Home > Società > Messaggi per prevenire la SIDS

Messaggi per prevenire la SIDS

sonno 01 La SIDS è la Sudden Infant Death Sindrome (morte improvvisa di un lattante altrimenti sano). Come noto, viene definita SIDS la morte improvvisa di un lattante che rimane inspiegabile dopo l’esecuzione di un’attenta analisi di tutti i fattori che potrebbero averne determinato il decesso (soffocamento, aritmie cardiache, malattie metaboliche, ecc.) compresa l’analisi dell’ambiente di vita.

Per tentare di ridurre il numero di morti inspiegabili di lattanti nel primo anno di vita è stata avviata una campagna massiccia per favorire il riposo dei bambini in posizione supina (Back to Sleep) con buoni risultati.
Nonostante l’impegno ci sono stati lattanti deceduti per soffocamento o strangolamento accidentale proprio nel letto domestico.

Uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association ha valutato diverse strategie per favorire ancora di più l’implementazione del sonno supino, dell’evitamento della condivisione del letto (cosleeping) e del letto morbido, e dell’utilizzo del ciuccio su un gruppo di 1263 mamme.

I risultati hanno evidenziato come l’utilizzo di brevi messaggi di testo inviati al telefonino della mamma per ricordare le principali misure di prevenzione possa modificare i comportamenti delle mamme. In particolare l’invio dei messaggini “attivi” rispetto a quelli di controllo ha determinato:

  • 89% vs 80% dei bambini che dormivano supini
  • 83% vs 70% dei bambini che condividevano la camera ma non il letto dei genitori
  • 79% vs 68% nell’utilizzo di letti sufficientemente rigidi
  • 69% vs 60% nell’utilizzo del ciuccio

Messaggi, evidentemente, incoraggianti per proseguire nella ricerca di ulteriori strategie per rinforzare l’applicazione delle indicazioni preventive contro la SIDS.

Attualmente che cosa si può fare individualmente?
Si può utilizzare la tecnologia dei nostri telefonini programmando dei messaggi da mandarci da soli a cadenza irregolare ma di qualche giorno in modo da rinfrescarci la memoria senza che il messaggino a cadenza fissa diventi una sorta di abitudine.
Si può tentare anche con le mail e con altri strumenti di social networking tra mamme…

Non è un granché ma è meglio di niente.

Ricordiamo che le indicazioni per la prevenzione della SIDS sono state aggiornate nel 2016 e sono rappresentate da:

  • dormire supini anche per il sonnellino
  • utilizzare un materasso rigido
  • allattare al seno
  • condividere con il bambino la camera ma non il letto
  • utilizzare il ciuccio sia per il sonno notturno che per il pisolino
  • evitare il fumo sia durante la gravidanza che dopo il parto
  • non coprire troppo il bambino
  • condurre una gravidanza sana effettuando regolarmente i controlli previsti
  • effettuare le vaccinazioni secondo il calendario previsto
  • non utilizzare monitor cardiorespiratori domestici

Ci sono altre raccomandazioni importanti ma la loro evidenza, grado B, è inferiore a quelle di grado A:

  • evitare apparecchi commerciali reclamizzati come utili per limitare la SIDS ma privi di adeguata efficacia
  • favorire la posizione prona durante i periodi di veglia per favorire lo sviluppo del bambino e limitare la plagiocefalia posizionale

Non ci sono evidenze sia a favore che contro il posizionamento della culla strettamente a contatto del letto dei genitori.

Fonti:
JAMA 2017; 318: 351-359
Roberto Minelli, blog 06 giugno 2017
Roberto Minelli, blog 27 ottobre 2016
Roberto Minelli, blog 02 maggio 2016

  1. Nessun commento ancora...
Codice di sicurezza: