Archivio

Archivio Marzo 2015

Scoperte accidentali:… cosa fare?

capsula di Petri Le scoperte di cui voglio parlare non sono le scoperte scientifiche che si verificano accidentalmente come è avvenuto, ad esempio, per la penicillina da parte di Alexander Fleming oppure per l’America da parte di Cristoforo Colombo.
Questo genere di scoperte vanno sotto l’etichetta di scoperte serendipiche e si verificano perché qualcosa è andato “storto” anche se in una direzione favorevole.

Prosegui la lettura…

Allattamento al seno prolungato e quoziente intellettivo

allattamento 02 L’allattamento al seno rappresenta la modalità naturale per alimentare un neonato o lattante. Nelle condizioni di impossibilità, o di controindicazione, all’allattamento al seno l’industria alimentare viene in aiuto proponendo un latte che si avvicina il più possibile (sempre più, man mano che gli studi progrediscono) alla composizione del latte umano.

Prosegui la lettura…

Vaccino antipneumococco per i bimbi pretermine

neonato intensiva 02 La vaccinazione antipneumococco è, come tutte le altre, ideata per ridurre il numero di ammalati, soprattutto gravi, attraverso l’induzione di una risposta immunitaria specifica. La vaccinazione stimola il nostro sistema immunitario a produrre anticorpi specifici contro l’agente infettivo. I vaccini possono essere di diverso tipo.

Prosegui la lettura…

Antidepressivi per i bambini

farmaci 01 E’ uno studio in chiaro odore di conflitto (peraltro dichiarato) d’interessi ma è comunque uno studio di cui tenere conto. Secondo quanto riportato dal Journal of the American Academy of Child and Adolescent Psychiatry, i moderni antidepressivi della classe degli inibitori della ricaptazione della serotonina (SSRI) rappresenterebbero una terapia efficace e ben tollerata per i casi di ansia e depressione in età pediatrica.

Prosegui la lettura…

Codeina nella terapia della tosse?

poison Una segnalazione del PRAC (Comitato per la Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza) dell’Agenzia Europea del Farmaco sull’utilizzo, rischioso, della codeina nella terapia sintomatica della tosse: il rischio è dovuto a gravi effetti collaterali soprattutto all’apparato respiratorio. La controindicazione è relativa ad età inferiori a 12 anni per tutti i bambini ed anche da 12 a 18 anni, limitatamente ai bambini affetti da malattie dell’apparato respiratorio.
I contenitori dei prodotti in forma liquida dovranno essere con chiusura “a prova di bambino”.

Prosegui la lettura…

Dieta mediterranea!

pesce verdura La dieta mediterranea viene promossa dall’American Heart Association e dall’American Stroke Association come fattore preventivo nello stroke ischemico. Lo stroke era conosciuto un tempo come ictus, un termine latino utilizzato per indicare un evento acuto al cervello di tipo vascolare. Attualmente è preferito il termine inglese stroke ma il significato è lo stesso.

Prosegui la lettura…

Antidepressivi in gravidanza ed asma

gestante farmaci Ci sono rapporti tra la depressione in gravidanza e lo sviluppo di asma nel bambino ma si conosce poco sul rischio di asma nel bambino quando durante la gravidanza c’è stata l’assunzione di farmaci antidepressivi. I bambini figli di madri depresse che non assumono farmaci durante la gravidanza hanno un rischio di 1.25 volte rispetto ai figli di madri non depresse di sviluppare asma.

Prosegui la lettura…

Fattori di rischio per suicidio

depressa 01 diversi tra maschio e femmina. Nella depressione e nella tendenza suicidaria ci sarebbero quindi differenze di genere sulle quali bisogna approfondire gli studi per fornire risposte adeguate ad ogni singolo paziente. L’articolo è stato pubblicato da The Canadian Journal of Psychiatry e riporta i risultati di uno studio effettuato su oltre 400 adolescenti.

Prosegui la lettura…

Traffico vicino alla scuole?

inquinamento Il traffico veicolare, soprattutto dei mezzi pesanti, è correlato con lo sviluppo di malattie dell’apparato respiratorio. Meno noto è, invece, l’effetto del traffico e dell’inquinamento sullo sviluppo neurologico del bambino. La cosa potrebbe avere un certo interesse considerando che le scuole possono trovarsi anche molto vicine ad incroci congestionati dal traffico.

Prosegui la lettura…

Vaccini ed autismo: per i giudici nessuna relazione

giudice Una notizia interessante riguardo i rapporti tra vaccinazione ed autismo stabiliti per legge e non tramite ricerche scientificamente documentate. Il Tribunale di Bologna ha ribaltato la sentenza del Tribunale del Lavoro di Rimini che aveva stabilito un nesso tra la precedente vaccinazione e la comparsa di sintomatologia di tipo autistico in un bambino.

Prosegui la lettura…

Polmonite… virale: perché gli antibiotici?

thorax La polmonite è un processo infiammatorio del polmone, nella maggioranza dei casi di origine infettiva. In età pediatrica la polmonite è frequente e perfettamente curabile a domicilio. I criteri per il ricovero ospedaliero, infatti, sono molto rigidi: gravità, ossigenodipendenza, difficoltà di alimentazione soprattutto nei più piccoli, malattie croniche di base, complicanze come il versamento pleurico, incapacità di gestione da parte dei genitori.

Prosegui la lettura…

Zucchero e calore per il dolore

neonato intensiva 02 Nella vita del neonato, soprattutto di alcuni, ci sono numerosi momenti dolorosi legati all’effettuazione di procedure mediche aggressive come i prelievi ematici. I ricercatori si stanno rendendo conto che l’esperienza dolorosa nell’età neonatale non è priva di ricadute a distanza di tempo cosicché si sta approfondendo l’efficacia di tecniche non farmacologiche nella riduzione del dolore nel neonato.

Prosegui la lettura…

Scelte intelligenti in allergologia

bambina latte C’è un proliferare di “allergia” ed indagini allergologiche di varia natura. Oggi quasi tutti i disturbi vengono attribuiti ad allergia e molti hanno trovato un terreno fertile per fare quattrini improvvisandosi allergologi. L’allergologia, come tutte le altre specializzazioni mediche, richiede cultura, rigore e attenzione al paziente.

Prosegui la lettura…