Home > Società > Età ossea o scheletrica

Età ossea o scheletrica

medico prescrive Nella valutazione della bassa statura dei bambini viene spesso richiesta l’età ossea o scheletrica. Si tratta della determinazione della maturazione dello scheletro, che in genere corrisponde all’età anagrafica, attraverso l’esecuzione di una radiografia del polso e della mano sinistra. Lo stadio di maturazione delle ossa della mano e del polso viene confrontato con lo stadio maturativo di riferimento contenuto in appositi atlanti.

A questo punto la statura del bambino viene valutata sulle tavole centiliche di crescita utilizzando non l’età anagrafica ma quella scheletrica o ossea. Nella maggior parte dei casi di bassa statura il valore della statura è compreso nel range di normalità per l’età scheletrica. Questo avviene perchè la causa più frequente di bassa statura è lo scheletro che “invecchia”, matura, più lentamente della media e quindi cresce altrettanto più lentamente, anche se la statura da adulto, raggiunta più tardivamente, sarà normale.
Utilizzando l’età scheletrica unitamente ad altri parametri si può, anche, tentare di calcolare la statura definitiva da adulto (target staturale).
Attenzione, però: la determinazione dell’età scheletrica viene richiesta dal medico solo se la statura e la crescita staturale del bambino sono davvero inferiori alla norma, non perchè il bambino sembra semplicemente basso. Si tratta pur sempre di un esame medico che si esegue con radiazioni (è una radiografia) e va eseguito solo se c’è la reale necessità.

  1. patrizia
    28 Maggio 2015 a 9:07 | #1

    Buongiorno, sono la mamma di un bambino di quasi 5 anni. Premetto che da già da piccolo ha avuto un pene di dimensioni abbastanza grandi, negli ultimi tempi ho notato una leggera peluria di colore chiaro che ricopre i testicoli. Vorrei sapere se è il caso di fare qualche indagine per escludere una possibile pubertà precoce. Grazie

  2. Giuseppe
    23 Maggio 2015 a 10:59 | #2

    Salve dottore,ho 14 anni e sono alto 1,76 faccio basket e ho 46 di piede.Mio padre è alto 1,75 mia madre 1,65.Sono ossessionato dalla altezza e vorrei arrivare a 1,90/2,00 i miei cugini e sono poco più bassi di me,ho solo uno zio alto quanto lo sono io e tutti gli altri sono più o meno 1,65/70.Alla’età di 13 anni ero 1,65 e tutti mi dicono che ho preso circa 10 cm in pochi mesi, forse perché faccio sempre sport sia a casa che fuori.Io mangio tantissimo e sempre peso 66kg.Secondo lei massimo a quale altezza potrò arrivare?mi risponda presto per favore e grazie se mi risponde
    R.: mi dispiace ma lo sport non fa crescere più di quello che spetta per natura. Lo scatto di circa 10-13 cm è quello dello spurt puberale. Possiamo ipotizzare altri 10 -12 cm fino al termine della crescita ma non si può affermare con certezza…

  3. MARCO
    20 Maggio 2015 a 13:29 | #3

    Salve dottore,
    mio figlio gioca a calcio, ha 11 anni e 10 mesi, è alto 170, ha ossa grandi e pesa 61 kg. da giugno 2014 ha iniziato con uno sviluppo di una certa peluria sotto le ascelle e nel pube che ora è consistente e un po’ di acne. ha il 42 di scarpe e iniziano i peli nelle gambe. le domande sono tre:
    1) Nonostante questo sviluppo ha dei problemi respiratori e va subito in affanno durante la partita. E’ normale? Perché lei aveva scritto che i ragazzi durante lo sviluppo rendono di più, come fossero dopati.
    2) Essendosi iniziato a sviluppare intorno agli undici anni o poco meno, secondo lei per quanto crescerà più o meno come età? e fino a che altezza potrà arrivare? (io e mia moglie superiamo di poco l’170 e più o meno ci ha raggiunto)
    3) generalmente non si sviluppano prima i peli pubici di quelli ascellari? E’ normale si siano iniziati a sviluppare più o meno nello stesso tempo?
    grazie per la disponibilità e del servizio che da
    R.: 1) la presenza di ormoni fa si che la macchina renda di più. Un adulto ha maggiore fitness di un bambino proprio a causa degli ormoni. Se suo figlio si affatica precocemente o ha un problema di salute oppure ha una limitazione normale della fitness (circa il 40% dei casi di dispnea da sforzo riproducibile). In questo caso non ci può fare niente. 2) Chi può dirlo? Forse 177-180 cm ma senza garanzia. 3) E’ normale.

  4. Rossella
    18 Maggio 2015 a 9:34 | #4

    Buongiorno Dott Minelli,
    sono la mamma di un bambino di 11 e mezzo. Le racconto in breve la mia situazione che mi procura da un po’ di anni non poca ansia e avrei bisogno di un suo parere. Un po’ prima degli 8 anni ha cominciato ad avere i primi peletti al pube, con la pediatra abbiamo fatto i controlli del sangue e tutto rientrava nella norme, ha detto quindi che era probabilmente un sua “forma”. Ovviamente i peletti hanno continuato a crescere e appena compiuti i 10 anni sono comparsi i baffetti e hanno cominciato ad ingrossarsi i testicoli. A 10 e mezzo abbiamo fatto la radiografia del polso che è risultata essere di 12 anni e mezzo. Ma, anche in questo caso, la pediatra che si è consultata con l’endocrinologa, ha detto che in fase di crescita la radiografia risulta sempre essere maggiore rispetto all’età e che rientra nei paramenti nonostante la pubertà sia anticipata. Adesso ha già le prime eiaculazioni e al peluria si è estesa anche alla zona dell’ano. Lui è sereno, vive tutto molto tranquillamente e del resto ho cercato di fare altrettanto. Ma io sono veramente preoccupata per la sua crescita. Ha sempre avuto una crescita regolare, attorno al 40 percentile circa, tra i 10 e gli 11 anni è cresciuto quasi di 10 centimetri ed era 1 metro e 49. Le premette che anche il papà ha iniziato presto con lo sviluppo, forse un anno dopo, è alto 1 mt 1e 77 e io 1 mt e 65. La pediatra dice che lo sviluppo nei maschi è lungo e si arresta tra molti anni. Ho bisogno di chiederle se il mio bambino ha le potenzialità di crescere come tutte gli altri anche se con tempi diversi o se invece devo devo nuovamente farlo controllare. Resto in attesa di un suo riscontro e la ringrazio veramente di cuore nel voler darmi un suo parere.
    R.: anche stavolta il suo intervento è stato individuato come spam ma ;) ;) ;) . La radiografia dovrebbe collimare sempre con l’età anagrafica. Quanto affermato dal vostro pediatra è inesatto perché gli atlanti di valutazione per l’età scheletrica o ossea sono stati costruiti basandosi sull’età anagrafica esatta non su una di fantasia… e quindi il bambino ha un’età scheletrica avanzata ed una pubertà anticipata. Non mi dice quanto è alto il bambino adesso ma ipotizzando 154 cm forse, a fine sviluppo, potrebbe arrivare a 170 cm. Non ci scommetterei ma probabilmente non siamo lontani dal vero. Attualmente non è possibile intervenire.

  5. Hairless
    17 Maggio 2015 a 23:01 | #5

    Buonasera dottore. Mio figlio ha 13 anni ed è alto 177cm. Presenta una discreta peluria sia nella zona pubica che in quella ascellare. Gioca a basket ed è ossessionato dalla altezza, nel senso che continua chiedere se arriverà almeno a 190. Io sono alto 183, mentre la mamma è alta 160. Secondo lei arriverà a questa altezza?
    R.: se discreta peluria significa ciò che penso io il ragazzo difficilmente raggiungerà 190 cm. Perché non giocare a basket e basta lasciando perdere scemenze come la statura (assolutamente normale)?

  6. rossella
    16 Maggio 2015 a 14:40 | #6

    Buongiorno, ieri ho scritto un commento ma ho visto che non è stato inserito e ho visto uno di oggi. Lo devo rimandare? Grazie mille per farmi sapere Rossella
    R.: talvolta il commento viene “filtrato” come spam e non viene visualizzato :( . Lo riproponga tranquillamente.

  7. Domenico
    16 Maggio 2015 a 11:45 | #7

    Salve Dottore, vorrei avere un suo parere. Mia figlia ha 7 anni e 9 mesi, e da più di 6 mesi presenta i primi peli ascellari e pubici. In seguito a visita pediatrica abbiamo effettuato un RX studio dell’età ossea. Il radiologo sul referto del Rx ha indicato: età ossea corrispondente ad età anagrafica di 12-13 anni. Allarmati ci siamo rivolti ad un endocrinologo pediatrico, che con evidente stupore ( e nostro sollievo..) dopo aver visionato la lastra ha sentenziato che l’età ossea è di 9 anni.
    Inoltre ha detto che la ghiandola mammaria non è assolutamente sviluppata e poi ha verificato le seguenti misurazioni: altezza 129,5cm 75° centile corrispondente a 8 anni e 4 mesi, e peso di kg29,4 50° cent. corrispondente a 8 anni e 4 mesi.
    In buona sostanza l’endocrinologo ci ha rassicurato, dicendoci che la bambina non necessita di alcuna terapia e consigliandoci solo di tenere sotto controllo nei prossimi 6 mesi la crescita staturale, e che se dovesse superare i 3 cm, sarà necessario fare un ACTH test per valutazione della funzione surrenalica.
    Tornati con la lastra dalla pediatra però anche lei inizialmente, notando la presenza di un ossicino ha detto che probabilmente il processo della pubertà è cominciato…poi ha ritrattato dicendo: vabbè fidatevi dell’endocrinologo…
    Ora la mie domande: l’rx della mano per l’età ossea è affidabile come esame? E’ mai possibile che ci sia una tale disparità di interpretazione di una lastra pari a 3-4 anni di differenza??? O ci sono differenti parametri di riferimento per valutare tale esame? Prima eravamo solo tanto preoccupati, ora siamo preoccupati e confusi, perché se pur rassicurati dal parere di uno specialista, abbiamo il dubbio che nel caso avessero ragione radiologo e pediatra, questi 6 mesi di tempo possano essere mesi persi nei quali invece potevamo fare qualcosa.
    Grazie.
    R.: 9 anni di età scheletrica sono comunque tanti… L’età scheletrica valutata con la radiografia è ragionevolmente affidabile (nel mio lavoro la certezza assoluta non esiste) ed i parametri sono stabiliti dalle convenzioni: meglio il TW2 oppure il TW3 (che hanno, comunque, le loro inesattezze; ognuno le sue). Una differenza di 3-4 anni è, effettivamente, molto elevata. Una tale disparità di valutazione può dipendere dall’esperienza dell’osservatore (io, ad esempio, non ci provo neppure con l’atlante davanti :) ;) …). Il PdF ha un giudizio che collima con quello del radiologo? Che cosa si può fare? Già così sono 2 a 1 a favore di un’età avanzata e quindi… Ma per volere perdere un poco di tempo e di denaro si potrebbe interpellare un secondo endocrinologo pediatra e sentire cosa ne pensa. La confusione in questa situazione è d’obbligo. Tenete presente che qualunque fatto puberale che inizi prima degli 8 anni nella femmina è molto sospetto.

  8. Valy
    14 Maggio 2015 a 14:22 | #8

    Grazie dottore, ho dimenticato di dirle che durante la gravidanza ho dovuto fare fino alla fine iniezioni di progesterone per un distacco di placenta e per poliabortivita… Possono gli ormoni aver influito nella crescita della bambina? L altro nostro bambino ha 7 anni e mezzo ed è alto 132 cm… Per lui non sono preoccupata ma non vorrei che la bambina possa avere uno sviluppo precoce… Grazie ancora!<a href="#comment-384403">@Valy </a>
    R.: non credo che il progesterone in gravidanza abbia effetti a lunga distanza. Il peso è al 75° centile e la statura è al 97° centile per 3 anni anagrafici esatti. Il fratello ha una statura al 90° centile per l’età di 7 anni e 6 mesi. Dove sta la stranezza? La curva di crescita che il vostro PdF ha costruito nel corso degli anni è utilissima per capire: gli elementi di giudizio che se ne possono trarre sono tanti. Io credo che la cosa migliore da fare sia parlare apertamente delle vostre preoccupazioni con il PdF che saprà certamente chiarire le cose meglio di come posso fare io.

  9. Valy
    14 Maggio 2015 a 9:56 | #9

    Buongiorno, dottore vorrei sapere se devo preoccuparmi e magari approfondire con degli esami la situazione di mia figlia… La piccola ha tre anni ed è’ alta 101cm e pesa 15,5 kg… Alla nascita era lunga quasi 57cm … Io sono alta 170 cm e mio marito 181 cm… Quanto crescerà ? E avrà uno sviluppo precoce? Grazie infinite.
    R.: difficile dire quanto crescerà ma penso che la situazione sia tranquilla. Se il vostro PdF è tranquillo allora tranquillizzatevi anche voi.

  10. Andrea
    12 Maggio 2015 a 21:39 | #10

    Buona sera,mio figlio ha quasi 13 anni, è alto poco più di 1,70 cm. non ha nessun tipo di pelo sul corpo.
    La sua passione è il basket, ma ho notato che adesso fa molta fatica durante le partite perché non riesce a tenere il passo con gli altri ragazzi. Crescerà ancora? Io sono 1,73 cm e mia moglie 1,77 cm; nella sua famiglia sono molto alti, ma hanno avuto picchi di crescita prima dei 13 anni.
    R.: credo che il ragazzo crescerà ancora, probabilmente, molto. La mancanza di peli segnala una pubertà ragionevolmente in ritardo e questo può essere correlabile anche con la “scarsa” prestazione atletica. I suoi coetanei, infatti, sono pieni di ormoni che aumentano la prestazione della macchina-corpo (rispetto a suo figlio è come se fossero dopati). Tutto si sistemerà con la maturazione puberale del giovane.

  11. Anna
    12 Maggio 2015 a 21:26 | #11

    Salve.
    Mio figlio ha 13 anni e un mese, è alto circa 1,71, non ha né peli sul petto né sulle ascelle.
    Ha le gambe molto più lunghe rispetto alla parte del torace. Assomiglia molto allo zio che è alto 1,90 cm circa (ma lui è cresciuto prima) fino a quanto potrebbe crescere? Grazie
    R.: probabilmente fino alla statura dello zio…

  12. fabio
    11 Maggio 2015 a 9:57 | #12

    Buongiorno Dottore, mio figlio ha 12 anni, è alto 170, ha il 42,5 di piede e da un anno ha visto accrescere sia peli pubici che sotto le ascelle oltre ad un po’ di acne. Io sono alto 173, mia moglie anche (173). Nell’ultimo anno nostro figlio ha preso 12 cm. Questa è la mia domanda: mio figlio è il classico bimbo che cresce presto e a 14 anni si ferma? Secondo lei a quanto può arrivare come altezza? Per noi la sua altezza è già più che normale e va benissimo ma lui cavandosela bene nello sport che pratica (basket) vorrebbe continuare a crescere ma sicuramente non gli faremo una radiografia per saperlo quindi chiediamo a lei una sua stima approssimativa. Grazie per la disponibilità e cordiali saluti.
    R.: lo scatto accrescitivo ad 11-12 anni è nella norma e non “presto”. Il ragazzo potrebbe, probabilmente, superare i 180 cm ma non si può dire con certezza.

  13. Patrizia
    6 Maggio 2015 a 23:01 | #13

    Buonasera dottore mio figlio ha 12 anni e mezzo ed è alto 172; io sono alta 180 e mio marito 180. è sempre stato oltre il 97 percentile..ha peli sul pube ma non sotto le ascelle né sul viso. . la PDF mi ha parlato di gigantismo! Sarebbe opportuno secondo lei fare delle indagini? Siamo un po’ in ansia .Grazie 1000. Patrizia
    R.: il ragazzo ha una statura tra 75° e 90° centile e non credo che sia un gigante. Se al termine dell’accrescimento raggiunge i 185-190 cm succede qualcosa? ;)

  14. sing
    4 Maggio 2015 a 20:10 | #14

    Buonasera Dottore, il mio bambino ha 12 anni e 10 mesi e’ alto 1 metro e 50 circa, non ha ancora nessun pelo pero’ ho notato che i testicoli ed il pene sono un po’ cresciuti, posso sperare che raggiungerà’ un’altezza almeno nella media? Io sono alta 1 metro e 63 e mio marito 1 metro e 69. Grazie.
    R.: la maturazione in ritardo lascia pensare ad un’età scheletrica in ritardo e quindi ad una elevata probabilità che si verifichi quello che voi sperate. Parlate tranquillamente ed apertamente con il vostro PdF, che conosce meglio di me la situazione, manifestandogli le vostre preoccupazioni: sono certo che avrete risposte rassicuranti.

  15. ALESSANDRA MELIS
    4 Maggio 2015 a 18:59 | #15

    Buonasera,
    stamattina ho ritirato i risultato rx mano-polso
    la mia bambina ha otto anni e mezzo, ma la sua struttura ossea è come se ne avesse 10
    inoltre dalla calcificazione del dito ne ha 11 al momento è alta solo 1,30mt e mostra i primi peli sia sotto le scelle che sul pube, sono molto preoccupata
    R.: io direi che l’età ossea avanzata, i segni di una maturazione puberale, con una statura di 130 cm (25°-50°centile per l’età anagrafica; 10° centile per l’età scheletrica) impongono una valutazione endocrinologica “urgente”.

  16. Lisa
    2 Maggio 2015 a 14:29 | #16

    Buongiorno Dottore, mi collego al commento di Silvia perché anche a mia figlia è stata fatta la lastra per il controllo della scoliosi ma non è stato valutato l’indice Risser, solo i gradi di curvatura. Mia figlia ha 13 anni e mezzo ed ha avuto il menarca 4 mesi fa. L’ortopedico pertanto ha ritenuto necessario solo rivederla tra 9 mesi. Come si spiega questa differenza di valutazione? Grazie
    R.: non ho idea delle motivazioni del collega e non posso rispondere.

  17. Silvia
    1 Maggio 2015 a 20:58 | #17

    Buonasera dottore, le volevo sottoporre il caso di mia figlia di 13 anni e 5 mesi. È in cura per una scoliosi idiopatica adolescenziale, una settimana fa ci hanno comunicato che dovrà indossare il corsetto. La cosa particolare è che pur avendo avuto il ciclo sei mesi fa il suo ris è ancora 0, ragioni per cui temono la colonna possa piegarsi ulteriormente. È strano che dopo a sei mesi dal menarca il ris sia ancora a 0? Grazie della disponibilità.
    R.: più che strano direi non frequente. La valutazione ossea secondo Risser è tradizionalmente e documentatamente legata alla previsione di evolutività della scoliosi. Ha una correlazione con l’età scheletrica e con i fatti ormonali ma siamo individui tutti diversi e bisogna considerare la situazione individuale.

  18. robertina
    1 Maggio 2015 a 13:07 | #18

    Grazie dottore. e’ sempre molto gentile e paziente…….

  19. robertina
    30 Aprile 2015 a 8:52 | #19

    scusi dottore non ho capito…….Volevo solo sapere se gli eventuali cm che mia figlia acquistera’ saranno distribuiti solo sul busto……. Me lo chiedo perche’ avevo capito che quando si ha un risser 1 cresce solo il busto. scusi l’ignoranza……
    R.: se ci basiamo su una maturazione ossea l’organismo dovrebbe crescere in modo armonico. La maturazione dell’anca non è un fatto astratto dall’organismo a cui appartiene. La maturazione della cresta iliaca si completa circa due anni dopo il menarca ma la crescita staturale si arresta dopo 3-4 anni anche se parliamo di pochi cm. Il Risser serve a valutare in qualche modo la possibilità di crescita delle ossa senza dovere eseguire ulteriori radiografie.

  20. robertina
    29 Aprile 2015 a 20:51 | #20

    gentile dottore in riferimento alla sua risposta volevo chiederle se secondo lei la crescita residua Calcolando il risser 1, sara’ solo del busto o anche degli arti inferiori.
    R.: il Risser misura una maturazione ossea. La crescita della statura si verifica per accrescimento delle ossa lunghe.

  21. robertina
    23 Aprile 2015 a 15:29 | #21

    Gentile dottore mia figlia ha avuto il menarca circa 2 mesi fa (12 anni appena compiti) ed e’ alta 160 cm. a novembre circa era alta 158 cm.attualmente ha fatto una radiografia per controllo della scoliosi e ha un indice risser 1. io sono alta 170 cm e il padre 182 cm. in questi due mesi non credo sia cresciuta. Crescera’ ancora ? ed e’ possibile una crescita a scatti?
    R.: la crescita mi sembra lenta anche se, ad onor del vero, bisogna dire che la crescita è più elevata in estate e più lenta in inverno. Il Risser 1 è uno stadio di evoluzione dell’osso (del bacino) abbastanza lontano dalla perfetta maturità scheletrica (si utilizza la valutazione di Risser per immaginare prospetticamente il rischio di una scoliosi di evolvere ulteriormente). per cui credo che la ragazza crescerà ancora. A spanne, la statura definitiva potrebbe raggiungere quella della mamma (8 cm in 6 anni…).

  22. Vincenza
    17 Aprile 2015 a 10:14 | #22

    Dottore volevo ringraziarla del tempo che concede a noi genitori per rassicurarci e aiutare i nostri bambini in varie patologia e percorsi., sono contenta che ci sono persone come lei!Grazie

  23. Vincenza
    16 Aprile 2015 a 21:23 | #23

    Gentile dottore .Sono di nuovo la mamma del bambino di 7 anni e mezzo con ritardo della crescita corrispondente a 5 anni., ma sono ancora più preoccupata perchè risulta addirittura che manchi il nucleo del trapezio che compare a 4 anni.Quali possono essere le cause ……e come aiutarlo?la pediatra che le stavo dietro da tempo diceva che è normale l altezza del bambino vista l altezza dei genitori,poi un bel giorno le ho chiesto di nuovo a distanza di 1anno e mezzo di pesarlo e vedere l altezza e poi con sorpresa è lei che mi ha consigliato una rx alla mano e di conseguenza dopo risultato del ritardo di crescita, il bambino sarà sottoposto a una marea di esami.Dottore per favore è vero che sono tanto preoccupata ma desidero sapere da lei quali ragioni possono esistere sul problema trapezio piuttosto che interrogarmi e non ricevere alcuna risposta.La ringrazio per la cortesia.
    R.: l’età ossea deriva dal calcolo dello stadio evolutivo di un certo numero di ossa e non di un solo osso. L’età ossea calcolata è di 5 anni? Allora bisogna inserire la crescita nel grafico per i 5 anni e, come già detto, il bambino diventa alto. La marea di esami serve solo a creare una marea di numeri, e siccome ci piacciono i riferimenti certi, a determinare una sorta di patente di normalità. Il bambino è normale perché è semplicemente in ritardo con la maturazione: si tratta di un ritardo semplice di crescita (non si può intervenire) che alla pubertà andrà a colmarsi con una statura definitiva normale. Perché non vi rilassate? :)

  24. Vincenza
    16 Aprile 2015 a 15:37 | #24

    Buongiorno. La ringrazio per la risposta….comunque , riguardo ai rx mano sinistra la risposta è stata che mio figlio di 7 anni e mezzo (di statura 114 cm) come le dicevo , ha un ritardo o età biologica indietro di più di 2 anni e mezzo ..Dottore cosa potrebbe essere?e quali esami mi consiglia?
    R.: se la statura è regolare per un bambino di 5 anni, senza discussioni o interpretazioni fantasiose, con tutta probabilità possiamo trovarci di fronte ad un ritardo semplice di crescita ovvero ad uno scheletro che matura più lentamente. Per l’età di 5 anni (scheletrica o ossea) la statura di vostro figlio cade tra il 75° ed il 90° centile; direi che è piuttosto alto.Che cosa fare? Niente.

  25. Arina
    11 Aprile 2015 a 7:42 | #25

    Salve Dottore,alla mia Bambina a poco più di 6 anni è stata prescritta,dal Pediatra,una rx del polso,in seguito ad una visita di controllo.
    L’esito è stato che ha un’età ossea di 3 anni e 6 mesi,quindi sono stati fatti ulteriori approfonfimenti con le analisi del sangue che comprendevano tiroide,ormone della crescita e celiachia.
    È risultato tutto nella norma,ma la crescita è molto molto lenta…
    L’ultima volta che è stata misurata,arrivava a 107 cm.
    Ci sono altri approfondimenti che si possono fare?
    È vero che io e mio Marito non siamo altissimi…ma vorrei rassicurarmi che almeno arrivi alla mia altezza!!!!
    Grazie.
    R.: perché vi stressate? Relativamente alla statura dovete considerare la bambina come se avesse non l’età anagrafica ma quella scheletrica. In questo modo tutto diventa normale. L’età anagrafica è una convenzione che va bene per la maggior parte delle persone. Quando, tuttavia, ci si discosta dalla statura normale si fa ricorso all’età ossea o scheletrica per valutare l’età “biologica” appropriata, l’età maturativa dell’osso. A questo punto si inserisce la statura tenendo conto dell’età ossea e la vostra bambina ha una statura superiore al 97°centile pari al 50° centile dei 5 anni (estremamente alta per un’età di 3 anni e mezzo; siete sicuri di 107 cm?). Credo che sia davvero il caso di stare tranquilli. La diagnosi? Ritardo semplice di crescita.

  26. alex
    5 Aprile 2015 a 0:26 | #26

    Buonasera dottore.Ho una bimba di 6 anni e 5 mesi.Da quando è nata presenta segni di telarca precoce.Abbiamo fatto due volte rx mano sinistra a 2 anni e a 4 anni e in tutt’e due i casi risultava 6 mesi più grande.Lultima visita fatta esattamente a 6 anni il telarca sembrava rientrata..la pediatra ha detto che non ha ghiandole ma solo tessuto.Fino ai 3 anni la bambina cresceva nel 50 percentile…dai 3 ai 4 anni ha preso solo 2 cm per poi riprendere la crescita nella norma.5/6 cm all’anno.a 6 anni era alta 110.5.Da cosa dipende questo arresto di crescita?io sono alta 167 il padre 170..volevo sapere se recupera mai quei centimetri. Io ho avuto il menarca a 14.5 anni.Grazie mille
    R.: direi di stare tranquilli. Il telarca precoce? Probabilmente si tratta di un telarca isolato… Non capisco che “tessuto” abbia la bambina: tessuto adiposo oppure tessuto ghiandolare? In ogni caso se la crescita è normale o “lenta” non c’è nessun problema. La crescita può rallentare, ma nell’arco complessivo di un anno, generalmente la crescita rientra nella norma. Non mi preoccuperei.

  27. Vincenza
    29 Marzo 2015 a 16:43 | #27

    Gentile dottore buongiorno.Sono la mamma di un bambino di 7 anni e mezzo pesa 21 kg e in statura 114.la pediatra ha detto che deve fare un rx alla mano per vedere l età ossea(nonostante la mia altezza bassa di 156 cm e di mio marito di 171).Mi chiedo se mio figlio abbia problemi più seri perchè è sempre stato basso ma se mi preoccupavo io la dott diceva è normale vista l altezza dei genitori e ora non sò, è lei a chiedere ulteriori accertamenti e vedere il da farsi dopo l esame dell osso.la ringrazio in anticipo per l ulteriore risposta.
    R.: se la velocità di crescita è ragionevole e costante la radiografia per l’età scheletrica può apparire eccessiva. La velocità di maturazione dell’osso non è l’unica causa di una lenta o rallentata crescita staturale (entrano in gioco l’ormone della crescita, la tiroide, le malattie croniche come la celiachia, …) e quindi non so cosa dirvi. Perché non approfondite con la PdF le vostre perplessità in modo da avere risposte coerenti con il vostro caso?

  28. Virgi
    25 Marzo 2015 a 16:11 | #28

    Buonasera dott,Minelli.. Io sono molto preoccupata per la mia bambina di 18 mesi… E’ alta 76 cm e pesa 8,400 scarsi… E’dal sesto mese di vita che ha rallentato la sua crescita sia in altezza che in peso .. Abbiamo fatto gli esami x celiachia,eco cuore elettrocardiogramma ,eco addome , tutto ok ..pure la visita dall endocrinologo ma ci ha detto che x ora nn vuole fare accertamenti … Ora è 2 mesi che nn cresce neppure in altezza da quando aveva 16 mesi e’ sempre alta 76.. Sono veramente molto preoccupata perché vedo che nn sta seguendo la sua curva di crescita regolare,l,premetto che noi siamo bassini… 163 ed 160… X io nn mi aspetto una gigante!!ma ripeto mi preoccupa l arresto della crescita..!!! Cosa posso fare x tranquillizzarmi o per fare ulteriori accertamenti… Secondo lei dovrei insistere ad indagar?? Sono disperata…..La ringrazio anticipatamente
    R.: nella vita dei bambini ci sono periodi in cui la crescita si arresta per poi scattare. In genere durante l’inverno si può avere un certo rallentamento ma durante l’estate c’è la ripresa di un centile normale, proprio. Che cosa dovete fare? Niente se non, semplicemente, affidarvi con fiducia al giudizio del vostro PdF.

  29. bruno
    24 Febbraio 2015 a 15:12 | #29

    Grazie per la risposta. Si mi sono scordato. La sua collega si è basata sulla ns altezza, sulla crescita negli anni della ragazza sulla radiografia del polso, le cartilagini non sono saldate, e anche sulla radiografia della colonna perché dice che dal bacino non risultano nuclei di ossificazione. Non sapevo che anche dal bacino e colonna vertebrale si poteva valutare la maturazione ossea. Grazie
    R.: il calcolo dell’età scheletrica si basa su nuclei di ossificazione ben determinati che sono quelli della mano e del polso. Le altre sono valutazioni individuali della collega…

  30. bruno
    24 Febbraio 2015 a 10:20 | #30

    Buon giorno, premetto che non mi sono mai posto il problema dell’altezza futura dei miei figli, ho sempre visto una crescita regolare, sino a quando il pediatra alle prime mestruazione di mia figlia le ha fatto svolgere molte indagini, rx polso, che è risultata età 11a 6mesi – 12 a, esami sangue, tutti nella norma,rx colonna vertebrale, visita endocrinologa.
    La ragazzina ha avuto il mestruo 4 mesi fa a 11a 8mesi, era alta cm 149. A detta del pediatra non sarebbe più cresciuta, ma oggi 24 febbraio è alta cm 153. Noi siamo alti io cm169 e mia moglie cm 167. In questi giorni la sostituta del pediatra l’ha visitata per l’influenza e parlando con lei ci riferisce che non è vero che la crescita si arresta rallenta, ma questo è logico, sino a cessare intorno ai 18anni. A suo avviso mia figlia dovrebbe arrivare a cm 160/161 circa. Mi domando come possano esserci opinoni così differenti, tanto da lasciare i genitori un pò perplessi. Non penso sia indispensabile arrivare a essere tutti cm 175/180, se dovesse raggiungere cm 160 che ci sarebbbe di male? Grazie se vorrà darmi una sua opinione
    R.: il menarca non segna l’arresto immediato della crescita ma lo scatto e la progressiva riduzione della velocità con arresto interno ai 18 anni (come ho più volte ribadito). La previsione della collega su cosa si basa? Lei ha ragione quando si parla di opinioni e credo che la collega abbia espresso un’opinione. I calcoli più precisi richiedono una serie di dati e forniscono, comunque, una stima approssimata. Non ho idea del perché siano stati eseguiti esami al menarca. In questa situazione non c’è (e non c’era 4 mesi fa) nessuna possibilità d’intervento e quindi… L’importante è, come lei dice, non la statura ma la felicità di una persona.

Pagine dei commenti
1 2 3 ... 8 3499
Codice di sicurezza: