Archivio

Archivio Agosto 2010

Vaccino contro papillomavirus: efficace.

batterio verde 02 Un vaccino contro i papillomavirus 16 e 18, correlati alla maggior parte dei tumori della cervice uterina, ha ricevuto un significativo riconoscimento da parte della Commissione Europea che ha concesso l’indicazione per la ”prevenzione delle lesioni precancerose e del cancro del collo dell’utero connesse a determinati ceppi oncogeni del papillomavirus umano (HPV)”. I dati relativi alla protezione contro il papillomavirus 16 e 18, provengono dal più grande studio di efficacia di un vaccino, il Patricia, e dimostrano l’efficacia anche contro altri tipi di papillomavirus, i ceppi 31, 33 e 45. L’efficacia contro il ceppo 45 è molto interessante perchè questo virus favorisce lesioni cancerose in donne giovani, meno interessate dai programmi di screening (che vanno, comunque, eseguiti anche nelle donne vaccinate).

Internet patologico = depressione

27 Agosto 2010 2 commenti

computer L’utilizzo patologico di Internet negli adolescenti conduce alla depressione: è la conclusione di un lavoro che apparirà nel numero di ottobre degli Archives Pediatrics & Adolescent Medicine. Lo studio di coorte prospettico (si studia la popolazione scelta da oggi in avanti)  è stato svolto su un campione di 1041 adolescenti cinesi di età compresa tra 13 e 18 anni (media 15 anni). Sono stati eseguiti test psicometrici all’inizio del periodo di osservazione e dopo 9 mesi.

Prosegui la lettura…

Parto cesareo: rischio celiachia?

25 Agosto 2010 1 commento

lattante preoccupato Il parto cesareo è una modalità di nascere che esporrebbe il bambino a molti problemi sia respiratori che di altra natura. La compressione esercitata sul torace durante la nascita per via vaginale provoca una migliore pulizia dell’albero respiratorio mentre l’esposizione del bambino alla flora batterica vaginale influenzerebbe l’insorgenza di alcune malattie in età successive.

Un articolo pubblicato da Pediatrics riporta i risultati di una ricerca multicentrica (più centri di ricerca partecipano alla raccolta dei dati) retrospettiva (si studia la storia precedente dei pazienti) svolta in Germania su 1950 bambini correlando le modalità di nascita con la presenza nei pazienti di alcune malattie croniche intestinali.

Prosegui la lettura…

ADHD: attenzione agli insetticidi!

23 Agosto 2010 1 commento

lattante spaventato Durante la gravidanza è bene prestare attenzione ai contatti con le sostanze nebulizzate  contro gli insetti se si vuole ridurre il rischio che il figlio presenti sintomi correlabili con l’ADHD (Sindrome da deficit di attenzione con iperattività).
Il contatto materno durante la gravidanza con insetticidi della classe degli organofosforici (come, ad esempio, il diazinon), anche tenedo conto di fattori di suscettibilità individuali, potrebbe essere correlato con la comparsa di sintomi riferibili all’ADHD dopo 5 anni di vita.

Prosegui la lettura…

Biberon: regola peggio l’appetito!

20 Agosto 2010 1 commento

allattamento 04 Essere alimentati al seno migliora la sensazione di sazietà rispetto all’alimentazione con il biberon ovvero i bambini che vengono allattati al seno percepiscono meglio la quantità di latte (vale a dire di calorie) assunto rispetto a quelli alimentati con il biberon che tenderebbero, invece, a svuotare del tutto la fatidica bottiglia, qualunque tipo di latte essa contenga. Questo comportamento sarebbe in parte responsabile dell’obesità ossservata in età successive.

Prosegui la lettura…

Paralisi cerebrale infantile: autonomia!

mondo persone La paralisi cerebrale infantile, diverse forme di paralisi persistenti e non progressive del bambino secondarie a lesioni che si verificano nel sistema nervoso centrale del bambino in prossimità della nascita (prima, durante oppure dopo), ovvero prima che lo stesso abbia completato il suo sviluppo, ostacola il normale sviluppo del bambino in termini di acquisizione dell’autonomia motoria.
Almeno 1 bambino su 3 affetti da Paralisi Cerebrale Infantile (PCI) è costretto ad utilizzare la sedia a rotelle perchè non deambulante.

Prosegui la lettura…

Pubertà: sempre più precoce?

16 Agosto 2010 1 commento

adoloscente girl L’anticipo del menarca, le prime mestruazioni, è un fatto osservato da oltre un secolo. L’età della comparsa delle prime mestruazioni si era ridotta di circa 4 mesi ogni decennio ma nell’ultimo periodo sembrava ci fosse stato un arresto di questa tendenza. Nel numero di Pediatrics di settembre un articolo richiama, invece, l’attenzione sulla persistenza del fenomeno. Lo studio è stato svolto considerando lo stadio di sviluppo della ghiandola mammaria, oltre all’indice di massa corporea e la zona di provenienza, di 1239 bambine di etnia bianca, nera non ispanica, ispanica, di 3 grandi aree americane (New York, Cincinnati, San Francisco).

Prosegui la lettura…