Archivio

Archivio Maggio 2014

Vaccinazione MMR ritardata: maggior rischio di convulsioni.

vaccino 02 Fino a qualche anno fa il calendario vaccinale proposto per la vaccinazione contro morbillo, rosolia e parotite (MMR) suggeriva la somministrazione all’età di 15 mesi. Successivamente, al fine di proteggere attivamente il bambino di età inferiore, è stata proposta ed applicata una somministrazione all’età di 13 mesi.

Prosegui la lettura…

Sotto il sole… attenzione alle ustioni!

crema solare I bambini nati in primavera sarebbero maggiormente a rischio di melanoma rispetto a quelli nati in altri periodi dell’anno. Il motivo sarebbe molto semplice: la maggiore esposizione solare di una cute estremamente delicata. Considerando il periodo di nascita, nel mese di luglio il bambino nato in primavera ha 2-4 mesi con la conseguente possibilità di esporlo al sole. La cute di un bambino così piccolo è, però, estremamente sottile e delicata, facilmente ustionabile.

Prosegui la lettura…

Fumo in gravidanza? Vitamina C!

gestante fumo Il fumo è una brutta abitudine, sia in forma attiva che passiva; lo è ancora di più quando la fumatrice attende un figlio.
Una ricerca pubblicata sul Jounal of American Medical Association richiama l’attenzione sul danno polmonare subito dal prodotto del concepimento quando la madre sia fumatrice.

Prosegui la lettura…

ECG attraverso il telefonino?

poster 05 L’utilizzo del telefonino, per la precisione dello smartphone, diventa sempre più creativo ed utile anche in medicina. Dal World Congress of Cardiology (Melbourne, 4-7 maggio 2014) ci arriva la notizia di una buona riuscita dell’esame elettrocardiografico registrato ed inviato allo specialista cardiologo proprio utilizzando un telefonino.

Prosegui la lettura…

Antibiotici nel primo anno e rischio asma

medico prescrive Ancora sul rapporto tra infezioni, terapie antibiotiche e sviluppo di malattia asmatica. Un articolo pubblicato su Annals of Allergy, Asthma & Immunology segnala che l’impiego di antibiotici nel corso del primo anno di vita potrebbe essere correlato con lo sviluppo di malattia asmatica entro l’età di 7 anni; il rischio aumenterebbe con l’aumentare delle prescrizioni.

Prosegui la lettura…

Obesità: non so come mi puoi aiutare

bimba obesa Nella maggioranza dei casi le persone obese o sovrappeso hanno bisogno di essere aiutate nel loro percorso verso il raggiungimento di un peso più adeguato. Non è chiaro, tuttavia, quale può essere il metodo migliore per sostenere gli adolescenti nell’impegno per migliorare lo stile di vita e la qualità dell’alimentazione.

Un articolo sulla rivista Journal of Medical Internet Research mette in evidenza la necessità di approfondire il migliore utilizzo dei messaggini di testo del telefonino.
Sono stati studiati 12 adolescenti e 13 genitori per un periodo di 8 settimane.

Prosegui la lettura…

Cucinare insieme: a scuola di salute

poster 03 La prevenzione delle malattie degenerative dell’età adulta, malattie croniche come il diabete o l’arteriosclerosi, passa attraverso una alimentazione corretta ed uno stile di vita sano. La conoscenza della qualità dei cibi e delle migliori condizioni di preparazione non sono intuitive e spesso bisogna contrastare l’influenza nefasta della pubblicità e delle trasmissioni di argomento culinario.

Prosegui la lettura…

Asma: per il momento solo farmaci

compresse La terapia dell’asma si basa sulla somministrazione di farmaci modulata, secondo le linee guida  più accreditate, in funzione della gravità della malattia, dell’età, e della risposta al farmaco utilizzato (non tutti i pazienti con lo stesso livello di gravità di malattia rispondono in egual misura allo stesso farmaco).

Prosegui la lettura…

Autismo… sempre più malattia organica

ricercatore L’autismo, più precisamente definito Disturbi dello spettro autistico,  è sempre meno una malattia psichiatrica ambientale e sempre più una malattia organica. Un lavoro pubblicato recentemente su JAMA Psychiatry richiama l’attenzione sulla possibilità di diagnosi della malattia utilizzando metodiche d’immagine come la Risonanza Magnetica funzionale (fRM). Nello studio, piccolo ma molto interessante, sono state confrontate le fRM di 25 adolescenti (età 11-18 anni) affetti da autismo con quelle di 25 soggetti non affetti di pari età, quoziente intellettivo non verbale e capacità manuali.

Prosegui la lettura…

Anafilassi: adrenalina e sua somministrazione

ricercatore L’anafilassi è una reazione clinica grave in risposta (in genere, ma non solo) all’assunzione di alimenti ai quali una persona è allergica. La malattia “Anafilassi” ha diversi livelli di gravità ma il farmaco fondamentale, salvavita, è sempre rappresentato dall’adrenalina somministrata per via intramuscolo con un dispositivo autoiniettore che tutti i pazienti (anche i bambini)  devono portare con se insieme ad altri farmaci, cartellino identificativo della persona e del tipo di allergie, numeri di telefono di persone, parenti, significativi, telefonino con scheda prepagata e batteria carica.

Prosegui la lettura…