Archivio

Archivio Settembre 2012

Videogiochi per dimagrire!

28 Settembre 2012 Nessun commento

videogiochi 02 I videogiochi possono favorire lo sviluppo di obesità ma possono anche aiutare a ridurre l’eccesso ponderale. Un gruppo di ricerca inglese, dell’Università di Chester, ha appena pubblicato sugli Archives of Pediatric and Adolescence Medicine un lavoro che dimostra come l’utilizzo di videogiochi “movimentati” può essere utile nella terapia dell’obesità.

Prosegui la lettura…

Antibiotici, un pericolo per l’intestino!

26 Settembre 2012 1 commento

poison Alcuni antibiotici comunemente utilizzati anche in età pediatrica potrebbero favorire lo sviluppo delle malattie infiammatorie croniche dell’intestino.
Gli antibiotici incriminati sono penicilline (estremamente diffusi), tetracicline (utilizzati molto raramente) ed altri compresi quelli in associazione con sostanze “protettive” come gli inibitori delle beta-lattamasi (ad esempio l’acido clavulanico). Lo studio, di tipo retrospettivo, ha interessato 1072426 bambini con un follow-up fino all’età di 19 anni, la comparsa di malattie infiammatorie dell’intestino oppure la morte per altra causa.

Prosegui la lettura…

Meno bevande zuccherate, meno obesità

24 Settembre 2012 Nessun commento

bevande Parliamo ancora - forse un pò troppo spesso – di obesità perchè le notizie, i lavori di ricerca, le conferme e le smentite su questa malattia sono tante. Nel numero del 21 settembre 2012 del New England Journal of Medicine ci sono due articoli ed un editoriale che enfatizzano il ruolo della riduzione dell’assunzione delle bevande zuccherate, che vengono sostituite con acqua oppure bevande dolcificate con dolcificanti ipocalorici, nel controllo della malattia “obesità”.

Prosegui la lettura…

Libri regalati favoriscono la comunicazione

21 Settembre 2012 Nessun commento

lettura Fornire uno “starting kit” di lettura alle puerpere prima della dimissione dall’ospedale può essere utile per favorire lo sviluppo della comunicazione verbale verso i bambini. Lo studio è pubblicato su BioMedCentral Pediatrics e riporta i risultati di uno studio retrospettivo effettuato su 1051 soggetti attivi e 279 controlli.

Prosegui la lettura…

Vaccinazione antipertossica inefficace?

19 Settembre 2012 Nessun commento

vaccino 01 La vaccinazione antipertossica acellulare somministrata insieme ai vaccini contro Tetano e Difterite riduce la sua efficacia con il tempo trascorso dall’ultima somministrazione. La percezione di qualcosa che non andasse bene si era già avuta perchè nel 2010 in California si è verificata la più grande epidemia di pertosse (whooping cough) dal 1958.

Prosegui la lettura…

Lattina da 500 ml: no!

17 Settembre 2012 Nessun commento

bevande Per limitare l’aumento del numero di persone obese la città di New York ha messo al bando le confezioni di bevande zuccherate di capacità maggiore di 16 once americane, circa 470 ml, servite nei locali. La nuova legge entrerà in vigore il 12 marzo 2013 per permettere ai commercianti di mettersi in regola.

Prosegui la lettura…

Olio di pesce ed allergia

14 Settembre 2012 Nessun commento

studioso Le malattie allergiche stanno aumentando di frequenza e la dieta moderna è stata messa sotto accusa come fattore concausale. Da molte parti è stato suggerito che l’aumentata assunzione di acidi grassi polinsaturi omega3 (n-3 PUFA) potesse rappresentare un fattore protettivo. La soluzione proposta è stata quella di assumere integratori con olio di pesce nei primi mesi di vita.

Prosegui la lettura…

Stenosi pilorica… IPLV?

12 Settembre 2012 Nessun commento

biberon La Stenosi ipertrofica del piloro è una condizione di maggiore sviluppo della muscolatura del piloro (una “valvola” posta tra stomaco ed intestino) che provoca vomito sempre più grave nel bambino, frequentemente maschio, nelle prime settimane di vita. Un gruppo di ricerca danese ha correlato la stenosi del piloro con l’assunzione di latte formulato con il biberon il che potrebbe fare concludere per un’intolleranza alle proteine del latte vaccino (IPLV).
Lo studio è pubblicato su Pediatrics e riporta un rischio relativo di 4.62 volte maggiore per gli allattati al biberon, anche in maniera parziale, rispetto agli allattati esclusivamente al seno.

Prosegui la lettura…

Codeina per il dolore… attenzione!

10 Settembre 2012 1 commento

poison Dopo gli interventi chirurgici, ma anche a causa di alcune malattie come l’otite, il bambino può avvertire dolore, talvolta intenso. In molte situazioni viene utilizzato il paracetamolo ma da parte di alcuni viene prescritta un’associazione paracetamolo+codeina con effetti analgesici molto maggiori. La codeina è un oppioide e può causare depressione respiratoria come la morfina. La FDA (Food and Drug Administration, Stati Uniti) ha lanciato recentemente un avviso sul pericolo rappresentato dall’impiego di codeina come analgesico somministrato dopo interventi chirurgici di adenodo/tonsillectomia.

Prosegui la lettura…

Stile di vita in gravidanza e peso a 4 anni

7 Settembre 2012 Nessun commento

gravidanza 03 Lo stile di vita tenuto durante la gravidanza può influenzare il peso del bambino fino all’età di 4 anni? Se lo è chiesto un gruppo di ricercatori finlandesi è la risposta è pubblicata sul Journal of Negative Results in BioMedicine, una rivista open access il cui nome… la dice lunga.
Come è noto le condizioni dello sviluppo del feto sono responsabili in parte della qualità di vita negli anni successivi alla nascita ed anche del rischio di sviluppare obesità. I ricercatori hanno valutato gli effetti degli interventi di consueling sullo stile di vita durante la gravidanza in relazione al peso dei bambini a 4 anni.

Prosegui la lettura…

Cortisone inalatorio e bassa statura

5 Settembre 2012 Nessun commento

syrup La terapia dell’asma si giova dell’assunzione di cortisone per via inalatoria mediante l’utilizzo di dispositivi specifici come gli spray oppure gli inalatori a polvere secca. E’ una terapia prevista per tutti i livelli di gravità maggiori dell’asma episodico o sporadico (livello 1 della classificazione GINA, quando un paziente assume in modo assolutamente saltuario il broncodilatatore) ovvero dal livello “persistente lieve” (livello 2 del GINA) in su.

Prosegui la lettura…

Obesità e calcolosi

3 Settembre 2012 Nessun commento

obeso 01 Un’altra pietra addosso ai bambini affetti da obesità: non solo l’obesità ma anche il semplice sovrappeso sarebbero fortemente correlati con lo sviluppo di calcolosi della colecisti, i calcoli biliari. Le femmine, in particolare, sarebbero esposte ad un rischio 4 volte maggiore rispetto ai maschi.
Lo studio è pubblicato sul Journal of  Pediatric Gastroenterology and Nutrition ed ha interessato 510816 ragazzi di età compresa tra 10 e 19 anni.

Prosegui la lettura…