Archivio

Archivio Aprile 2010

Meningite: vaccinazione

30 Aprile 2010 3 commenti

batterio verde 02 La meningite è l’infezione/infiammazione delle guaine (meningi) che rivestono il cervello nella scatola cranica. E’ definita comunemente Meningite l’infezione delle meningi e la causa può essere sia batterica che virale. Contro alcuni batteri responsabili di meningite, come Haemophilus influenzae, Meningococco C e Pneumococco,  è disponibile una vaccinazione ma molti altri batteri, virus e funghi, rimangono fuori dalla possibilità di prevenzione.

Prosegui la lettura…

Rischio sociale: ricoveri impropri?

medico prescrive Il basso livello sociale, il disagio sociale, rappresenterebbe un fattore di rischio per il ricovero ospedaliero inappropriato dei bambini. Poichè le famiglie a disagio sociale possiedono scarse risorse economiche e culturali per gestire appopriatamente la malattia del bambino il ricovero del figlio malato, anche non grave, sarebbe più frequente ma non “adeguato”, non giustificato. Queste sarebbero le conclusioni di un recente congresso promosso dall’Associazione Culturale Pediatri del centro-sud svoltosi a Napoli e riportate dalla Newsletter DireMinori.

Prosegui la lettura…

Tabacco senza fumo: rischio avvelenamento

investigatore Una nuova causa di avvelenamento da tabacco, soprattutto per i bambini di età inferiore a 6 anni, è rappresentato dai nuovi prodotti a base di tabacco che non emettono fumo. Questi preparati, ideati per consentire di “fumare” negli ambienti dove è vietato, come ad esempio cinema o aereo, assomigliano molto ai dolciumi che tanto attirano i bambini. Un articolo pubblicato sul numero di maggio 2010 di Pediatrics, prestigiosa rivista organo ufficiale dell’American Academy of Pediatrics, analizza i dati provenienti da 61 centri antiveleni con 13705 segnalazioni inerenti l’assunzione di prodotti di tabacco.

Prosegui la lettura…

Crisi asmatica: che terapia hai fatto?

26 Aprile 2010 4 commenti

studying 01 La corretta somministrazione dei farmaci nella terapia della crisi asmatica è fondamentale per il rapido miglioramento della respirazione. Molte società scientifiche hanno stilato numerosi protocolli sia per la valutazione della gravità della crisi che per la somministrazione, in ordine sequenziale, dei diversi farmaci utilizzabili ma, nonostante tutti gli sforzi, l’approccio alla terapia della crisi asmatica non è perfetto.

Prosegui la lettura…

Tumore cerebrale: nuove linee guida

medical Attualmente prima di arrivare al sospetto diagnostico fondato di un tumore cerebrale in un bambino trascorrono molti mesi durante i quali il piccolo presenta malesseri mal interpretati. Due studi recenti effettuati in Gran Bretagna hanno messo in evidenza una media di 2.5-3.5 mesi di attesa prima che venga sospettato un tumore cerebrale come causa dei disturbi lamentati. Questo ritardo comporta la possibilità di sviluppare complicazioni fatali e di sperimentare drammaticamente la riduzione progressiva della vista.
Prosegui la lettura…

Psichiatria infantile

20 Aprile 2010 2 commenti

shake baby I disturbi psichiatrici in età infantile sarebbero in aumento e da più parti viene richiesto un maggior numero di operatori specilizzati nelle problematiche psichiatriche dell’infanzia. Certamente ci sono in gioco anche grandi interessi commerciali perchè la formazione, a seconda degli orientamenti psichiatrici, viene svolta in centri di formazione privati e dura a lungo, ma la sofferenza di molti bambini è una realtà.

Prosegui la lettura…

Vaccini: disinformazione su internet

19 Aprile 2010 2 commenti

batteri viola Internet, la madre di tutte le informazioni, rappresenta un mezzo formidabile per disseminare informazioni sfavorevole alle vaccinazioni. Non parlo di quelle informazioni, che anche io offro, per informare rapidamente le persone su determinate situazioni (vedi, recentemente, Rotarix e scadenza “prematura” del vaccino adiuvato contro l’Influenza H1N1) ma di quelle notizie, informazioni, pareri contro la pratica vaccinale, qualunque essa sia, diffuse da siti che ne fanno una questione “religiosa”.

Prosegui la lettura…

Mai mangiato l’uovo?

studying 01 Praticare test allergologici per un determinato alimento prima della sua introduzione nella dieta può essere un richio per una successiva sua esclusione ingiustificata dalla dieta stessa. I test allergologici vengono praticati, anche in età piuttosto precoci, alla ricerca di eventuali sensibilizzazioni che possano giustificare malattie allergiche con sintomi gravi; le prove vengono eseguite “a pacchetto” e l’uovo viene sempre testato anche nei primi mesi, quando non si è mai avuto il contatto con l’uovo.

Prosegui la lettura…

GUCH: che cos’è?

mondo persone GUCH si pronuncia esattamente guc (con la c dolce di “città”) ma che cosa vuole dire? GUCH significa Grown Ups with Congenital Heart defects, pazienti affetti da una cardiopatia congenita divenuti adulti, e rappresenta un nuovo orizzonte della cardiologia, ma non solo. L’acronimo GUCH è nato nel 1993 quando una cardiologa londinese, Jane Sommerville, invitò i genitori di bambini nati cardiopatici e cresciuti ad organizzarsi in una associazione che li rappresentasse tutti.

Prosegui la lettura…

Un maestro.

16 Aprile 2010 3 commenti

Stamane ci ha lasciato una grande persona, un grande Clinico, un grande Maestro della Pediatria sarda e nazionale, il Prof. Roberto Corda.

E’ stato il mio primo Direttore, era il Cattedratico di Pediatria del mio corso, quando a 24 anni, studente in Medicina, sono entrato nelle sale della Clinica Pediatrica.

E’ stato un Maestro esigente ma capace di stare al microscopio per ore a cercare una unica cellula che avrebbe confermato il terribile sospetto diagnostico, oppure lo avrebbe escluso.
Seguire il giro visite alle 11.15, dopo la lezione ex cathedra, era un momento didattico a cui nessuno si sottraeva anche se “era smontato dalla notte alle 9″.
Vederlo visitare era esaltante: le mani sicure palpavano il corpo malato del bambino, gli occhi attenti scrutavano sfumature del colore della pelle o delle mucose come nemmeno uno strumento sofisticato avrebbe potuto, l’orecchio allenato percepiva suoni cardiaci o polmonari impossibili da udirsi.

L’amore per il bambino traspariva ad ogni gesto, l’odio nei confronti della malattia era evidente.
Il Prof. Corda aveva orrore per la morte del bambino, una vita spezzata, qualcuno che non sarebbe mai stato: tanti, troppi, ne aveva visti andarsene quando da giovane assistente aveva vissuto la poliomielite, le enteriti “tossiche”, la difterite, …
E combatteva in trincea, vicino al letto del bambino, perchè non succedesse più.

………………………

Grazie Professore

Terapia dell’asma: ruolo del Farmacista

16 Aprile 2010 1 commento

medico prescrive Anche i Farmacisti addestrati alla terapia dell’asma hanno un ruolo nel promuovere la corretta gestione della malattia e quindi, in maniera indiretta, nel mantenere in buona salute i piccoli pazienti asmatici. In un articolo pubblicato circa un anno fa è stata valutata l’influenza dei piccoli consigli forniti dal Farmacista ai pazienti affetti da asma, in particolare quanto i piccoli interventi del Farmacista potessero influenzare l’adherence alla terapia.

Prosegui la lettura…

Sinechia piccole labbra

15 Aprile 2010 1 commento

prof libro La sinechia delle piccole labbra delle bambine, quella condizione dove le piccole labbra dei genitali delle bambine si presentano come “incollate”, è una situazione che preoccupa i genitori ma che non rappresenta assolutamente un problema. La sinechia delle piccole labbra viene notata al cambio del pannolino ed è relativamente frequente, interessando circa il 2-3% delle bambine prima della pubertà. L’età più colpita è quella del secondo anno di vita ed è legata al basso tasso di estrogeni.

Prosegui la lettura…

Fimosi prepuziale

14 Aprile 2010 5 commenti

prof libro La fimosi prepuziale è un anomalo restringimento della cute della zona del prepuzio che ne limita lo scorrimento e la scopertura del glande. E’ una condizione abbastanza frequente alla nascita che va a diminuire e scomparire con la crescita. E’ un falso problema che colpisce, però, molti genitori.

Ne esiste una forma congenita, presente alla nascita, ed una forma acquisita che si “manifesta” più tardivamente.

Prosegui la lettura…

Merenda? Frutta!

nonna pollo Bella iniziativa di educazione nutrizionale nelle scuole elementari di Bologna: distribuire frutta biologica per creare una cultura della salute al fine di contrastare le malattie cardiovascolatri e l’obesità nell’infanzia. Sono coinvolti 54000 bambini dell’Emilia Romagna di cui almeno 8000 solo a Bologna. Lo scopo è quello di fare comprendere ai bambini perchè mangiare frutta e verdura fa bene alla salute.
L’iniziativa coinvolge, oltre all’Emilia Romagna, anche altre Regioni, circa un terzo delle scuole italiane, e costa 25milioni di Euro. Oltre alla proposta della frutta a merenda sono previsti giochi didattici, spettacoli teatrali, oggetti vari per cercare di fare pervenire il messaggio educativo anche ai genitori.

Prosegui la lettura…

Vaccino H1N1 adiuvato: scade prima!

batteri viola Il vaccino anti H1N1 adiuvato, utilizzato anche in Italia, oltre a destare preoccupazioni per un maggiore rischio di effetti collaterali, peraltro non dimostrati, avrebbe un periodo di stabilità (data di scadenza) inferiore a quanto stabilito inizialmente.
La vita utile, chiamata “shelf life”, durante la quale il farmaco conserva la sua stabilità e tutte le caratteristiche iniziali, dei vaccini anti H1N1 adiuvati sarebbe inferiore a quanto inizialmente stabilito – 18 mesi.

Prosegui la lettura…

SIDS: genitori non informati

safe child I genitori sarebbero poco informati sulla SIDS, la morte in culla inspiegabile di un bambino nel primo anno di vita. La SIDS (Sudden infant death syndrome) è la morte di un bambino nel primo anno di vita che non trovi cause spiegabili nel suo stato di salute (sono esclusi, quindi, i bambini con malattie cardiache, respiratorie, metaboliche, o altre malattie già conosciute). Già da molti anni è suggerita la posizione supina durante il sonno perchè era stato notato un numero di SIDS inferiore in quelle popolazioni in cui, tradizionalmente, i neonati venivano posti supini durante il riposo, ma ci sono anche altri suggerimenti utili.

Prosegui la lettura…

“Glue ear”: spray batterico

11 Aprile 2010 3 commenti

studying 01 Il “glue ear”, otite media secretiva, è una malattia abbastanza frequente nel bambino e può presentarsi dopo un raffreddore oppure un’otite acuta. In questa malattia l’orecchio medio si riempie di muco e può causare riduzione dell’udito (ipoacusia trasmissiva) oppure un ispessimento della membrana timpanica. La malattia è, in genere, autolimitante, guarisce da sola, ma talvolta si deve rimuovere chirurgicamente il muco e mettere dei tubi di drenaggio attraverso il timpano per migliorare la ventilazione dell’orecchio medio (vero problema dell’otite).

Prosegui la lettura…