Archivio

Archivio Aprile 2014

Qualità dell’aria e malattie muscolari

gestante fumo La qualità dell’aria respirata dalla gestante è sempre stata importante in quanto l’esposizione a tossici ambientali poteva favorire lo sviluppo di alcune malattie nel bambino. Un lavoro pubblicato recentemente su Arthritis Care Research ha messo in relazione il fumo di sigaretta e l’inalazione di altre sostanze con lo sviluppo di malattie muscolari.

Prosegui la lettura…

Studi sugli animali?

28 Aprile 2014 1 commento

poison Gli studi di tossicità dei farmaci effettuati sugli animali possono essere inadeguati per evidenziare un’eventuale tossicità sull’uomo. Le associazioni animaliste hanno fatto di questa osservazione un motivo di protesta non del tutto ingiustificato. Un lavoro pubblicato recentemente su PLOS Medicine, una rivista open access, ribadisce l’insufficienza degli studi effettuati su animali normali ma evidenzia la capacità di animali da laboratorio, geneticamente modificati, di rispondere meglio e con una sensibilità maggiore, al quesito relativo agli effetti tossici dei farmaci o almeno di quello testato.

Prosegui la lettura…

Visite di controllo pericolose?

batteri viola Le visite di controllo periodiche dei bambini servono a verificarne il buono stato di salute e di accrescimento ed intercettare eventuali malattie in fase iniziale.
Nella maggior parte dei casi i Pediatri di Famiglia stabiliscono orari adeguati in modo da evitare che i bambini sani attendano di essere visitati insieme ai bambini malati.

Prosegui la lettura…

Obesi. Soltanto obesi o…

obeso 01 L’obesità è una malattia che può rappresentare un fenomeno a se stante ma che, spesso, fa parte di una sindrome, una pluripatologia, coinvolgendo altri aspetti del metabolismo oppure causando danni secondari come quelli scheletrici. Sono note, infatti, le situazioni di “diabesità”, dove obesità e diabete coesistono, alterazioni del metabolismo lipidico, oppure deformità degli arti inferiori come il ginocchio valgo secondario all’eccesso di peso che grava su questa articolazione.

Prosegui la lettura…

Diagnosi di disturbo del comportamento alimentare

bilancia sottostimata nel sesso maschile.  Un piccolo studio pubblicato sul British Medical Journal richiama l’attenzione sul fatto che il pregiudizio che i disturbi del comportamento alimentare siano una prerogativa femminile rappresenta un ostacolo ad una diagnosi corretta e precoce nei maschi.

Prosegui la lettura…

Autismo ed obesità parentale

prof libro Ancora un articolo che segnala la possibile associazione tra disturbi di interesse psichiatrico ed obesità.
Su Pediatrics è stato pubblicato il risultato di una ricerca effettuata su 93000 bambini norvegesi studiando la prevalenza dell’Autismo in funzione dello stato di sovrappeso oppure obesità dei genitori. Diversamente da alcune ricerche già pubblicate non è stata riscontrata alcuna relazione con l’obesità oppure il sovrappeso della madre.

Prosegui la lettura…

Probiotici: una faccenda controversa

sonno 01 L’efficacia dei probiotici (batteri selezionati assunti per modificare, aiutare, la flora batterica intestinale) non trova una dimostrazione definitiva sia pro che contro il loro utilizzo. Sappiamo che, almeno apparentemente, non fanno male ma, poiché la spesa economica per il loro acquisto va considerata tra gli effetti collaterali, sarebbe opportuno dimostrarne una certa efficacia.

Prosegui la lettura…

La cecità ai colori è un fatto etnico

sport bambini Il daltonismo, ovvero l’incapacità di percepire alcune lunghezze d’onda (colori) dello spetto visibile, è una malattia genetica ed ha una prevalenza nella popolazione che dipende anche dal gruppo etnico. Una ricerca pubblicata recentemente su Ophthalmology da un gruppo statunitense ha messo in evidenza che i bambini bianchi hanno una prevalenza di daltonismo significativamente più elevata degli altri gruppi etnici.

Prosegui la lettura…

Avvelenamenti da e-cigarette

divieto di fumo verificatisi negli Stati Uniti.
I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno pubblicato nel loro rapporto settimanale una revisione del  numero di chiamate ai centri antiveleno relative alle assunzioni accidentali di soluzioni liquide contenute nelle sigarette elettroniche.
L’indagine ha preso in considerazione il periodo settembre 2010-febbraio 2014.

Prosegui la lettura…

Sport, fitness ed obesità

sport boy L’attività sportiva effettuata in aggiunta a quanto già previsto dai programmi scolastici si rivela un presidio di discreta efficacia nel contrastare l’incremento di peso, l’obesità in genere e l’accumulo di grasso a livello addominale (viscerale). L’attività sportiva condotta regolarmente per 9 mesi in orario extrascolastico dimostra anche di migliorare la fitness cardiorespiratoria, ovvero il funzionamento della macchina-uomo sotto sforzo.
La ricerca è pubblicata su Pediatrics, la rivista organo ufficiale dell’American Academy of Pediatrics, ed è stata condotta su 220 bambini (103 femmine) di 8-9 anni di età sottoposti ad attività fisica moderata-intensa della durata di 70 minuti per 5 giorni alla settimana.

Prosegui la lettura…

ADHD ed obesità

ragazzo obeso Parliamo ancora di obesità citando un lavoro appena pubblicato su Pediatrics, la rivista organo ufficiale dell’American Academy of Pediatrics.  In questo lavoro i ricercatori parlano di ADHD, terapia psicostimolante ed obesità, valutando i rapporti tra terapia con farmaci stimolanti e sviluppo dell’obesità in un’ampia popolazione comprendente bambini affetti da ADHD e bambini non affetti.

Prosegui la lettura…