Archivio

Archivio Gennaio 2015

Vaccinazione antiepatite B = meno tumori epatici

vaccino 02 La vaccinazione antiepatite B è compresa tra quelle obbligatorie in molte regioni italiane. Normalmente viene effettuata nel corso del terzo mese di vita (all’età di 60 giorni compiuti) insieme all’anti-polio, difterica, tetanica (vaccinazioni obbligatorie), antipertossica e anti-Haemophilus influenzae B (vaccinazioni facoltative ma raccomandate) contenute nel vaccino esavalente.

Prosegui la lettura…

Esiti di bullismo all’università

ragazza bullismo Gli atti di bullismo stanno diventando un problema sempre più frequente nelle scuole di tutto il mondo.
Come abbiamo già visto, l’avere subito comportamenti di questo genere comporta l’insorgenza di malattie somatiche ben conosciute.

Prosegui la lettura…

E-sigarette: maggiore rischio di cancro?

fumo Riguarda poco la pediatria, spero, ma può riguardarla nella misura in cui l’età pediatrica interessa tutta l’età evolutiva, fino a 18 anni. Come abbiamo visto più volte anche gli adolescenti statunitensi utilizzano le sigarette elettroniche ritenendole meno dannose (mi rifiuto di dire “più sane” come, invece, affermano alcuni) rispetto a quelle tradizionali.

Prosegui la lettura…

Bedsharing: rischio asma

thorax Condividere il letto con i genitori è pericoloso per il bambino nel primo anno di vita perché è correlato con un maggiore rischio di SIDS, la morte in culla di un bambino sano. La condivisione del lettone, per quanto piacevole e divertente sia, non è esente da rischi per il bambino anche più grande di un anno. Il motivo? Probabilmente il maggiore rischio di infezioni dell’apparato respiratorio favorite dalla stretta vicinanza.

Prosegui la lettura…

Metilfenidato (ADHD) ed incidenti traumatici

farmaci 01 Il metilfenidato è un farmaco impiegato nella terapia della Sindrome da deficit dell’attenzione con iperattività (ADHD). L’ADHD è una malattia che comporta una serie di distrubi con limitata capacità di concentrazione del bambino e comportamenti di tipo invasivo, disturbante per lui e per chi gli sta vicino; il disturbo può essere invalidante e non è limitato all’età pediatrica.

Prosegui la lettura…

Fratture delle ossa lunghe soprattutto nei maschi

sport boy I bambini ed i ragazzi praticano molta attività motoria per sport oppure semplicemente per divertimento. L’attività motoria ha come effetto collaterale la possibilità di procurarsi lesioni di diverso genere tra cui le fratture delle ossa lunghe (radio, ulna, omero, femore, tibia e fibula o perone).
La conoscenza del tipo di frattura e dei fattori di rischio per la frattura di un osso lungo consente di migliorare gli interventi preventivi, se possibile, del trauma che la determina.
Un articolo pubblicato su BioMedCentral Pediatrics, una rivista open access, riporta i dati di un’indagine epidemiologica svolta in due strutture di chirurgia pediatrica di terzo livello in Svizzera.

Prosegui la lettura…

Vaccinazione antinfluenzale 2014/15 meno protettiva

influenza 02 La vaccinazione antinfluenzale prevista e praticata per questa stagione invernale 2014/15 non è così protettiva come ci si aspettava.
La motivazione è da attribuire alla differenza del ceppo A(H3N2) attualmente in circolazione rispetto a quello contenuto nel vaccino.
La formulazione del vaccino viene stabilita, infatti, con mesi di anticipo (in genere nella tarda primavera) in modo da potere produrre tutte le dosi di vaccino necessarie.

Prosegui la lettura…

Mamme depresse e figli con comportamenti problematici

ubriaca 01 Il tono dell’umore dei conviventi influenza tutti i componenti del nucleo famigliare.
La propensione alla gioia, al divertimento, al pensare positivo si percepisce, aleggia nell’aria, e tutti ne sono influenzati.
Pediatrics, la rivista dell’American Academy of Pediatrics, ha pubblicato recentemente un articolo che correla il tono dell’umore (patologico) della mamma durante gli anni della seconda-terza infanzia del figlio alla sua propensione ai comportamenti a rischio ed all’utilizzo di sostanze d’abuso durante l’adolescenza.

Prosegui la lettura…

Nessun rapporto tra vaccini e sclerosi multipla

vaccinazione bambina Vaccini, vaccini, ed ancora vaccini. La decisione se vaccinare o no i propri figli è certamente difficile da prendere anche perché le campane che si sentono, pro o contro, sono davvero tante.
Sul possibile ruolo causale delle vaccinazioni nei confronti dell’autismo oppure di altre malattie abbiamo già parlato e non mi sembra il caso di tornare sull’argomento.

Prosegui la lettura…

Vitamina D in gravidanza: migliore esito a distanza

gravidanza 01 La buona qualità di una gravidanza determina uno sviluppo migliore del prodotto del concepimento. Lo stato nutrizionale della gestante consente un migliore sviluppo intrauterino ed un peso e maturità alla nascita più elevati. Ne abbiamo parlato più volte, evidenziando, di volta in volta, come un comportamento o uno diverso potessero influenzare negativamente la prognosi della gravidanza.

Prosegui la lettura…

Dietisti per i bambini allergici

bambina latte I bambini allergici al cibo sono soggetti, ovviamente, a restrizioni dietetiche per evitare il contatto, anche solo accidentale con minime quantità del cibo offendente. Qualora l’alimento sia di scarso impiego o diffusione (il kiwi oppure le noci, ad esempio) la cosa, a parte la necessità di attenzione maniacale nella lettura delle etichette, non ha effetti rilevanti sulla vita delle persone.

Prosegui la lettura…

Mercato e-sigarette: gli adolescenti!

fumo Le sigarette elettroniche, le e-sigarette, sembrano meno dannose, meno pericolose, delle sigarette tradizionali. Il loro utilizzo – non so come definire l’inspirazione dagli oggetti delle soluzioni di nicotina variamente aromatizzate – sembra meno antisociale del fumo tradizionale anche se variamente limitato negi luoghi pubblici.

Prosegui la lettura…