Home > Società > Età ossea o scheletrica

Età ossea o scheletrica

medico prescrive Nella valutazione della bassa statura dei bambini viene spesso richiesta l’età ossea o scheletrica. Si tratta della determinazione della maturazione dello scheletro, che in genere corrisponde all’età anagrafica, attraverso l’esecuzione di una radiografia del polso e della mano sinistra. Lo stadio di maturazione delle ossa della mano e del polso viene confrontato con lo stadio maturativo di riferimento contenuto in appositi atlanti.

A questo punto la statura del bambino viene valutata sulle tavole centiliche di crescita utilizzando non l’età anagrafica ma quella scheletrica o ossea. Nella maggior parte dei casi di bassa statura il valore della statura è compreso nel range di normalità per l’età scheletrica. Questo avviene perchè la causa più frequente di bassa statura è lo scheletro che “invecchia”, matura, più lentamente della media e quindi cresce altrettanto più lentamente, anche se la statura da adulto, raggiunta più tardivamente, sarà normale.
Utilizzando l’età scheletrica unitamente ad altri parametri si può, anche, tentare di calcolare la statura definitiva da adulto (target staturale).
Attenzione, però: la determinazione dell’età scheletrica viene richiesta dal medico solo se la statura e la crescita staturale del bambino sono davvero inferiori alla norma, non perchè il bambino sembra semplicemente basso. Si tratta pur sempre di un esame medico che si esegue con radiazioni (è una radiografia) e va eseguito solo se c’è la reale necessità.

  1. Roberta
    23 Agosto 2014 a 9:30 | #1

    Mio marito invece si domanda se la mancanza di “scatto”
    possa essere indicatore di qualche problema , quindi non tanto un discorso estetico quanto un indicatore … La domanda e’se lo scatto effettivamente avviene o anche pochi cm anno sono da considerare crescita
    Ps: ammetto che sino anno scorso pur essendo sempre tra le più basse non la misuravano essendo ancora “bimba”
    Da quando ha presentato sviluppo puberale e tutte le amiche sono cresciute ci siamo chiesti come mai lei no
    Mi scusi ancora tanto
    Grazie
    R.: se fino all’anno scorso non c’erano segni di maturazione puberale non vedo motivi di preoccupazione. Non credo che siate stati a controllare lo sviluppo puberale delle amiche di vostra figlia mese dopo mese per stabilire l’inizio dei fatti puberali. Con tutta probabilità state confrontando vostra figlia con ragazze più avanti nello sviluppo, più mature.

  2. Roberta
    23 Agosto 2014 a 9:09 | #2

    Lei ha perfettamente ragione
    Poi spiegarle ad una 12 enne e diverso soptutto se circondata da persone mediamente alte ( io il papà fratello cugine amici )

    Razionalmente e’tutto corretto e sacrosanto poi a livello pratico soptutto x una che ama la pallavolo e che è li ad aspettare questo scatto che di fatto non è arrivato e temo non arrivi ( forse non avviene per tutte?)
    Lei si misura da sola , poi non dice nulla ma io le vedo la delusione

    Vedremo.

    Grazie comunque

  3. Roberta
    23 Agosto 2014 a 1:47 | #3

    @danyal

    Io sto notando perdite bianche negli slip aumento dei peli pubici tante che nel giro di 10 giorni sta cambiando tutto ma rimane 152 cm
    Ieri e venuta a trovarci una sua compagna di classe non ancora sviluppata che in tre mesi e cresciuta molto ed è 163 cm

    Inutile dire che mia figlia ci è rimasta male e ci vinta che presto si svilupperà e arriverà se va bene a 160 cm
    Insomma sta avendo tutti sintomi dell età puberale seno allargamento fianchi peli pubici e ascellari ma cm nulla ma nulla
    Io sapevo che contemporaneamente al sorgere del seno e dei peli si cresceva in altezza cosa che lei non ha avuto e non che lo scatto avvenga a seno e peli cresciuti

    Scusi ma vederla rimanere male fa ovviamente male anche a me.
    R.: già, soprattutto in un mondo dominato dall’estetica questo è il problema più grande. Per quanto riguarda la definizione medica di svantaggio sociale facciamo riferimento ad una statura di cm 150 e quindi ci siamo. Consideriamo, inoltre, che la crescita staturale della femmina prosegue, sebbene con velocità limitata, fino a 20 anni circa.

  4. danyal
    22 Agosto 2014 a 17:49 | #4

    Gentile dottore, torno a disturbarla con un’altra delle mie innumerevoli mail. Volevo comunicarle che la PDF ha richiesto per mia figlia, la valutazione ossea. Il risultato è stato età ossea corrispondente a quella anagrafica. ( 13 anni e 4 mesi, 42 chili per 149 cm. Ancora no menarca, ma sembra mancare qualche mese. Non so se il risultato dell’rx è una buona notizia o meno….grazie
    R.: è una notizia neutra. Ci si è voluti togliere una curiosità. Non si può intervenire ed è bene godersi la vita pensando ad altro che stressarsi su statura e menarca. La cosa importante è che, se è vero che manca solo qualche mese – ma chi può dirlo? – la bambina sia psicologicamente pronta all’evento.

  5. Roberta
    13 Agosto 2014 a 1:46 | #5

    Grazie davvero per le sue risposte.

  6. Roberta
    12 Agosto 2014 a 14:20 | #6

    Intanto grazie lei è molto gentile
    Non ho compreso però il fatto di crescere
    2 cm l anno non sono pochi?
    A mia figlia qualche amichetta particolarmente carina ha fatto notare che avendo un po di seno e peli pubici e prossima al
    Ciclo e che quindi resterà bassa poiché non è cresciuta
    Lei ha come dicevo un seno che può essere indicato tra fase 2 e 3 e peli
    In forte aumento anche se non come un adulta
    Poi in realtà non so ben quantificare lei non si fa vedere molto
    Può essere che arrivi il ciclo senza scatto di crescita come qualcuno le ha detto?
    Io cerco di parlarne e mi
    Pare serena tranne trovarla poi che di misura in camera sua l altezza
    Inoltre ha un fratello di 10
    anni e mezzo alto 146 quindi solo 4 cm in meno

    Grazie ancora x il suo aiuto prezioso siamo al mare e notando amiche che nell anno sono cresciute sta vivendo un po male questo aspetto
    R.: l’amichetta non sembra poi così “carina” :) . 2 cm in un anno sono pochissimi ma è la frenata, la scarsa crescita, che si ha prima dello spurt puberale e sono tutti cm guadagnati. Ammettiamo che all’età di 10 anni 2 bambine abbiano la stessa statura, di 137 cm. Una ha una pubertà nella norma, compie lo scatto e cresce nei due anni successivi 15 cm per arrivare a 152 cm (crescerà ancora ma non ci interessa). L’altra bambina ha un ritardo della pubertà: crescerà 2 cm all’anno per, mettiamo, 2 anni e poi scatterà anche lei con i suoi 15 cm in due anni che si avranno, però, a causa del ritardo, dai 12 anni. La somma sarà: 137+ (2cm x 2anni)+15=156 cm. La statura finale della bambina che scatta in ritardo sarà, quindi, più elevata, beneficiando, appunto dei 2 anni di ritardo. In seguito anche lei continuerà a crescere come la sua coetanea e, speriamo, amica.
    Lo scatto accrescitivo ci sarà di sicuro e lo stadio valutato da voi mi sembra confermarlo. Se non si fa vedere dalla sua mamma immagino che dal pediatra… :) :) :) non ci passi proprio.
    Non confrontiamo la ragazzina con il fratello per ovvi motivi di sesso diverso (con dinamiche ormonali ed accrescitive diverse) e di antipatia reciproca a questa età ;) . State sereni.

  7. Roberta
    11 Agosto 2014 a 23:31 | #7

    Buongiorno
    Mi figlia 12 anni e alta 150 e non ha avuto nessuno scatto
    Nell ultimo anni 2 cm
    Ha un po di peli pubico un inizio di seno peli sotto ascelle
    Io sono 170 suo papà 177
    Tra i nonni due nonne non altissime
    La ragazzina se ne fa un problema nonostante tante sia una sportiva con ampi divessi si definisce nana visto che tra le amiche tutte hanno avuto scatto crescita
    Cosa ne pensa?
    Grazie
    R.: penso che la ragazza dovrebbe riflettere sul vantaggio derivante da un ritardo puberale. Il menarca che arriva più tardi le consente di crescere ancora un poco (l’avete sperimentato) prima dello scatto vero e proprio. Proviamo a pensare se dalla statura definitiva togliessimo questi 2 centimetri che mi avete detto ;) . E’ meglio, quindi, presentare un modesto ritardo.
    Certo, adesso le sue amiche sono più alte e, verosimilmente, più femmine, donne e non bambine, e questo può infastidire ma il vino buono richiede il suo tempo e quindi quando ci sarà lo spurt la ragazza potrà superare le amiche e, magari, anche il padre :) .

  8. danyal
    7 Agosto 2014 a 12:38 | #8

    Gentile Dottore, torno a disturbarLa sempre per mia figlia (Le ho scritto già in data 13 e 14 aprile) (13 ani compiuti ad aprile, altezza 149, peso 41)
    Il menarca ancora non arriva, il seno sta crescendo, peli pubici ancora non molti, sotto le ascelle quasi nulla, ma comincio ad essere un poco preoccupata perché non vedo la crescita in altezza, se non minima, nessuno scatto puberale.
    E’ possibile che non cresca più?! Mi scusi ma sono un po’ in ansia…
    Grazie
    R.: bè, considerando che lo sviluppo puberale è abbondantemente in ritardo (ma si sta verificando) non stupisce che sia in ritardo anche lo spurt, lo scatto accrescitivo (e, ovviamente, il menarca). E’ una situazione di pubertà ritardata (neanche tanto perché per parlare di pubertà tarda si devono aspettare i 16 anni) e vi consiglio di rilassarvi. Lo sviluppo lento comporta pochi cm all’anno di crescita IN PIU’ rispetto alle compagne già maturate e questo va tutto vantaggio di sua figlia. Lo spurt ci sarà di sicuro, magari tra 2 anni ma ci sarà. Perché, nel frattempo, non vi rilassate? Certo, al momento per i maschietti sua figlia non sarà molto appetibile visto che assomiglia più ad una bambina che ad una donna ma poi le cose cambieranno… ;) ed il papà comincerà a preoccuparsi. State sereni! :) :)

  9. Andrea
    6 Agosto 2014 a 4:42 | #9

    Gentilissimo dottore
    Vorrei porle una domanda mio figlio di 14 anni e 10 mesi
    E alto 172 è sviluppato non ha ancora una folta peluria sul viso
    Io sono alto 178 cm mentre la mamma 168 cm
    Quello che lo turba e il fatto che giocando in porta a calcio la considera una statura
    Poco ragguardevole secondo il mio modesto parere avendo visto alcune tabelle e in perfetta linea
    Di crescita . Secondo lei quanto è stimabile l altezza definitiva grazie infinite per la sua
    Risposta
    R.: la statura definitiva non è prevedibile ma, probabilmente, i ragazzo arriverà alla statura del padre. Io credo che il ragazzo dovrebbe giocare a pallone perché è divertente ;) ;) senza porsi paranoie.

  10. Giulia
    5 Agosto 2014 a 9:20 | #10

    Grazie mille per il suo parere! Quindi nel caso in cui la media di crescita fosse di 5 cm l’anno, anche solo 6 cm l’anno successivo equivale ad uno scatto! Ho sempre letto di 10-12 cm e quindi era quello che mi aspettavo!
    R.: in realtà lo “scatto” è, comunque, un aumento della velocità di crescita rispetto al precedente. Se la velocità minima raggiunta in precedenza è stata di 3.5-4 cm allora 6 cm si potrebbe considerare uno “scatto”. 10-12 cm rappresentano un centile di velocità di crescita molto elevato; 9 cm (un po’ meno per le femmine) sono più ragionevoli.

  11. Giulia
    5 Agosto 2014 a 7:51 | #11

    Salve dottore, volevo chiederle cosa ne pensa della misurazione dell’età ossea tramite gli ultrasuoni, meno pericolosi di una lastra; ho letto che esiste anche questa alternativa, anche se non so dove. Inoltre volevo domandarle se ha mai riscontrato la mancanza dello spurt puberale in una femmina. Le spiego meglio: possibile che a crescita continui regolare e non scatti? Questo potrebbe essere la spia ad esempio un deficit ormonale? Mia figlia 13enne è prossima al menarca in base agli altri segni puberali ma negli ultimi 2 anni ha preso 5-6 cm all’anno come al solito.
    Grazie per il suo servizio le auguro una buona giornata
    Per Lisa: ho letto che all’ospedale di Savona c’è un pediatra endocrinologo.
    R.: la determinazione dell’età scheletrica con il metodo ultrasonografico non è affidabile e non consente una valutazione adeguata (non è validata). Lo spurt puberale che non si verifica? Mah, non mi è mai capitato; magari non saranno stati 12 cm/anno ma 6 probabilmente si. La crescita procede a scatti in tutte le persone, con cicli di lunga durata. Si dice che la crescita procede per turgor e proceritas ovvero prima ci si ingrossa e poi ci si allunga. Quando si ricostruisce una curva di crescita per velocità si nota che la crescita annua si riduce fino all’età di circa 10-11 anni per poi aumentare (vedi http://www.jkma.org/ArticleImage/0119JKMA/jkma-52-211-g002-l.jpg ) in corrispondenza della pubertà quando gli ormoni sessuali svolgono la loro massima azione. Sono necessari, ovviamente, anche altri ormoni ma la loro azione è già evidente prima della pubertà. Nel caso di pubertà precoce (inizio prima degli 8 anni nella femmina e 9 nel maschio) si perdono anni di crescita lenta con conseguente statura definitiva inferiore al target mentre nel caso di pubertà ritardata (dopo l’età di 12,5 anni per la femmina e 13,5 anni per il maschio) si guadagnano pochi centimetri ogni anno che comportano una statura definitiva più elevata. Lo spurt puberale si verifica nell’anno che precede il menarca…

  12. Lisa
    4 Agosto 2014 a 22:17 | #12

    Grazie Dottore cercherò di seguire il suo consiglio e di evitare di essere ansiosa. L’ortodontista nel caso di mia figlia più che valutare l’eruzione ed il cambio dei denti – entrambi completati – sta valutando la crescita della mandibola che per adesso non ha ancora iniziato l’evoluzione secondo le sue previsioni fatte in base alla panoramica dentaria. Le farò sapere come evolvono le cose. Grazie

  13. Lisa
    4 Agosto 2014 a 19:09 | #13

    Ho dimenticato di dirle che l’anno scorso ad agosto durante una visita dalla sostituta del pediatra di famiglia la stessa mi disse, visitando la bambina, che mancavano ancora 2 anni – 2 anni e mezzo al menarca, prevedendolo quindi verso i 14 anni. Non so quanto potesse essere attendibile questo parere visto che la dottoressa non aveva mai visto mia figlia. Eppure questa previsione – confermata in parte dall’ortodontista che vede la ragazzina semestralmente da 4 anni e la settimana scorsa ha nuovamente rinviato il momento di mettere l’apparecchi perchè “l’esplosione” come la chiama lei non è ancora avvenuta – fino ad oggi mi ha fatto sperare in uno scatto tardivo.
    R.: non è possibile fare previsioni sulla data del menarca solo guardando una persona! L’ortodonzista è maggiormente qualificato a fare previsioni ma, poiché la maturazione e l’eruzione dei denti hanno una finestra temporale piuttosto ampia la previsione è quantomeno spannometrica. Considerate che la crescita staturale della femmina prosegue fino all’età di 20 anni circa.

  14. Lisa
    4 Agosto 2014 a 18:17 | #14

    Gentile Dottore grazie per la sua risposta. Tengo monitorata da un po’ di tempo la crescita di mia figlia e lo scatto non c’è stato, per questo sono un po’ perplessa. Dai 7 agli 8 anni ha preso 5 cm, dagli 8 ai 9 anni 6 cm, dai 9 ai 10 anni 5cm, dai 10 agli 11 di 4 cm e dagli 11 ai 12 anni 5 cm. La sua attuale lentezza mi fa stimare 5 massimo 6 cm dai 12 anni ai 13 anni. Può darsi che io interpreti male i suoi stadi puberali, non sono certo un’esperta, come può darsi che non sia scontato x ogni ragazza che lo scatto si verifichi in un momento esatto. Ho cercato varie testimonianze su internet ma difficilmente dopo che qualcuno parla dei suoi dubbi poi racconta com’è andata a finire. Per evitare di ingigantire la cosa vorrei essere "confortata" da una lastra in modo da quietare un po’ se l’età scheletrica fosse minore di quella anagrafica e x metterci una pietra sopra e smettere di misurarla se non fosse così. Il "problema" è quasi esclusivamente mio e non coinvolgo lei che pur vedendosi indietro rispetto alle sue compagne mi dice sempre fiduciosa che lei crescendo piano le raggiungerà. Certo è che sembra debba andare in prima media e non in terza! Scusi se mi sono dilungata. Buonasera.
    R.: effettivamente non sembra essersi verificato lo spurt puberale e quindi c’è spazio per presumere lo scatto accrescitivo. Considerato che non ci può fare nulla mi sembra che anche la lastra sia un’esposizione inutile a radiazioni. Perché non si gode la figlia senza troppi stress?

  15. Lisa
    3 Agosto 2014 a 18:36 | #15

    Buonasera, leggo da alcuni mesi con interesse articoli sullo spurt di crescita nonché su tutto ciò che riguarda la pubertà. Sono la mamma di una ragazzina che a novembre farà 13 anni. Ha iniziato lo sviluppo a 11 anni e mezzo con la comparsa del bottone mammario ed allora era alta circa cm 140 e pesava 38 kg. Al compimento del dodicesimo anno hanno iniziato a notarsi i peli sul pube e ad oggi visivamente il suo seno è allo stadio 3 ed i peli allo stadio 3-4, sono anche comparsi alcuni peli sotto le ascelle. Sono in attesa di uno scatto di crescita che non arriva: ad oggi l’altezza è di cm 148 ed il peso di 44 kg. Non è mai stata una bambina alta, quando è nata post termine era 49 cm ed è sempre cresciuta sul 10 centile, un po’ al di sotto delle aspettative (io sono alta 163 cm ed il papà 178). Spero si tratti solo di un ritardo costituzionale ma in famiglia (io, mia sorella e le nonne) abbiamo avuto il menarca prima dei 13 anni quindi temo possa essere altro e mi piacerebbe essere tranquillizzata facendo fare a mia figlia la lastra della mano. Il suo pediatra non da peso ai miei timori, mi ha sempre detto che la ragazzina in base alla sua curva di crescita arriverà a circa cm 156 me che comunque durante la pubertà tutto può succedere..a me sembra che per ora non succeda nulla! Mi consiglia un approfondimento? Chi potrà leggere con professionalità una lastra? Abito in provincia di Savona e non conosco specialisti nella mia zona.
    Grazie per l’attenzione
    R.: lo scatto di crescita dovrebbe arrivare insieme con l’avanzamento dello stadio puberale. La statura è al 10°centile per l’età ed il peso un poco superiore. Mi sembra difficile che non ci sia stato un incremento della velocità di crescita con l’azione degli ormoni che hanno comportato in simile stadio puberale. Gli ormoni, infatti, stimolano la crescita e la maturazione (che comporta la saldatura delle cartilagini di accrescimento) ossea e quindi mi aspetterei che in qualche momento dei due anni appena trascorsi ci sia stato un aumento della velocità. Bisognerebbe valutare attentamente tutti i dati inseriti in una grafica adeguata.

  16. Maria Rosa Schiano
    25 Luglio 2014 a 2:22 | #16

    Per Linda!
    Tranquilla, la mia figlia maggiore che e’ del ’92, ha avuto il menarca a 12 anni, era alta 147 cm. Oggi ha 22 anni ed e’ alta 162 cm. Lei quindi e’ cresciuta dopo il menarca ben 15 cm.!! E noi genitori siamo 162 cm io e 170 mio marito.
    R.: come già segnalato, è bene tenere presente che nella femmina la crescita prosegue sino ai 20 anni circa mentre nel maschio per qualche anno di più.

  17. Matteo
    17 Luglio 2014 a 7:29 | #17

    Gentile Dottore, sono un ragazzo di quasi 18 anni (li compio a inizio settembre) ma mi vedo ancora un bambino! Anni fa il medico mi fece eseguire il test della mano con il quale risultai 1 anno e mezzo in ritardo nello sviluppo! Ora sono alto 1.72, i miei genitori non sono molto alti quindi da questo punto di vista non mi preoccupo più di tanto, anche se spero di prendere ancora qualche centimetro dato che di solito l’uomo cresce fino ai 20/25! La cosa che mi preoccupa di più è che ho un fisico magrissimo, faccio impressione, proprio come sviluppo osseo non so mi sembro un bambino. Faccio un esempio pratico, non riesco a trovare degli occhiali da sole che mi stiano bene perché ho un viso ovale (come mio padre) ma è come se fosse in scala, non so se mi spiego ma qualsiasi occhiale io metta mi è grosso e sta male, quindi devo comprare quelli da bambini.. Ma alcune volte questi si vede che sono troppo piccoli per me! Non so più cosa fare, molte persone dicono che è solo questione di tempo, dato che non io ancora la barba ma solo i baffetti e poca peluria leggera in viso , ma altre mi dicono che ormai il viso è quello che é e resterò così! In generale direi che dimostro 15/16 anni e ho una costituzione magra con delle ossa piccole (ho un polso strettissimo), quindi ho qualche speranza o sarò così per sempre? La ringrazio anticipatamente
    R.: non è detto che resterà così. I peli… La peluria… Hanno una struttura famigliare anche quelli quindi guardi suo padre e sua madre e si faccia i suoi calcoli. E’ vero che non sempre si assomiglia in tutto e per tutto ai genitori (questo può essere anche un vantaggio) ma nella maggior parte dei casi è così. In ogni caso non si può fare niente.

  18. riccardo
    16 Luglio 2014 a 9:02 | #18

    Salve sono un ragazzo di quasi 16 anni (2 settimane)
    Ho avuto un ritardo costituzionale.
    Fino all’eta di 14 anni sono rimasto 150cm anche se all eta di 11 anni ero 146cm.
    Inoltre ho un anno in meno di età schelettrica.
    Attualmente sono 166cm, ho cambiato la voce da meno di un anno anche se a vista assomoglio a un ragazzino di 13-14 anni.
    Vorrei sapere quanto potrei crescere ancora.
    Saluti
    R.: non si può dare una risposta ma, considerato il ritardo di crescita (la barba sarà pochina, si risparmia sul tempo della rasatura e sulle lamette :) ) c’è ancora un ampio margine di crescita. 166 cm sono solo 10 cm in meno del 50° per le curve dei CDC. La crescita nel maschio prosegue fino ai 20-22 anni.

  19. Beppe
    15 Luglio 2014 a 16:32 | #19

    Buongiorno dottore, mio figlio all’età di 5 anni è stato sottoposto a test ormonale considerando la bassa statura (sotto il 3° percentile) ed è risultato una deficienza nella produzione dell’ormone IGF-1. La radiografia al polso ha evidenziato una età ossea corrispondente a 3 anni di età.E’ sotto controllo in un reparto di endocrinologia di un ospedale. In questi anni il professore ha sempre ritenuto che non fosse necessaria una terapia perché comunque il bambino, aveva una crescita, seppur minima. Ora ha 10 anni e 8 mesi ed è alto 1,26 cm. e pesa 23 kg. E’ stato sottoposto oggi a test. I risultati verranno comunicati in settimana se sia necessario o meno una terapia. Secondo Lei hanno atteso in modo giustificato? E secondo Lei i dati relativi a statura e peso evidenziano un deficit patologico?
    R.: oltre al test di stimolo ha sicuramente praticato un’età scheletrica. La decisione di non intervenire maturata a suo tempo non può essere discussa perché non siamo a conoscenza di tutti gli elementi utili. La statura si colloca molto al di sotto del 3° centile per età anagrafica (è necessaria, tuttavia, l’età scheletrica) ma probabilmente adesso è il caso, se possibile, di intervenire.

  20. MARZIA
    11 Luglio 2014 a 14:50 | #20

    Buongiorno dottore, mia figlia ha 8 anni e 5 mesi pesa 21 kg ed è alta 120 cm.
    E’ sempre stata tra il 3° ed il 5° percentile di crescita, il pediatra comunque per scrupolo ci ha consigliato rx al polso e mano sx per età ossea.
    Dal referto si evince che l’età ossea è riferibile all’incirca ad una bambina di 7 anni.
    Abbiamo anche fatto anni fa esami celiachia che sono risultati negativi.
    Premetto è una bambina sana, si ammala raramente e non mangia tantissimo.
    Secondo la sua esperienza e un risultato che deve preoccuparmi, questa differenza di tra la sua età e l’effettiva età ossea? Io sono alta 1.58 mio marito 1.75 si può fare una previsione di crescita?
    Grazie per l’attenzione
    R.: l’età scheletrica ritardata di almeno 1 anno deve fare collocare i parametri di crescita nell’età ossea piuttosto che nell’età anagrafica. Ciò premesso la statura si colloca tra il 25° ed il 50° centile per l’età di 7 anni. E’ probabile che per il calcolo sia stato utilizzato l’atlante di Greulich e Pyle che fornisce risultati abbastanza approssimativi rispetto al metodo Tanner e Whitehouse che, invece, fornisce un’età scheletrica molto più accurata, espressa in anni e mesi. Non è il caso di preoccuparsi e non è possibile esprimere previsioni.

  21. fabii
    10 Luglio 2014 a 22:47 | #21

    Buonasera, ho un figlio alto 161 e ha appena compiuto 11 anni, inizia ad avere qualche pelo pubico e inizia a comparire qualcosa sotto le ascelle. Gioca a basket, io sono alto 175, la mamma e’ alta 172. Secondo lei, in considerazione dello sport che fa dove l’altezza conta, quanto puo diventare alto?
    R.: difficile fornire una risposta ma, a spanne, direi più dei 175 cm del padre. Io credo che, una volta entrati nel range di normalità, conti più la salute che la statura.

  22. Dania
    1 Luglio 2014 a 0:31 | #22

    Buonasera dottore, innanzitutto volevo ringraziarla per la sua tempestiva risposta che mi ha tranquillizzata.volevo poi aggiornarla dicendole che gli esami del sangue sono fortunatamente risultati tutti negativi.la somatomedina c di mia figlia di quasi 4 anni e’pari a 78,0.il dottore dice che la rivede tra 6 mesi. Perché’gli esami sono andati bene,questo mi fa ben sperare che Sofia non abbia niente e che questo suo Andamento di crescita sia costituzionale.sara’una bimba minuta ma perfettamente sana!cordiali saluti
    R.: è esattamente così. Il punto di riferimento centrale è, comunque, il vostro PdF.

  23. Dania
    21 Giugno 2014 a 0:26 | #23

    Ho una bimba che compie 4 anni tra una mese.e’alta 90.4 cm l endocrinologo ci ha prescritto rx polso perche’ha avuto un rallentamento ed è’risultata eta’ossea di circa 2anni ,anche se e’sempre cresciuta al di sotto del 3centile.nata a 37 +4sett a 46 cm per 2,4kg di peso.mamma alta 1,63 padre 1,65 .ora abbiamo fatto gli esami del sangue per vedere tiroide,celiachia e carenza di gh.lei che ne pensa?crescera’sempre così’poco?avrà deficit dell ormone dell crescita?siamo molto preoccupati
    R.: mi sembra che a questa età questi controlli andassero proprio eseguiti. L’età scheletrica di 2 anni colloca la bambina in un altezza normale, direi elevata: se, infatti, l’età scheletrica è di 2 anni esatti allora siamo al 90°C mentre se è di 2anni6mesi siamo tra il 25° e 50° centile. Probabilmente la situazione è quella di un ritardo semplice di crescita: la statura corrisponde alla norma per l’età scheletrica. Si tratta di uno scheletro che matura, “invecchia”, più lentamente del normale ma che ha tutto il resto perfettamente funzionante. Con molte probabilità, se non sopraggiungono malattie importanti negli anni a venire, la statura sarà adeguata a quella dei genitori.

  24. linda
    8 Giugno 2014 a 18:56 | #24

    Gentilissimo dottore,le pongo le mie perplessita sulla crescita di mia figlia:
    Compirá 13 anni tra qualche giorno e non ha ancora avuto il menarca,gli stadi puberali rilevati dall’ endocrinologa sono A 3,P 3,B3.La sua statura attuale è 148 cm (10 percentile).La mia altezza è 159, quella di mio marito 179; Abbiamo eseguito la lastra alla mano ed è venuto fuori che corrisponde all’ etá anagrafica…il medico qualche giorno fa ci ha fatto capite che può anche fermarsi a 154 cm…onestamente ci siamo rimasti un po’ male soprattutto lei,ma il mio vero problema è quello che lei acquisti qualche cm in più perchè si trova un po in sovrappeso(51kg).cosa fare x farle prendete qualche cm (i fratelli maggiori misursno 175, e 185 il piccolo (15 anni)
    R.: dare una risposta è difficile. Il ritardo del menarca è un elemento da considerare ma lo è anche la velocità di crescita tenuta dalla ragazza in questi ultimi anni. Se, infatti, la velocità di crescita è stata sempre più lenta senza nessuna accelerazione recente allora è possibile un discreto ottimismo mentre se la velocità è rallentata per poi aumentare (scatto puberale) allora siamo più prossimi alla saldatura delle cartilagini di accrescimento con arresto della crescita. Non ci sono rimedi per favorire la crescita. In ogni caso tenete presente che, nella femmina, la crescita prosegue sino ai 20 anni circa. Per quanto riguarda il peso si deve essere ragionevoli e se c’è la tendenza ad arrotondarsi allora è meglio mangiare con attenzione e muoversi senza esagerare (meglio le lunghe passeggiate perché gli sforzi intensi fanno venire fame).

  25. ANTONINO
    6 Giugno 2014 a 17:43 | #25

    Buona sera dottore, mia figlia ha 22 mesi pesa 12 kg ed è alta 92 cm. Di recente abbiamo fatto una lastra alla mano sx e dal referto si evince che l’età ossea riferibile e di 2.4 anni secondo ilo metodo TW2.
    Secondo la sua esperienza e un risultato che deve preoccuparmi, questa differenza di tra la sua età ed il risultato 2.4.
    Grazie per l’attenzione
    R.: lo scarto di età di meno di un anno non ha alcun interesse ma perché avete eseguito il calcolo dell’età scheletrica? Forse perché “è troppo lunga” oppure per altri motivi? Senza una motivazione non si può dire niente.

  26. pamela
    29 Maggio 2014 a 17:33 | #26

    Gentile dottore, mio figlio, 4anni e 1 mese, è alto 95 cm e pesa 14 kg. A breve farò l’rx alla mano, ma intanto volevo sapere se secondo lei ci sono buone possibilità che possa’recuperare in altezza con il passare degli anni. Grazie.
    R.: credo di si ma la cosa più importante è sapere perchè è cresciuto poco. La causa più frequente è appunto la ritardata crescita, maturazione, ossea che si valuta, appunto, con l’età scheletrica. Se l’età scheletrica è inferiore all’età anagrafica di almeno un anno allora siamo di fronte ad un ritardo semplice di crescita che, praticamente, non ha nessun interesse. In questo caso la statura è perfetttamente nella norma se al posto dell’età anagrafica si utilizza l’età ossea.

  27. danyal
    27 Maggio 2014 a 11:59 | #27

    Gentile Dottore, Le chiedo scusa se torno a disturbarLa, volevo chiederLe un parere riguardo alla somministrazione di Bioarginina per mia figlia, di cui Le ho parlato qualche tempo fa. (13 anni, altezza 148 cm. no menarca ecc..)
    Pensa possa essere utile? e se sì come e per quanto tempo va somministrata?
    Grazie
    R.: non credo che la Bioarginina possa avere grandi effetti.

  28. 24 Maggio 2014 a 15:53 | #28

    Gentile dottore mia figlia 11 anni e 3 mesi ha auto il menarca a nove e mezzo ha incominciato con il cattivo odore delle ascelle e il bottoncino mammario allora era alta 141 cm adesso 154 lo scatto puberale e’ già avvenuto ? Non la vedo crescere molto in sette mesi 2 cm ha eseguito una Rx mano sinistra età ossea all incirca 13 anni premetto che io sono alta 165 e mio marito 181 i nonni sono tutti alti i bisnonni viceversa sono bassi crescerà ancora ? E se si quanto all incirca potrebbe crescere il peso attuale e di 53kg grazie tante.
    R.: si, lo scatto puberale è già avvenuto e si potrà osservare una crescita estremamente lenta fino ai 17-18 anni. La statura definitiva non è prevedibile ma non sarà molto più alta di adesso.

  29. federica
    19 Maggio 2014 a 16:32 | #29

    Gentile dottore, mio figlio ha 13 anni e 8 mesi ed è alto 1,50 e pesa 38 Kg. Ha ancora un aspetto da bambino con mani e piedi ancora piccoli e lo sviluppo è limitato a pochi peli sul pube. Le sue curve di crescita sono sempre state 5/10 di percentile per il peso e 10/25 di percentile per l’altezza e si è mantenuto finora all’interno di quelle. La mia preoccupazione è che è comunque sempre il più basso dei suoi coetanei e non so se sia il caso di fare la radiografia della mano per l’età ossea. Io e suo padre siamo rispettivamente alti 1,60 e 1,75 con ossatura minuta.
    Grazie per la sua attenzione
    R.: difficile dare una risposta ma se vi serve a stare tranquilli con il rilievo di un’età scheletrica inferiore a quella anagrafica allora fate pure la determinazione dell’età scheletrica.

  30. assunta
    14 Maggio 2014 a 11:42 | #30

    @ASSUNTA
    grazie molte, è stato gentilissimo!!!

Pagine dei commenti
1 2 3 ... 5 3499
Codice di sicurezza: