Home > Società > Età ossea o scheletrica

Età ossea o scheletrica

medico prescrive Nella valutazione della bassa statura dei bambini viene spesso richiesta l’età ossea o scheletrica. Si tratta della determinazione della maturazione dello scheletro, che in genere corrisponde all’età anagrafica, attraverso l’esecuzione di una radiografia del polso e della mano sinistra. Lo stadio di maturazione delle ossa della mano e del polso viene confrontato con lo stadio maturativo di riferimento contenuto in appositi atlanti.

A questo punto la statura del bambino viene valutata sulle tavole centiliche di crescita utilizzando non l’età anagrafica ma quella scheletrica o ossea. Nella maggior parte dei casi di bassa statura il valore della statura è compreso nel range di normalità per l’età scheletrica. Questo avviene perchè la causa più frequente di bassa statura è lo scheletro che “invecchia”, matura, più lentamente della media e quindi cresce altrettanto più lentamente, anche se la statura da adulto, raggiunta più tardivamente, sarà normale.
Utilizzando l’età scheletrica unitamente ad altri parametri si può, anche, tentare di calcolare la statura definitiva da adulto (target staturale).
Attenzione, però: la determinazione dell’età scheletrica viene richiesta dal medico solo se la statura e la crescita staturale del bambino sono davvero inferiori alla norma, non perchè il bambino sembra semplicemente basso. Si tratta pur sempre di un esame medico che si esegue con radiazioni (è una radiografia) e va eseguito solo se c’è la reale necessità.

  1. Daverio Giuliana
    17 Dicembre 2014 a 21:54 | #1

    Gentile Dottore,
    mia figlia 14 anni è alta 1.47 e pesa 33 Kg. Si è sviluppata a 12 e mezzo ed era alta 1.44 e prima del menarca non ha avuto nessun scatto puberale. Al momento del menarca la sua E.O era in ritardo di 9 mesi ora è di 14 anni e 7 mesi. Da nove mesi non cresce niente. Ormone della crescita nella norma (esame a 12 anni) nessuna allergia. La mia altezza è 1.58 mio marito 1.77.
    E’ normale non avere lo scatto puberale ne prima ne dopo la mestruazione? Crescerà ancora?
    La pediatra dice che va tutto bene ma noi siamo preoccupati e vorremmo farle fare altri esami.
    Che cosa ci consiglia? Grazie
    R.: pur essendoci la possibilità di praticare esami non vedo l’utilità. L’età scheletrica, già normale a 12 e mezzo (è normale quando rientra tra +/- un anno) è stata, inutilmente, ripetuta con la conferma di adeguatezza all’età anagrafica. Lo scatto puberale è un fatto statistico e, sebbene non elevato, ci sarà stato. Nella valutazione della crescita di un bambino si va dalla nascita in poi, inserendo le misurazioni nelle carte centiliche, per costruire una curva di crescita che consenta di valutare l’andamento e la comparsa di eventuali deflessioni o incrementi (causati da malattie di un certo rilievo oppure, come nel caso della pubertà dallo scatto accrescitivo). Se, infatti, la ragazza è sempre stata sul 3° centile e poi per un anno (all’età giusta) è arrivata al 10° centile, quello è già da interpretare come uno spurt, limitato ma presente. L’allergia, come comunemente nota, non influenza la crescita ma la celiachia (che molti non considerano malattia allergica ma che lo è) si. Anche l’asma, che spesso non ha una causa allergica, può determinare riduzione della crescita staturale, così come molte terapie. Con tutta probabilità la ragazza non arriverà ad essere più alta di 150 cm in quanto la crescita, pur possibile fino a 18-20 anni, sarà sempre più lenta.

  2. Lisa
    13 Dicembre 2014 a 10:19 | #2

    Salve Dottore, ho misurato mia figlia dopo due mesi ed ha preso 1 cm. Questo dato mi convince a misurarla meno frequentemente perché forse ha una crescita a scatti e mentre 2 cm nei due mesi precedenti mi avevano stupita, ora un solo cm mi disorienta (ma 3 cm in 4 mesi invece non sono male). Le scriverò alla fine dell’inverno. Intanto lo sviluppo procede lentamente, anche a parere dell’ortodontista, peli e seno più o meno sempre uguali, complessivamente continua a sembrare una bambina più che una ragazza, soprattutto se confrontata con le amiche già sviluppate.
    Grazie per l’attenzione cordiali saluti
    R.: lo sviluppo procede, effettivamente, a scatti e più che fare si può solo valutare. Se la bambina sembra ancora tale va bene.

  3. rosanna
    9 Dicembre 2014 a 16:08 | #3

    gent.le dottore mia figlia ha 15 anni ed ha avuto il menarca all’età di 11 anni e mezzo. Ora è alta 1,60. ha avuto uno scatto iniziale ma negli ultini due anni è cresciuta tre centimentri. Nella considerazione che io sono alta 1,67 e mio marito 1,80 c’è la possibilità che acquisti qualche centimetro ancora?
    Grazie
    Rosanna
    R.: si, probabilmente si, ma proprio qualche… fino a 18 anni.

  4. danyal
    4 Dicembre 2014 a 12:24 | #4

    Gentile Dottore, ci siamo già sentiti varie volte. Le pongo solo una domanda. lo scatto di crescita, se non è avvenuto prima, può verificarsi anche dopo la prima mestruazione?
    Grazie.
    R.: il periodo è questo ma ci sono variazioni individuali.

  5. anto
    29 Novembre 2014 a 18:12 | #5

    Gentile Dottor Minelli ,nel ringraziarla per la precedente risposta,torno a chiederle se, a suo parere mia figlia di anni 12,5 h151cm stadio b3 senza peli ascellari ,nessuno scatto staturale può ancora presentare margini di crescita.
    Nella richiesta precedente a ottobre la ragazza presentava senza conferma da PDF segni di menarca e il medico consigliava di monitorare la situazione.
    Dopo 20gg è arrivato il primo ciclo durato una settimana.
    Il PDF non ritiene di approfondire e dice che visto il ciclo arrivato non a completa maturazione ormonale ci sono spazi di crescita. Anche Lei pensa che possa ancora crescere e che non valga la pena di una visita specialistica, come consigliarono da altro Pediatra. La ringrazio per la sua disponibilità buona serata.
    R.: non vale la pena di sprecare tempo e denaro con una visita specialistica che non sia quella del suo PdF perché non si può e non si deve fare niente. La ragazza ha avuto il menarca: il secondo ciclo potrà ripresentarsi a distanza di tempo variabile dal primo perché il ciclo può non essere ancora perfettamente stabilizzato. Ci sono margini di crescita fino all’età di 18-20 anni con una velocità di crescita sempre più limitata.

  6. Donatella
    21 Novembre 2014 a 21:00 | #6

    Intanto grazie di cuore… Si i genitali sono quello di una donna matura, pochissimi peli sotto le ascelle e il capezzolo pigmentato.
    Grazie ancora…
    R.: è probabile che vostra figlia segua le orme della mamma con menarca ragionevolmente ritardato e spurt tra breve.

  7. Donatella
    14 Novembre 2014 a 23:20 | #7

    Buonasera. Mia figlia ha 14 anni compiuti a febbraio. E’ cresciuta sempre molto lentamente e solo in quest’ultimo anno ha avuto i primi segni di pubertà. Secondo il pediatra siamo prossimi al menarca. Pesa 39 kg ed è 149 cm. Essendo arrivata al 3° percentile abbiamo eseguito gli esami al sangue compresi quelli della celiachia, ma tutto rientra nella norma. L’età scheletrica di cui ho appena ricevuto i risultati è 13 anni e 6 mesi: è una cosa negativa o possiamo sperare ancora in qualche centimetro? Mio marito è alto 173 cm ed io 165. Ho avuto il menarca a 15 anni e mezzo e lo scatto in altezza tra i 14 e quindici anni (prima ero sempre stata la più piccola della classe) Grazie della sua disponibilità
    R.: direi che si può stare ragionevolmente tranquilli. La bambina (non è ancora una ragazza) ha un ritardo dello sviluppo puberale (senza seno e peli come fa ad essere prossima al menarca? I genitali sembrano quelli di una femmina “matura”?) e la mamma ha avuto il menarca a 15.5 anni: c’è abbondantemente spazio per un’ulteriore crescita.

  8. Roberta
    13 Novembre 2014 a 23:07 | #8

    Buonasera le avevo già scritto questa estate circa mia figlia 12 enne alta 152
    In 3 mesi ha preso 1,cm e mezzo quindi adesso e’1,53 e mezzo
    Seno decisamente più sviluppato parecchi peli
    Ma questo benedetto scatto non c’ rimane la più piccina in classe e teme arrivo ciclo
    Credo a questo punti di capire che questo scatto non ci sia per tutte
    E ‘ corretto? GRAZIE !
    R.: no, lo scatto accrescitivo avviene per tutti ma può essere di entità variabile. Il confronto si deve fare con le velocità di crescita di periodi precedenti l’inizio della pubertà e costruire una curva per velocità.

  9. vanessa
    5 Novembre 2014 a 10:56 | #9

    @Grazia
    buongiorno grazie sono nello stesso problema mia figlia di 10 anni e 4 mese alta 1,36
    dopo la rx del polso sinistro che risulta di 12 anni e 6 mese ho l appuntamento il 11-11-2014
    con il dottore XXXXXXXX all’ospedale XXXXX di Roma
    ho tanta paura che sia tardi per la cura
    in bocca lupo
    Vanessa
    R.: poiché la bambina ha un’età maggiore di 8 anni non si può intervenire per modificare la velocità di sviluppo. La statura per l’età ossea è decisamente bassa: l’unica possibilità di intervento eticamente accettabile sarebbe legata ad un deficit di GH della bambina. L’intervento dell’endocrinologo è, quindi, opportuno proprio per la valutazione di questo particolare aspetto.

  10. grazia
    22 Ottobre 2014 a 21:20 | #10

    mia figlia è nata il 12 gennaio 2007 ha fatto la rediografia alle ossa perche’ sospetta puberta precoce eta ossea corrisponde a una bimba di 9 anni lei è alta 126 pesa 34kg quanto diventera’ io mamma sono 169 e il papa 169 grz
    R.: la bambina ha un’età avanzata di più di un anno ed, effettivamente, c’è la possibilità di una pubertà precoce. L’età anagrafica è vicina agli 8 anni che segnano un limite etico per l’intervento. E’ opportuno che venga valutata rapidamente da uno specialista endocrinologo pediatra. Non è possibile prevedere quale potrà essere la statura definitiva.

  11. luca
    19 Ottobre 2014 a 15:23 | #11

    Gentilissima LORELLA come cresceva tuo figlio da piccolo come statura tipo a 6 anni quanto era alto…anche mio figlio cresce piccolo ha 7 anni….grazie

  12. francesca
    19 Ottobre 2014 a 8:40 | #12

    Buongiorno dottore ho due figli uno di 12 e 8 mesi che è alto 142 cm e pesa 42 kg e non manifesta nessun segno di sviluppo. L’altro ha 8 anni è alto 121cm e pesa 26 kg. Io sono alta 153 cm mio marito 176 li devo portate a controllo sono un po preoccupata
    R.: il ragazzo di 12 anni può avere una pubertà tarda (nella valutazione si deve tenere conto dell’età del menarca/spermarca dei genitori e degli zii/zie) e, probabilmente, si tratta solo di attendere. Se a 16 anni non sarà ancora successo nulla si praticheranno gli opportuni approfondimenti. Il bambino di 8 anni ha la statura al 10° centile ed è, quindi, nella norma. Rilassatevi.

  13. Lorella
    17 Ottobre 2014 a 19:59 | #13

    Buonasera Dottore , mio figlio di anni 19 ultimamente risente in modo psicologico della sua bassa statura , da piccolo era sempre sotto di due anni con l’età, ossea è sotto peso ma il pediatra mi diceva che sarebbe cresciuto e di non preoccuparmi . Risultato mio figlio è’ alto 1.64 e pesa 47 kg ultimamente si è imbattuto in un sito dove parlano della somatomedina un farmaco che aiuterebbe a crescere di qualche cm. Il ragazzo è’ psicologicamente provato perché anche se ha un viso molto carino le ragazze preferiscono quelli più alti , lui è’ solo l, amico piccolino di tutte. Prima che faccia qualcosa di inopportuno ordinando a suo dire dei farmaci
    su internet cosa mi consiglia di fare . La ringrazio.
    R.: assolutamente da non utilizzare. Se le ossa sono saldate la smc (meglio nota come IGF-1) non ha nessuna utilità ma causa solo danni (dimagrimento, visceromegalia, ingrossamento della lingua e delle labbra, aumentato rischio di tumore). 164 cm sono una statura socialmente accettabile e l’unica strategia possibile è potenziare l’accettazione di se stessi e degli aspetti caratteristici della propria persona e personalità. Mi rendo conto che in un mondo dominato dall’estetica la cosa non sia semplice.

  14. Lisa
    13 Ottobre 2014 a 16:30 | #14

    Grazie dottore per il suo parere. Quindi cosa devo aspettarmi? Un cm al mese o anche di più e per quanto tempo? So che è soggettivo ma immagino ci sia un riferimento statistico. Temevo che una misurazione a bimestre fosse eccessiva, di solito la misuro semestralmente o comunque in occasione del compleanno ma l’ho vista cresciuta x questo ho anticipato e non sbagliavo.
    R.: si, va benissimo ogni 2 mesi. Potrebbe crescere anche di più ma per quanto tempo non si può dire.

  15. Lisa
    12 Ottobre 2014 a 11:54 | #15

    Buongiorno dottore, a distanza di due mesi dai miei quesiti ho misurato mia figlia ed ha acquistato 2 cm! Sono molti rispetto alla sua normale crescita (1-1,5 cm a trimestre circa). È questo lo spurt che aspettavo?
    R.: si, è possibile. Abbiamo 1 cm/mese rispetto a prima, 0.3-0.5 cm/mese: se è così la velocità dovrebbe aumentare ancora. Misurate ogni 2 mesi esatti utilizzando un libro appoggiato al muro con il dorso a mo’ di livello.

  16. Barbara
    3 Ottobre 2014 a 18:07 | #16

    Buongiorno, oggi abbiamo fatto una lastra alla mano alla mia bimba, 10 anni e 1 mese. Lastra consigliata dal pediatra perché ha notato un rallentamento nella crescita staturale, anche se la mia bimba e’ sempre stata sotto al 10 percentile. Nata a termine 2.500kg 47 cm. La radiografia ha il seguente esito: età ossea al carpo secondo G&P 10 anni. Precoce comparsa del sesamoide del primo dito come per 11 anni.
    Circa un mese fa ha avuto la comparsa di una ghiandola mammaria, ma nulla più.
    Io sono alta 1.58 e mio marito 1.74.
    Crede che l’esito del l’esame possa essere nella norma?
    La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione.
    R.: si, l’esito è nella norma. I fatti puberali, lo sviluppo puberale, è un poco in ritardo: MEGLIO COSI’ ;) ;) ;) . E’ evidente che la crescita sia rallentata e, se non si osserva sviluppo puberale, rallenterà ancora ma poi… scatterà.

  17. Mariagrazia
    30 Settembre 2014 a 11:58 | #17

    Salve dottore grazie per la tempestiva risposta…
    …e approfitto della vostra gentilezza per chiederle che altezza può raggiungere da adulto,dato che mio figlio è ancora bambino a livello ormonale, ed io sono alta 162cm e mio marito 175.
    R.: ??? 175 cm ??? Forse… :) :)

  18. Mariagrazia
    29 Settembre 2014 a 21:53 | #18

    Buonasera dott. Minelli, sono la mamma di Massimiliano, un bambino di 11 anni che pesa 29 kg ed è alto 136 cm. Questa mattina mio figlio è stato sottoposto ad una rx del polso e mano sinistra per la valutazione ossea. L’ esito è stato: regolare la morfo-struttura ossea con sostanziale specularità tra età ossea ed età cronologica (sec. Wilkins).
    Cosa ne pensa è preoccupante la sua altezza? Devo fare qualche altro esame?
    La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità
    R.: la statura è tra il 10° ed il 25° centile e rientra quindi nei cosiddetti “normoinferiori”. Se il bambino è normale (secondo il vostro Pdf) non ci sono motivi di preoccupazione. Molto dipende anche dalla maturazione ormonale ma non si può fare niente per modificare la situazione.

  19. laura
    25 Settembre 2014 a 23:23 | #19

    Buona sera Dottore. Ieri sera mia figlia 11 anni e 5 mesi ha avuto il primo ciclo. Era stata da me preparata. Ma ha iniziato a piangere perche’ ha paura di non crescere piu’. E’ alta 152 cm ed in effetti mon ha avuto lo " spurt" di crescita. Come posso tranquillizzarla ? Grazie
    R.: semplicemente standole accanto ed accogliendo le sue perplessità e paure. E’ meglio non mentire sulla imprevedibilità della statura definitiva. In effetti il menarca segna un punto importante nella vita della femmina. Non si tratta solo di crescita staturale ma anche dell’abbandono della vita infantile per la vita adulta segnata con cronologica precisione dalle mestruazioni (in genere molto irregolari per i primi due anni di vita ginecologica). Per quanto riguarda la crescita staturale non c’è l’arresto immediato con il menarca ma una frenata fino all’arresto a circa 18-20 anni. Ci sono ancora margini di crescita. La statura definitiva dipende anche da quella dei genitori e, se utile, si può fare riferimento alla propria. Certamente in un mondo estetico la statura appare come un qualcosa di indispensabile ma sta anche a noi ricondurre il tutto alla ragionevolezza.

  20. Sandra
    17 Settembre 2014 a 21:57 | #20

    Gent.le dottore,
    Mio figlio ha 10 anni e 8 mesi, la sua statura è di cm 142 ed é molto magro. Ad esame radiografico richiesto dal medico l’età ossea corrisponde a 6 anni. Tale scarto tra età scheletrica ed anagrafica é preoccupante? Quali possono essere le cause? Verso che tipo di indagini devo indirizzarmi?
    La ringrazio anticipatamente.
    R.: lo scarto è relativamente preoccupante nel senso che se non ci sono altre alterazioni ed il bambino cresce regolarmente seguendo il centile dell’età scheletrica non ci sono problemi. Le cause? Nessuno lo sa: si chiama ritardo semplice di crescita. Non ci sono indagini da effettuare.

  21. Laura
    17 Settembre 2014 a 18:08 | #21

    ma lei cosa ne pensa? Crescera’ e di quanto.
    R.: non si può dire con certezza, forse 158-160 cm. Il calcolo effettuato utilizzando l’età attuale, l’età scheletrica, la statura attuale del bambino e quella dei genitori dovrebbe essere sufficientemente corretto.

  22. Laura
    17 Settembre 2014 a 15:02 | #22

    La dr. Ssa mi ha solo dato una copia degli esami fatti emocromo ft4 Tsh fsh Lh prolattina il testosterone 0.11 Ige totali 21.1
    E somatomedina c 164 e mi hanno consigliato di fare il test è se risulta negativo è un fattore genetico e la sua altezza stimata è 1.56. Grz anticipatamente.
    R.: a seconda dell’unità di misura il valore del Testosterone è normale (se microgrammi/dl) mentre la Somatomedina C è normale (ng/ml). Si potrebbe praticare un test di stimolo con i diversi Rh. La sua altezza stimata è superiore al limite inferiore per una vita sociale normale e quindi… Chi l’ha calcolata e come?

  23. laura
    17 Settembre 2014 a 10:32 | #23

    Buongiorno, ho due figli rispettivamente di 13 e 10 anni.
    mio figlio che ha 13 anni e’ alto 1.38 e pesa 29 kili e mia figlia 1o anni 1.23 e pesa 22 kili
    abbiamo fatto la radiografia alla mano per francesco e risulta la sua età anagrafica.
    abbiamo fatto tutti gli accerrtamenti e sono tutti ok.
    stiamo aspettanto per fare il test dell’ormone.
    io sono alta 1.50 e mio marito 1.69
    non ha nessun segno di pubertà. sono molto preoccupata.
    R.: in assenza di maturazione puberale mi riesce difficile pensare ad un’età scheletrica coerente con l’anagrafica. In ogni caso più che il solo GH sarebbe il caso di indagare anche l’assetto ipotalamo-ipofiso-gonadale // surrenalico ma di questo, sono certo, il PdF è al corrente.
    Sarebbe meglio preoccuparsi di cose reali e non di ipotesi e quindi state sereni ed agite piuttosto che formulare pensieri più o meno ombrosi.

  24. francesca
    15 Settembre 2014 a 11:00 | #24

    Buongiorno
    mia figlia adottiva, proveniente dall est europa, ha 9 anni e 5 mesi e da circa 6 mesi ha iniziato ad avere i primi segni di pubertà (bottone mammario). Fatto ecografia ma ancora tutto a livello infantile (sia utero che ovaie), fatto esame eta ossea e secondo metodo greulich-pyle risulta età ossea compresa tra 10 e 11 anni. E’ alta solamente 130 cm e pesa 22 kg.
    mi potrebbe dare suo parere sulla crescita
    grazie
    R.: il metodo di Greulich e Pyle è rapido ma abbastanza impreciso; sarebbe stato meglio utilizzare il metodo di Tanner e Whitehouse, più complesso ma più esatto. In ogni caso la bambina ha iniziato lo sviluppo puberale ad un’età normale (dopo gli 8 anni) e non si può fare altro che attendere. Nel vostro caso non sappiamo proprio nulla della mamma e delle zie (materne/paterne) per cui mancano ulteriori punti di riferimento. La bambina ha una statura per l’età anagrafica nella norma (bassa se consideriamo, invece, l’età scheletrica) ed è magra. Molto dipende anche dall’ingresso in famiglia: se recente, con un miglioramento dell’amore e dell’alimentazione ci può essere un’accelerazione dello sviluppo con un possibile stop in funzione dei parametri della maturazione della famiglia di origine (…?…) mentre se la bambina è con voi da molto tempo questo elemento non si può prendere in considerazione. Come vedete la cosa non è semplice. Se la bambina è con voi da molti anni, utilizzando la curva di crescita si può tentare di immaginare i prossimi 2-3 anni, molto a spanne, augurandoci che presenti una pubertà tarda. In pratica non sapendo nulla della famiglia di origine (altezza media, etnia, altro) ci si può solo basare su curve standard e su tempi (anagrafici, un ritardo o un’accelerazione di un anno dell’età ossea non sono significativi) standard che sono, al momento, normali.

  25. Emanuela
    15 Settembre 2014 a 1:41 | #25

    <a href="#comment-209927">@Emanuela </a>
    Essendo noi genitori piu alti per lei e’ un problema vorrebbe almeno raggiungere la mia statura 1,65 come posso aiutarla la sua altezza bersaglio avrebbe dovuto essere di 1.68 cm potrebbe aver avuto dei problemi ? La mia seconda bambina ha 8 anni x 1,30 cm posso fare qualcosa per evitare la bassa statura visto che in famiglia sono tutti molto piu alti ? La ringrazio molto Purtroppo mia figlia grande se ne fa un problema ed anche io sto male nel vederla a disagio
    R.: per quanto riguarda la figlia grande lo scatto puberale è già avvenuto e si potrà osservare una crescita estremamente lenta fino ai 17-18 anni. Con tutta probabilità la statura definitiva non sarà quella della madre o del bersaglio genetico. Il menarca è stato troppo anticipato e quindi non potete fare nulla. La figlia piccola va seguita attentamente ma avendo un’età maggiore di 8 anni non è possibile, da un punto di vista etico, intervenire in nessun modo. Attualmente la sua statura si colloca tra il 50° ed il 75° centile e, se non ci sono segni di maturazione puberale, è perfetta. L’attenzione va rivolta a segni precoci di malattie importanti, un’alimentazione sana, ed uno sviluppo psicologico equilibrato.

  26. Martucci daniela
    14 Settembre 2014 a 0:10 | #26

    Gentile dottore le riscrivo circa mio figlio Lorenzo di 8 anni e un mese ,di altezza cm 121 e peso kg 22.000 le premetto che alla nascita pesava kg3280 con altezza di cm 50. Noi genitori siamo alti madre 160 , padre 180, fratello di 12 anni 156.
    Diagnosi del pediatra ritardo costituzionale di sviluppo. Effettuando rx mano polso sinistro si evince un ritardo (1anno ca.)rispetto all’età cronologica del paziente. Il 9/09/2014 ha effettuato le seguenti analisi: THS risultati 5,700 (valori di riferimento laboratorio Igea …microU/ml ipotiroidei > 4,500. FT3 risultati 5,35 (valori di riferimento pg/ml 2,40-5,50). FT4 risultati 1,01 (valori di riferimento ng/dl 0,70- 1,80 ). hGh risultati 1,01 (service) valori di riferimento ng/ml<80. IGF-1 risultati 144,0 (service) valori di riferimento ng /ml 6-8 anni 52-345….9-11 anni 64-551. Anticorpi anti transglutaminasi risultati 2,40 valori di riferimento AU/mL < 12 negativo. Ab Anti endomisio risultati assenti Valore di riferimento assenti. Valori che al momento risultano alterati rispetto ai valori di riferimento sono : Creatininemia risultato 0,46 valore riferimento mg/ dl 0,51 – 0,95. Globuli bianchi risultati 4,26 valore riferimento 4,8 -10,8. ( a gennaio i globuli bianchi erano 5,18 sono scesi). NEUT risultato 1,8 mmc valore di riferimento 1,9-8,0. MONO risultati 0,2 mmc valore riferimento 0,16- 1,0. T.A.S risultato 388 valore di riferimento UI/ml fino a 150. Oggi ho ritirato referto e ancora non ho consultato pediatra potrebbe dirmi qualcosa circa le analisi. Grazie di cuore consapevole delle continue richieste che le arrivano da noi genitori.
    R.: la statura è al 25°-50° centile per l’età corretta per la età ossea ed il peso è ben proporzionato. I valori elevati di TSH in associazione a fT4 normale fanno pensare ad un ipotiroidismo subclinico da tenere d’occhio perché, al momento la funzionalità tiroidea appare normale per maggiore stimolazione da parte del centro di controllo (ipotalamo ed ipofisi) ma fra 6 mesi-1 anno non lo possiamo immaginare (gozzo?, famigliarità per malattie tiroidee?,…). hGH e IGF-1 sono da considerarsi nella norma (influenzano la crescita che è nella norma).
    Gli altri esami ematici sono da considerare TUTTI nella norma.

  27. virginia
    9 Settembre 2014 a 9:27 | #27

    Buongiorno dottore sono la mamma di una bambina di 12 anni e mezzo. Scrivo bambina perchè rispetto alle sue compagne di classe è molto diversa: bassina (145 cm) seno appena accennato; l’unica cosa che la fa sembrare grande è la quandità di peli sotto le ascelle, sul pube e lì intorno già da adulta ovvero non solo limitata al pube. Vorrei approfondire la sua età ossea tramite lastra poichè non avendo avuto uno scatto di crescita ed avendo un solo marcato sergno puberale (peli) non vorrei che avesse dei problemi ormonali (che tra l’altro con quale altro esame potrei “scoprire”?). Agisco correttamente? Mi permetto di chiedere a Lei poichè il pediatra di famiglia non è mai stato molto presente. Grazie per la sua disponibilità
    R.: si, l’esecuzione dell’età scheletrica può essere interessante ma solo a livello conoscitivo. Dopo l’età di 8 anni per la femmina (9 per il maschio) si osserva ciò che avviene e basta, senza intervenire. La quantità e distribuzione dei peli ha un carattere famigliare e quindi nella valutazione è importante tenere conto di genitori e zii. Se c’è il sospetto di malattia si deve valutare l’asse ipotalamo-ipofisi-gonadi e ipotalamo-ipofisi-surrene ma questo il vostro PdF lo sa certamente.

  28. Fabio
    4 Settembre 2014 a 16:41 | #28

    Gentile dottore, ho un figlio di 14 anni che dagli 11 ai 13 è cresciuto molto in altezza (circa 15 cm).
    Ora è alto 172 cm e da quasi 1 anno non da più segni di crescita. Volevo chiederle se la presenza di una folta peluria è sintomo che ormai ha terminato lo sviluppo o se c’è ancora margine di crescita.
    Io sono alto 166 e mia moglie 160. Io non credo molto all’influenza dei genitori, dato che conosco genitori bassissimi con figli altissimi.
    Lei cosa ne pensa?
    La ringrazio anticipatamente.
    R.: penso che siamo alla fine della crescita. Il ragazzo continuerà a crescere, poco, fino ai 20-22 anni ma il più è fatto.

  29. Roberta
    23 Agosto 2014 a 9:30 | #29

    Mio marito invece si domanda se la mancanza di “scatto”
    possa essere indicatore di qualche problema , quindi non tanto un discorso estetico quanto un indicatore … La domanda e’se lo scatto effettivamente avviene o anche pochi cm anno sono da considerare crescita
    Ps: ammetto che sino anno scorso pur essendo sempre tra le più basse non la misuravano essendo ancora “bimba”
    Da quando ha presentato sviluppo puberale e tutte le amiche sono cresciute ci siamo chiesti come mai lei no
    Mi scusi ancora tanto
    Grazie
    R.: se fino all’anno scorso non c’erano segni di maturazione puberale non vedo motivi di preoccupazione. Non credo che siate stati a controllare lo sviluppo puberale delle amiche di vostra figlia mese dopo mese per stabilire l’inizio dei fatti puberali. Con tutta probabilità state confrontando vostra figlia con ragazze più avanti nello sviluppo, più mature.

  30. Roberta
    23 Agosto 2014 a 9:09 | #30

    Lei ha perfettamente ragione
    Poi spiegarle ad una 12 enne e diverso soptutto se circondata da persone mediamente alte ( io il papà fratello cugine amici )

    Razionalmente e’tutto corretto e sacrosanto poi a livello pratico soptutto x una che ama la pallavolo e che è li ad aspettare questo scatto che di fatto non è arrivato e temo non arrivi ( forse non avviene per tutte?)
    Lei si misura da sola , poi non dice nulla ma io le vedo la delusione

    Vedremo.

    Grazie comunque

Pagine dei commenti
1 2 3 ... 6 3499
Codice di sicurezza: