Home > Società > Età ossea o scheletrica

Età ossea o scheletrica

medico prescrive Nella valutazione della bassa statura dei bambini viene spesso richiesta l’età ossea o scheletrica. Si tratta della determinazione della maturazione dello scheletro, che in genere corrisponde all’età anagrafica, attraverso l’esecuzione di una radiografia del polso e della mano sinistra. Lo stadio di maturazione delle ossa della mano e del polso viene confrontato con lo stadio maturativo di riferimento contenuto in appositi atlanti.

A questo punto la statura del bambino viene valutata sulle tavole centiliche di crescita utilizzando non l’età anagrafica ma quella scheletrica o ossea. Nella maggior parte dei casi di bassa statura il valore della statura è compreso nel range di normalità per l’età scheletrica. Questo avviene perchè la causa più frequente di bassa statura è lo scheletro che “invecchia”, matura, più lentamente della media e quindi cresce altrettanto più lentamente, anche se la statura da adulto, raggiunta più tardivamente, sarà normale.
Utilizzando l’età scheletrica unitamente ad altri parametri si può, anche, tentare di calcolare la statura definitiva da adulto (target staturale).
Attenzione, però: la determinazione dell’età scheletrica viene richiesta dal medico solo se la statura e la crescita staturale del bambino sono davvero inferiori alla norma, non perchè il bambino sembra semplicemente basso. Si tratta pur sempre di un esame medico che si esegue con radiazioni (è una radiografia) e va eseguito solo se c’è la reale necessità.

  1. danyal
    16 Aprile 2014 a 9:13 | #1

    Mi scusi Dottore, mi è venuta in mente un’altra cosa:
    all’età di 18 mesi la bambina misurava 80 cm.; è vero che potrebbe rappresentare la metà dell’altezza da adulta? Grazie.
    R.: no. La statura definitiva non può essere predetta con questa metodica.

  2. danyal
    16 Aprile 2014 a 8:32 | #2

    Gentile Dottore cerco di fornirle qualche dato in più: io ho avuto il menarca intorno alla fine della terza media quindi quasi 14 anni, mia sorella uguale, mentre la zia da parte di padre alla quale somiglia molto fisicamente, ha sviluppato più o meno a 13 anni e mezzo (ed è alta 1,70)
    La crescita è sempre stata regolare, intorno ai 6 cm. per anno.
    Per il resto la bambina pratica molto sport, è sana sotto tutti i punti di vista , vivace e solare, si alimenta in modo corretto (ha tanta fame in questo periodo!).
    Possono essere dati utili? Grazie di nuovo in anticipo.
    R.: tutto fa pensare che ci si trovi alla frenata che precede lo scatto accrescitivo puberale.

  3. danyal
    15 Aprile 2014 a 13:04 | #3

    Gentile Dottore, mia figlia compie 13 anni a fine aprile, è alta 148 cm. e pesa 38 kg.
    Il suo seno è già abbastanza sviluppato e ha pochi peli sul pube. Nulla sotto le ascelle. Ancora nessun segno di menarca.
    Io sono alta 158, mio marito 176. Negli ultimi mesi ho notato un rallentamento nella crescita in altezza. E’ normale? Lo scatto di crescita deve ancora avvenire? Quanto pensa verrà alta?
    La ringrazio anticipatamente
    R-.: difficile rispondere. Bisognerebbe considerare tutta la curva di crescita con le relative velocità; è importante anche l’età del menarca della mamma e delle zie. E’ possibile che si tratti della frenata prima dello scatto e che la statura definitiva sia buona ma, lo ripeto, senza la valutazione clinica e lo studio della curva di crescita fornire una risposta meno approssimata è impossibile.

  4. Simona
    14 Aprile 2014 a 12:16 | #4

    Buongiorno,
    sono la mamma di due bambini, il maschio di 11 anni e mezzo (compirà 12 anni ad agosto) e una femmina di 8 anni e mezzo (compirà 9 anni a ottobre).
    Il maschio è molto piccolino, è alto 132 cm e pesa 26 kg; la radiografia alla mano sx ha evidenziato un’età ossea di 9 anni e mezzo; anche le analisi del sangue effettuate per celiachia, tiroide e ormone della crescita sono risultate tutte nella norma. Secondo lei quanto potrà diventare alto?
    Al contrario la femmina è alta 142 cm e pesa 35 kg; la radiografia alla mano sx ha evidenziato un’età ossea di 10 anni. da qualche mese ha iniziato lo sviluppo del bottoncino mammario ma non presenta ancora nessuna peluria nè nel pube nè sotto le ascelle.
    secondo lei va tutto bene? quando comparirà il menarca e quanto potrà venire alta?
    io sono alta 165 cm e mio marito 173.
    Grazie
    R.: non si può predire così semplicemente la statura definitiva. Il bambino di 11 anni ha un’età scheletrica ridotta con esami normali(è il caso più frequente) e la sua statura inserita nelle griglie di crescita per l’età anagrafica corrisponde al 25° centile, una statura non elevata ma perfettamente nella norma. La bambina ha la situazione opposta: è più alta delle coetanee ma, poiché la sua età ossea è avanzata, va inquadrata come se avesse 10 anni. Il suo centile di crescita è il 50°-75°. E’ una bambina normale di 10 anni (età scheletrica) così come lo è il fratello di 9,5 anni (età scheletrica). Tutto ciò che avviene dopo gli 8 anni per la femmina ed i 9 per il maschio non ha una possibilità di intervento ma solo di osservazione. L’età del menarca è parimenti imprevedibile e dipende dallo stato di nutrizione e dall’età del menarca di madre e zie.

  5. roberto
    11 Marzo 2014 a 11:56 | #5

    buon giorno ho un figlio di 4 ani e5 mesi pesa 16,5 e ha 1.06 madre 1.52 e padre 1.75 volevo sapere se cresce bene e a che alteza si fermera ho la rx mano sinistra a causa di una ferita come posso legerla grazie
    R.: peso e statura vicini al 50° centile, quindi normali. Non è possibile conoscere la statura definitiva (troppe variabili) e non è possibile, per lei, calcolare l’età scheletrica (è richiesta una notevole esperienza).

  6. CATERINA
    10 Marzo 2014 a 11:10 | #6

    Buongiorno dottore,mia figlia ha compiuto da poco 12 anni è alta 1,40 pesa 30 kg la mia pediatra mi dice che stà frà il 10°centile da premettere che ha pochi segni di sviluppo puberale(peli sul pube,sotto le ascelle qualche peletto trasparente per quanto riguarda il seno solo qualche minino fastidio ma ancora niente rigonfiamento"a bottone")La mia pediatra allarmata mi ha fatto fare l’esame mano polso,la quale indica un età ossea compresa tra 11 e 12 anni. Esami per la malattia celiaca esami completi del sangue con: somatomedina C, FT3,FT4,TSH .Per fortuna tutto è risultato nella norma e le ha prescritto L’arginina per 2 mesi. Premetto che mio marito è alto 1,68 ed io 1,57 e che il mio sviluppo è avvenuto quasi a 14 anni. Sono molto preoccupata che non cresca armoniosamente,lei cosa può dirmi? Pensa che dovrei rivolgermi ad uno specialista?La ringrazio anticipatamente e la saluto.
    R.: l’arginina non ha molti motivi di essere assunta, perché se avesse effetti documentati ampiamente l’assumerebbero tutti e saremmo alti 3 metri. Si utilizza solo nei test di stimolazione per il GH, unitamente ad altre sostanze. La bambina ha un’età scheletrica corrispondente all’anagrafica e quindi ha probabilmente una pubertà che seguirà le orme della madre. Non capisco la preoccupazione perché, con tutta probabilità, lei vede in sua figlia ciò che era alla sua età. I 17 cm in tutto lo sviluppo da qui in avanti non sono molti (è una crescita ragionevole) e credo proprio che la bambina/ragazzina sarà alta almeno come la mamma.

  7. Luisa Pierantoni
    9 Marzo 2014 a 12:51 | #7

    Gent .dott.
    mio figlio a 12 anni e mezzo con 45,4 kg e statura 150 aveva TW2 =909 con età ossea di 14,6 e percentile 90-97. Il RUS = 671 con età ossea 15,6 percentile 97. Il CARP =954 età ossea 13,2 valore 75-95. Oggi a 14 anni e mezzo e’ alto 1,59 e pesa 54 kg. L’endocrinologa ha prescritto quell’esame perche’ allora era comparsa una ginecomastia ,presente tuttora , in concomitanza di sviluppo puberale .Secondo lei ,con quei percentili cosi’ alti ,che staturasi può immaginare possa lui raggiungere e fino a che età crescerà?
    La prolattina era alta e tutto era sorto dal dubbio che il depakin (con il quale è in cura dall’età di 2 anni) potesse aumentarla .
    Grazie della sua disponibilità.
    Luisa Pierantoni
    R.: semplicemente non crescerà (quasi) più. A 12 anni e mezzo il bambino aveva un’età ossea di circa 14 anni e mezzo e quindi prossima all’arresto della crescita. Adesso a 14 anni e mezzo (anagrafici) potrebbe avere completato la crescita. La ginecomastia dell’adolescente è un evento relativamente comune. Solo in alcuni casi e se fastidiosa si può operare rimuovendo la ghiandola mammaria (presente normalmente anche nel maschio ma poco evidente per la presenza di pochi estrogeni e di un limitato numero di recettori sulla cellula).

  8. Daniela
    23 Febbraio 2014 a 12:49 | #8

    Buongiorno dottore sono preoccupata per mia figlia perché a nove anni appena compiuti ha il seno che si sta sviluppando da circa 6 mesi e da circa 2 le sono comparsi i peli sul pube neri che stanno crescendo e infoltendo. Inoltre il suo sudore è diventato molto forte. Nell’ultimo anno è cresciuta di circa 10 cm, ora è alta 1,41 cm per un peso di 34 kg. Da una radiografia al cranio fatta per il dentista mi è stato detto che è iniziato lo sviluppo. La mia preoccupazione è che compaia il ciclo troppo presto. Da questi presupposti quanto passerà ancora prima dell’arrivo del ciclo? Un’altra preoccupazione è che si arresti la crescita e rimanga troppo bassa. Io non sono molto alta, circa 1.60 ma mio marito è alto 1.78 e anche mia mamma e i suoi famigliari sono alti. E’ il caso di portarla da un endocrinologo e cercare di fare qualcosa per bloccare gli ormoni in modo che si allunghi il tempo per l’arrivo del ciclo e possa crescere ancora un poco?
    R.: non c’è bisogno che un dentista dica, con l’ausilio di una radiografia, che è iniziato lo sviluppo puberale: è una cosa evidente. La bambina ha il seno, i peli pubici e la secrezione delle ghiandole sudoripare aprocrine, quelle delle ascelle, ha assunto una caratteristica adulta (il cattivo odore). Non è possibile stabilire quando si verificherà il menarca, le prime mestruazioni, e non è possibile intervenire perché l’inizio dei fenomeni puberali dopo l’età di 8 anni per la femmina è nei limiti della norma e non è consentito nessun intervento. Parlate con il vostro PdF che visiterà la bambina e vi accompagnerà nelle varie fasi maturative della pubertà.

  9. Antonella
    20 Febbraio 2014 a 11:47 | #9

    Grazie, allora attendo e la misuro a giugno, posso comunque stare tranquilla? Perche’ la cosa mi ha agitato moltissimo. La bambina è serena e tranquilla. Dimenticavo che pratica nuoto a livello pre-agonistico. Grazie
    R.: si, state tranquilli.

  10. Antonella
    20 Febbraio 2014 a 9:13 | #10

    <a href="#comment-124823">@Antonella </a>
    Gentile dottore, la sua pediatra non può essere contattata perché in questo periodo non fa studio per problemi personali, l’ultimo controllo è stato fatto da lei a maggio 2013 ed era 1.35. Inoltre le curve di crescita dalla nascita ad oggi sono sempre state queste. Alcuni anni era >90, altri <90. Ma la crescita è sempre stata quella. Alcune volte mette 5, altre 6 , altre 7cm all’anno. Mantenendo più o meno sempre la stessa curva di crescita. Io vorrei evitarle radiazioni inutili, se non è veramente necessario. Grazie per la sua risposta
    R.: al momento non credo sia necessario, utile, importante, fare niente. Sarebbe indicato ripetere la misurazione tra 4 mesi e poi decidere. Prima dello scatto puberale c’è una frenata. Anche tenendo conto della frenata la statura attuale è buona.

  11. Antonella
    19 Febbraio 2014 a 21:38 | #11

    Gentile dottore, mi figlia ha 8 anni e 10 mesi è alta 1,39 e pesa 34 kg. Io sono alta 1,78 e mio marito 1,98. La bambina è sempre stata al 90 percentile. Il sostituto del nostro pediatra ci ha consigliato la radiografia al polso e alla mani sx perché secondo lui è bassina. A me sembra assurdo, lei cosa ci consiglia?
    R.: per l’età anagrafica la statura è tra il 75° ed il 90° centile ed il peso tra il 75° ed il 90° centile (curve CDC) valori che vanno benissimo. Vi conviene ascoltare il curante che ha seguito la bambina in tutti questi anni.

  12. angelo d’alessio
    1 Febbraio 2014 a 23:33 | #12

    Salve dottore ,sono un padre preoccupato ,mio figlio ha 11 anni è alto 1,30 cm e pesa soli 26 kg ,gli ho fatto gli esami x la celiachia e sono risultati negativi ,mi consigliate di fare le radio alle ossa ? Da premettere che gioca a calcio da 6 anni e mangio poco io sono robusto e alto 1.68 mia moglie è nella norma ed è alta 1,66.la ringrazio x le risposte.
    R.: la celiachia è una malattia che può rallentare la crescita ma è tutto negativo. Praticherei sicuramente una valutazione dell’età scheletrica perché sembra un bel bambino di 8 anni ed è probabile che lo sia. Età scheletrica e poi si può discutere se rilassarsi o meno. Lo sviluppo puberale è iniziato?

  13. simona
    22 Gennaio 2014 a 16:01 | #13

    Buongiorno Dottore, mio figlio celiaco di 9 anni e 10 mesi , diagniosticato a 7 appena compiuti e perfetto nella dieta. Gli esami di routine annuali sono negativi .E’ alto ca 137 cm, molto magro e mangia bene e abbastanza ma non cresce di peso , è sempre stazionario a 26 kg. Prima andava in bagno spesso ora è diventato quasi stitico.Non ci salto più fuori.A 5 e 4 mesi anni ha fatto rx mano sx per età ossea .Era di 3 anni precisi. Dimenticavo io sono alta 1.68 e mio marito 1.78.(molto magro anche lui fino a 9 anni fa).il bimbo però in mezzo alla sua classe risulta essere bassino e molto asciutto. Secondo lei posso fare qualcosa?
    Grazie per l’attenzione
    Simona
    R.: no, non potete fare niente se non stare tranquilli. Se la malattia celiaca è ben controllata il bambino crescerà normalmente. Adesso la sua statura è tra il 25° ed il 50° centile per l’età anagrafica e quindi è perfettamente normale. Se, poi, ci aggiungiamo un probabile ritardo di maturazione ossea allora si può davvero dormire sereni.

  14. Grazia
    20 Gennaio 2014 a 14:40 | #14

    Grazie per la sua tempestiva risposta.Saluti Grazia

  15. Mirela
    20 Gennaio 2014 a 13:25 | #15

    gentile dott.la ringrazio moltissimo della sua risposta

  16. Mirela
    19 Gennaio 2014 a 12:01 | #16

    Buongiorno dott.Minelli.Sono la mamma di un bimbo di 6 anni e mezo.Lui pesa 17 kg ed e alto 110 cm.L1endocrinologo li ha fatto li esami per 5 ormoni tra qualli quelli della crescita e il testosterone perche aveva dubbi sulla sua crescita,ed i valori erano alla norma.lui e nato prematturo e pesava 1950 alla nascita.e inoltre a fatto diversi interventi per l`idrocefalo posemoragico.ha fatto anche li esami genetici che secondo i dottori sono senza problemi.non ha quasi mai apettito pero io li do di tutto.devo essere preocupata per come cresce?devo farli fare questi esami radiologici? le sarei molto grata della sua risposta
    R.: il bambino è leggero e non molto alto. Credo che se l’endocrinologo vi ha tranquillizzato abbia i suoi motivi anche perché, sebbene non l’abbiate detto, si sarà basato anche su un’età scheletrica. Se il Collega vi ha tranquillizzato perché continuare a stressarvi. L’unica cosa è che sia il più possibile sano. Sono certo che, per l’attenzione che tutti prestiamo a questi bambini, non ci sia motivo di preoccuparvi.

  17. 3 Gennaio 2014 a 20:49 | #17

    <a href="#comment-90391">@maria </a>
    la ringrazio tanto dottore no il bambino non ha altre patologie,quindi posso stare tranquilla Grazie 1000

  18. maria
    3 Gennaio 2014 a 15:51 | #18

    Buonasera dottore sono una mamma di un bambino di 11 anni e alto 128 e pesa 30 kg questa mattina ha fatto la rx alla mano sinistra ed e risultato un bambino di 9 anni.il papa’ e alto 185 la mamma 158 devo preoccuparmi?la saluto cordialmente
    R.: credo proprio che si possa dormire sereni. L’età scheletrica è ritardata e, se non ci sono segni di sospetta malattia di altro genere, il bambino è affetto da ritardo semplice di crescita. Il giovane, probabilmente, non ha neanche segni di maturazione puberale, avrà una pubertà ritardata rispetto ai coetanei e la statura sarà assolutamente normale (probabilmente intorno ai 170-175 centimetri).

  19. barbara
    26 Dicembre 2013 a 15:59 | #19

    Gentilissimo dott. Minelli. Dovro’ procedere all’accertamento dell’eta’ ossea del mio bimbo tramite rxolso con metodo rus e visita auxologica per definire la sua data di nascita che ovviamente e’ presunta. Il mio e’ un bimbo adottivo proveniente da un paese africano dove sono tutti molto alti (zona vatussi x intenderci). Mi chiedo: cosa significa “metodo RUS” ? Inoltre tutte queste valutazioni terranno conto del paese di origine del mio bimbo?
    R.: RUS è un metodo di calcolo dell’età scheletrica che si basa sulla valutazione dello stadio maturativo delle ossa corte della mano, del radio e dell’ulna. Il metodo non tiene conto del Paese d’origine ma solo di uno stadio maturativo generico, universale. E’ evidente, però, che se il bambino ha un’età ossea , ad esempio, di 6 anni ed una statura elevata per l’età ossea (che dovrà essere identificata anche come anagrafica visto che – o almeno suppongo – il magistrato ha richiesto questa valutazione) è presumibile che avrà una statura finale elevata.

  20. giulia
    26 Dicembre 2013 a 13:16 | #20

    Gentilissimo Dottore mio figlio di 6 anni cresce sul 10 percentile..che probabilità’ può’ avere che l’altezza finale sia sullo stesso percentile? grazie
    R.: così, su due piedi, non si può dire. Molto dipende dalla statura dei genitori e dall’età scheletrica attuale (che non si deve eseguire per non esporre inutilmente a radiazioni il bambino); altre cose che influenzano la crescita sono l’alimentazione (sana va bene, poco sana peggiora la crescita), eventuali malattie cronico/degenerative con le terapie necessarie,…

  21. ANGELA BASILE
    5 Dicembre 2013 a 6:40 | #21

    buongiorno dottore Mia figlia il 27 dicembre compirà 6 anni è cresciuta sempre nel tre percentile In sei mesi è aumentata quasi tre kg arrivando a 18,500 kg e in altezza solo un cm arrivando a 103 cm Il pediatra mi ha fatto fare una radiografia alla mano sinistra,il risultato:processo maturativo osseo e velocità di crescita ritardata(mancano i nuclei di ossificazione dello scafoide,trapezio,trapezoide).ma nn mi hanno detto a quale età corrisponde Lei potrebbe aiutarmi?ora dovrei andare dall’endocrinologo…..è giusto questo percorso?
    R.: strano che non sia stato effettuato il calcolo dell’età scheletrica ma l’endocrinologo, che le consiglio, è perfettamente in grado di valutare le lastre. Penso che una consulenza sia indicata.

  22. Paola
    29 Novembre 2013 a 7:35 | #22

    Grazie dottore per la sua tempestiva risposta comunque io mamma sono alta in media a 1.70 il papà in media a 1.78 cm però i nonni nn sono molto alti intorno ad 1.62 cm può aver ereditato qualcosa da loro?? Grazie ancora Dott@Paola
    R.: possibile avere ereditato dai nonni ma la situazione fa pensare di più ad una statura definitiva elevata.

  23. Paola
    28 Novembre 2013 a 14:19 | #23

    Salve dott sono una mamma preoccupatissima !! Ho una bimba di 6 anni e 7 mesi celiaca pesa 20kg ed è’ alta 111cm in concomitanza del day ospital per controllo celiachia le e’ stato fatto una radiografia del polso sinistro e gli esiti sono che corrisponde eta ossea di una bimba di 4 anni. C e’ da preoccuparsi?? Cosa bisogna fare?? Grazie e aspetto con ansia una Sua risposta
    R.: non c’è assolutamente da preoccuparsi perché il rilievo di età ossea ritardata nelle basse stature è frequente. Se la celiachia è ben curata ovvero se la dieta è rispettata ci troviamo di fronte, probabilmente, ad un ritardo semplice di crescita perché, per l’età scheletrica, la statura ed il peso sono al 90°-97° centile circa, quindi perfetti. Si tratta di seguire la crescita della bambina inquadrandola, a spanne, come se avesse circa 2 anni e mezzo in meno. I due genitori sono, per caso, molto alti?

  24. Giampiero
    24 Novembre 2013 a 14:52 | #24

    Salve dottore, la più grande delle mie tre figlie ha 17 anni ed é alta 154 cm. Per ciò’ che riguarda le altre figlie, la seconda di 15 anni e’ alta 170 cm., mentre la più piccola di 14 anni e’ alta 175 cm. Mia moglie e’ alta 160 cm., io sono alto 182 cm. Mia figlia grande ha una buona vita sociale e a scuola consegue ottimi risultati ma di tanto in tanto diventa triste per via della sua statura e per un problema di peluria diffusa sulle gambe e sul sedere e per una acne sul viso. Per la peluria e l’acne e’ sotto cura da alcuni anni senza grandi risultati.
    Cosa possiamo fare per verificare se crescerà ancora? Vi sono degli esami particolari? Possiamo rivolgerci ad un pediatra qualunque o è’ meglio rivolgersi ad un centro specializzato?
    Grazie in anticipo per la risposta che ci farà avere.
    Cordiali saluti.
    P.G.
    R.: credo che per la figlia grande si possa fare poco. Tutto dipende dal menarca, dalle prime mestruazioni. Se la ragazza ha le mestruazioni da almeno 2 anni crescerà davvero poco. Il medico di fiducia è, in ogni caso, il referente principale di ogni persona.

  25. Giuseppe
    19 Novembre 2013 a 11:42 | #25

    Salve Dott.
    Ho una figlia di 10 anni è alta 132 cm, e pesa 30 kg. ho fatto fare la radiografia alla mano è il risultato è stato di poco superiore all’età anagrafica . E’ cresciuta sempre nella fascia dei 10-25 perc. Io sono alta 160 cm e mio marito è 167 cm.
    Devo fare altri esami ho lascio le cose cosi ?
    Cosa mi consiglia ??
    R.: la statura è nel range dei normoinferiori (10°-25° centile) per cui la bambina è normale. Credo proprio che non si possa/debba fare niente.

  26. luisa
    7 Novembre 2013 a 12:18 | #26

    buongiorno, vorrei avere un suo parere medico sui miei figli..una femmina di 5 anni e maschio di 7, la pediatra è alquanto fissata che siano malati xche sono bassi. io sono alta 1.56, mio marito 1.66. la femmina di 5 anni 98 cm, il maschio di 7 anni 112 cm.
    hanno fatto i raggi al polso..la bimba risulta eta ossea di 3 anni e sei mesi, il maschio eta ossea compresa fra i 5 e 6 anni.
    devo preoccuparmi? grazie
    R.: no, direi proprio che non c’è motivo di preoccupazione. I bambini è come se avessero 3,5 anni la femmina (la statura è al 50° centile per l’età scheletrica) e 5,5 anni il maschio (la statura è al 50° centile per l’età scheletrica). Non credo che si possa andare meglio di così. Nel caso di sospetto ritardo evolutivo pondo-staturale la determinazione dell’età scheletrica definisce i limiti del problema: qualora sia ritardata si tratta di un ritardo semplice di crescita ed il bambino va inquadrato nelle curve centiliche non per l’età anagrafica ma per quella scheletrica. Qualora sia nella norma, come nel vostro caso, ci si rilassa e non si praticano altre indagini. Anche all’uscita di scuola bisogna vedere il figlio nel contesto dei bambini che hanno un’età anagrafica pari all’età scheletrica del nostro bambino… ;)

  27. donatella
    22 Ottobre 2013 a 15:15 | #27

    Buongiorno Dottore, vorrei capire come leggere gli esami di valutazione ossea secondo il metodo TW3.
    Mio figlio ha 16 anni e 5 mesi, ed è alto circa 165cm. Ha fatto gli esami per lo studio del polso e della mano, i cui risultati sono stati:
    -età ossea delle sezioni RUS=14.5/10
    -età ossea delle sezioni CARP = adulta
    -la valutazione del grado di maturazione scheletrica indicato indicato dall’età ossea (RUS-TW3) del paziente si attesta ad anni 14.5/10, corrispondenti al 3° percentile per la sua età anagrafica.
    Il fatto che la sua età ossea sia inferiore di un paio d’anni alla sua età anagrafica significa che ha ancora un buon margine di crescita o il contrario?
    Consideri che il ragazzo è da poco entrato nello sviluppo puberale, con pochi peli sparsi sul corpo, che sua madre è alta circa 160cm e suo padre circa 175cm. Che altezza è plausibile aspettarsi che raggiunga?
    La ringrazio in anticipo per la sua disponibilità.
    R.: il ragazzo ha un margine di crescita non prevedibile e sul quale non si può intervenire.

  28. graziella
    17 Ottobre 2013 a 17:09 | #28

    salve dottore mio figlio deve fare 7 anni a dicembre e magro pesa 17 kg e alto 110 e si e fatto rx nella mano sinistra e gli e risultata l’eta ossea di un bambino di 4 anni e 6 mesi circa ancora oggi nn vedo miglioramenti e nn cresce proprio veste 4 anni cosa posso fare e che pura mi consiglia buona da fare sia x il peso ke x far crescere le ossa grazie mille dottore
    R.: per aumentare il peso basta mangiare di più, a meno che non ci sia una malattia sottostante come la celiachia che, sono certo, è già stata indagata dal curante. Per quanto riguarda la crescita staturale/ossea non c’è motivo di preoccupazione se il bambino cresce regolarmente come un bambino di 4 anni. Si tratta, in questo caso, di un ritardo semplice di crescita. Se la crescita è anomala è indicato un controllo dall’endocrinologo pediatra.

  29. jacopo
    17 Ottobre 2013 a 17:00 | #29

    Salve dottore sono alto 1,63 cm e ho 15 anni e due mesi. I miei genitori sono alti rispettivamente: padre 161 cme madre 164 centimetri. Mio fratello ha 17 anni ed è alto 169 centimetri. Ho raggiunto la maturitá sessuale a 14 anni e due mesi. I peli ascellari mi sono iniziati a spuntare da pochi mesi e sono ancora radi. La mia domanda è:” riuscirò a raggiungere mio fratello?”. La rigrazio in anticipo.
    R.: non lo so ma forse si (ma ci vogliono anni).

  30. Barbara
    17 Ottobre 2013 a 9:23 | #30

    @Barbara
    Grazie per la tempestiva risposta. In un mondo pieno di indifferenza è una fortuna che ci siano persone disponibili come lei a confortare i genitori e a ridimensionare i problemi!

Pagine dei commenti
1 2 3 4 3499
Codice di sicurezza: