Home > Società > Vaccino associato: morbillo, rosolia, parotite, varicella

Vaccino associato: morbillo, rosolia, parotite, varicella

immagini [24]E’ disponibile per la vaccinazione dei bambini di 13 mesi o più il vaccino associato per morbillo, rosolia, parotite, varicella (MMRV). E’ un’idea interessante  per proteggere dalle 4 malattie indicate. Il vaccino si somministra a partire dall’età di 13 mesi come il vaccino triplo per morbillo, rosolia, parotite (MMR). E’ richiesta una seconda somministrazione ma a questo punto le cose diventano un pò curiose: i foglietti illustrativi del prodotto cambiano a seconda di dove lo si acquista. 

In Europa l’EMEA (ente regolatore del farmaco) dice: ”Per proteggere dalla varicella sono necessarie due dosi del virus indebolito della varicella; a tale scopo si possono somministrare due dosi di XXXX oppure una dose singola seguita da una dose di un altro vaccino che protegge solamente dalla varicella. La seconda dose in entrambi i casi viene somministrata a distanza di 1-3 mesi dalla prima dose. Nel “bugiardino” del farmaco si dice “entro 3 mesi”.

Negli Stati Uniti l’FDA (ente regolatore del farmaco) dice: ”If a second dose of measles, mumps, rubella, and varicella vaccine is needed, XXXX may be used. This dose is usually administered at 4 to 6 years of age” e “At least 3 months should elapse between a dose of varicella-containing vaccine and XXXX.” (Traduzione: Se è necessaria una seconda dose del vaccino contro il morbillo, parotite, rosolia e varicella si può utilizzare XXXX . Questa dose è in genere somministrata tra 4 e 6 anni di età” e “Devono trascorrere almeno 3 mesi tra una dose di vaccino contenente la varicella e XXXX “.

Perchè queste differenze? In Europa la seconda dose si pratica entro (1-)3 mesi dalla prima mentre negli Stati Uniti l’intervallo è di almeno 3 mesi ma vengono suggeriti 3 anni.

E per quanto riguarda gli effetti collaterali? Bè, quì siamo un pochino più coerenti perchè in Europa il foglietto del farmaco dice, correttamente, che i casi di febbre superiore a 38.9°C dopo MMRV sono stati significativamente superiori a quelli segnalati con la somministrazione di MMR+V in un’altra sede e lo stesso discorso vale per il foglietto U.S.A.

Ma chi non ha praticato, per motivi diversi una vaccinazione MMR e V prima dei due anni? Il foglietto italiano dice “Nessuno studio specifico è stato condotto in soggetti a partire dai 2 anni di età che non avevano precedentemente ricevuto i vaccini del morbillo, della parotite, della rosolia e della varicella.” e quindi niente da fare, a meno di non rischiare di propria iniziativa.

Sono contrario alle vaccinazioni? Non direi proprio, ci hanno salvato dalla Poliomielite e dal Vaiolo, ma mi chiedo perchè basti attraversare l’oceano perchè un farmaco, lo stesso farmaco, cambi così le proprie indicazioni. O sono i bambini ad essere diversi?

  1. laura
    13 Giugno 2017 a 15:02 | #1

    Gentilissimo, mia figlia di 2 anni e mezzo giovedì mattina (15 giugno) dovrà fare la prima dose di vaccino contro meningococco b..sono molto preoccupata per l’ondata di caldo che è arrivata..può interferire con la vaccinazione?inoltre il 1 luglio partiremo per le vacanze..siamo troppo vicini alla partenza o questo tipo di vaccino da febbre e fastidio subito nei primi giorni?Grazie e mi scusi se ho scritto riguardo ad un altro vaccino
    R.: la temperatura ambientale non interferisce con le vaccinazioni. Il vaccino contro il meningo B dà reazioni vicine alla somministrazione, non a distanza di giorni dalla stessa.

  2. Anna
    10 Giugno 2017 a 11:49 | #2

    Salve ….sul libretto delle vaccinazioni di mio figlio….alla voce MORBILLO-PAROTITE ROSOLIA trovo nome prodotto MMR VAX PRO. Su quello di mio nipote in corrispondenza troviamo solo MMR.C’É differenza tra i due?…quando viene effettuato quello per la varicella …É specificato in qualche modo?.la ringrazio
    R.: il vaccino MMR VAX PRO è uguale al MMR. In entrambi i vaccino ci sono morbillo, rosolia, parotite. La vaccinazione antivaricella può essere eseguita dopo almeno un mese dal MMR.

  3. Giovanna
    8 Giugno 2017 a 7:58 | #3

    Ciao dottore mio foglio ha fatto il vaccino mpv il 31 maggio e ieri e questa notte ha avuto febbre alta quanto dura la febbre? Mio figlio ha 14 mesi grazie mille
    R.: la febbre potrebbe durare qualche giorno.

  4. Rosy
    5 Giugno 2017 a 9:00 | #4

    @Rosy
    La ringrazio per il chiarimento ai nostri dubbi.

  5. Giacinta Bruno
    1 Giugno 2017 a 22:50 | #5

    Il messaggio risultava incompleto.
    I gemelli erano molto indietro con i vaccini. Purtroppo due anni fa ginevra al primo anno d’asilo portava a casa di tutto ed erano sempre raffreddati. Abbiamo rimandato parecchio
    R.: anche se l’osservazione era incompleta la risposta resta la stessa: riprendete a somministrare i vaccini come se non ci fosse nessun ritardo… ;)

  6. Giacinta Bruno
    1 Giugno 2017 a 1:50 | #6

    I gemelli di 4 anni appena fatti erano molto indietro con i vaccini. Purtroppo tre anni fa Ginevra, la sorellina, al primo anno d’asilo portava a casa di tutto ed erano sempre raffreddati. Abbiamo rimandato parecchio
    R.: le malattie lievi anche febbrili non contrindicano l’esecuzione dei vaccini. Siete sempre in tempo per somministrare le dosi di vaccino mancanti senza riprendere il calendario dall’inizio.

  7. Rosy
    30 Maggio 2017 a 8:44 | #7

    Buongiorno dottore, mio figlio ha fatto la prima dose di MPRV (PRIORIX TETRA) a fine dicembre 2016, a quasi 6 anni. Mi hanno detto che avrebbe dovuto fare il richiamo ai primi di marzo ma per raffreddori vari non lo abbiamo ancora fatto. Mi chiedo però perché il richiamo debba essere fatto a pochi mesi dalla prima dose, a differenza di quanto avviene invece se la prima dose si fa ai 15 mesi.In quel caso il richiamo si fa a distanza di anni. Grazie.
    R.: sia nel caso che se suo figlio abbia già praticato la prima dose di MPR ai 13-15 mesi sia che sia questa la prima somministrazione di MPR io praticherei la seconda somministrazione tra qualche anno. Trattandosi di virus vivi la dose di richiamo tra qualche anno dà il massimo vantaggio. Come lei ha ben notato praticando la prima dose a 13-15 mesi (che peraltro fornisce una risposta protettiva anche se di entità inferiore a quanto avviene se somministrata ad età successive) il richiamo si pratica dopo 4 anni. Nella vostra situazione non c’è motivo di praticarlo dopo qualche mese.

  8. 24 Maggio 2017 a 7:23 | #8

    @Marco
    Anche perché ieri mattina ho chiamato l’ospedale della mia città e per il vaccino mpr mi hanno dato l’appuntamento a settembre,
    perché è tutto pieno.
    R.: esattamente ciò che era prevedibile… Naturalmente le cose sono destinate a peggiorare anche perché le assistenti sanitarie (non devono essere necessariamente i medici a vaccinare) sono quelle che sono, ovvero in numero limitato.

  9. 23 Maggio 2017 a 20:19 | #9

    Buonasera Dottore,
    Volevo chiederle un’informazione.
    Mio figlio a settembre dovrà frequentare il secondo anno di scuola materna, siccome gli mancano ancora due vaccinazioni che prima erano facoltative, ma adesso con il nuovo decreto sono diventate obbligatorie,volevo sapere se dovrà farle entrambe altrimenti,da quello che ho capito io,ci può essere il rischio che non verrà accettato al secondo anno di materna.
    La ringrazio anticipatamente per la risposta.
    Cordiali saluti
    R.: un decreto legge è immediatamente operativo ma devono, comunque, essere indicate le modalità di applicazione. Bisogna ancora attendere e verificare localmente. Io credo che le aziende sanitarie locali non siano in grado di garantire tutta la fornitura richiesta per l’applicazione immediata della legge.

  10. chiara
    23 Maggio 2017 a 10:51 | #10

    Gentilissimo Dottore Buongiorno.
    Abbiamo prenotato come da suo consiglio la prima dose di vaccino MPR per ns figlio di quasi 5 anni per giovedì 25 maggio, un mese prima della partenza per il mare (il 24/6). Le chiedo se a suo parere è troppo a ridosso della partenza per gli effetti del vaccino (pensavo a rischi di possibile febbre/esantema/fotosensibilità) o va bene così? pensavo di prenotare anche meningo C dopo 4 settimane ( il 22 giugno) proprio pochissimi gg prima della partenza per il mare. O sarebbe meglio aspettare dopo il rientro? Non sarei propensa ad associarli nella stessa seduta di giovedì (ci sono rischi aggiuntivi legati all’età/ all’associazione?). Non ho invece ancora prenotato la II dose di MPR per mio figlio di 8 anni ( che aveva fatto MPR a 13 mesi) perché in questi giorni è molto raffreddato con infiammazione alla mucosa della bocca. Ci consiglia di prenotarlo verso il 10 giugno o rimandarlo a più tardi dopo le vacanze? Grazie davvero per la Sua attenzione e disponibilità
    R.: la vaccinazione va benissimo per il giorno in cui l’avete prenotata. Per l’associazione di meningoC lo stesso giorno non ci sono rischi aggiuntivi come riportato anche dal Pink Book. Potete praticarlo quando volete. La vaccinazione MPR al figlio di 8 anni può essere praticata adesso anche se è raffreddato opure al ritorno dalle vacanze (tanto ha già praticato almeno una dose).

  11. Simona
    22 Maggio 2017 a 12:09 | #11

    Buongiorno Dottore,
    sono la mamma di due bambini di 5 e 7 anni che non hanno mai fatto il vaccino MPR perchè ho preferito aspettare che fossero un pò più grandi. Ora ho deciso di farlo e, al centro vaccini, mi hanno fissato l’appuntamento per il 9 giugno. Il 3 luglio partiremo per una settimana in Grecia. Volevo per favore sapere se secondo lei posso effettuare il vaccino, considerato che spesso dà febbre, o se è preferibile rimandarlo a dopo il viaggio.
    La ringrazio per la sua cortese risposta
    Simona
    R.: io lo praticherei al rientro dal viaggio (il prima possibile dopo il rientro).

  12. 17 Maggio 2017 a 8:37 | #12

    <a href="#comment-627127">@Marco Pinto </a>
    Dottore La ringrazio per la sua celere risposta ,siccome che il vaccino è per il 23 maggio le mi consiglia di aspettare oppure di andare tranquillamente?
    Mio figlio il 20 aprile è rientrato a scuola perché aveva solo crosticine.
    La ringrazio ancora per la sua disponibilità
    Cordiali saluti
    R.: il 23 maggio può andare bene.

  13. 16 Maggio 2017 a 20:30 | #13

    Buonasera Dottore,
    ho un bambino di quattro anni che la settimana prossima dovrà fare,anche se un po’ in ritardo il vaccino trivalente +menC.
    Siccome nel mese di aprile ha avuto la varicella,il 3 ha cominciato con la febbre il 10 aprile sono cominciate le prime bollicine,volevo sapere se era possibile effettuare lo stesso il vaccino.
    Grazie
    Cordiali saluti
    R.: io attenderei un mese. La situazione è simile a quella di una vaccinazione con virus vivo attenuato per cui è consigliabile attendere un mese tra le due somministrazioni di vaccino diverso.

  14. Lidia
    12 Maggio 2017 a 9:36 | #14

    Buongiorno dottore, il giorno 03 maggio mia figlia di 13 mesi ha fatto il vaccino MPRV, senza avere alcuna reazione immediata. Il giorno 09 è comparsa la febbre 38,5 e qualche piccolo puntino in volto, il 10 sembrava sfebbrata, ieri invece nuovamente 38, qualche puntino in più sulle braccia e sul tronco e un paio di vescicole (varicella?) sulla mano; inoltre sulla coscia dove è stata effettuata la puntura ha un’area piuttosto vasta che da ieri è rossa, gonfia e un po’ calda. Le domando, sono normali tutte queste reazioni, soprattutto quella sulla gamba? È consigliabile una visita dal PdF? Inoltre mi chiedo se la bimba è contagiosa per noi di casa ma anche per le persone che incontra.. dobbiamo mantenerla in isolamento per un certo periodo? Grazie per la disponibilità e perdoni le molte domande.
    R.: tutto può rientrare nella normalità. La bambina non è contagiosa ma è meglio evitare il contatto con le vescicole e le successive croste (queste possono contenere il virus varicelloso, seppure attenuato).

  15. Gloria Faganello
    10 Maggio 2017 a 10:33 | #15

    Buongiorno Dottore, sono la mamma di un ragazzodi quadi tredici anni, che solo ora dopo inutili rimuginazioni mentali, si decide a vaccinare il figlio per il morbillo. Le espongo l’unico dubbio che rimane, ossia mio figlio ha già contratto naturalmente sia orecchioni che varicella e da come so il morbillo si somministra assieme a parotide e rosolia (MPR). Non sarà pericoloso in questo modo sollecitare di nuovo un’immunta’ già acquisita naturalmente come nel caso specifico del ragazzo per gli orecchioni? In questi casi perché non si può somministrare solo il vaccino per il morbillo?
    Grazie, Gloria.
    R.: non è pericoloso, anzi è consigliabile. Mi spiego: poiché il bambino conosce già il virus della Parotite l’unico effetto che si ottiene con il vaccino è un “richiamo”, un aumento della concentrazione degli anticorpi che possono essersi affievoliti a causa degli scarsi richiami naturali (la malattia circola poco). Lascerei perdere, evidentemente, la vaccinazione antivaricella.
    Già che ci siete sarebbe il caso di vaccinare anche contro il papillomavirus, un virus che, nel maschio, favorisce lo sviluppo di cancro del pene, perineo e laringe…

  16. Gilda
    6 Maggio 2017 a 19:16 | #16

    Buonasera dottore, ieri mattina mio figlio di 5anni e mezzo ha fatto la prima dose di MPR+V , so di essere in ritardo di almeno 4 anni…ma come si dice, meglio tardi che mai,finalmente mi sono convinta.Quando siamo usciti dall’ambulatorio mi sono sorti dei dubbi sulla seconda dose da effettuare, hanno segnato il richiamo tra 2 mesi.C’è una spiegazione a questa differenza di tempi? Grazie.
    R.: benissimo! Meglio tardi che mai! La seconda dose deve essere praticata almeno 4 settimane dopo la prima ma se volete ripeterla tra un anno, o tra 4 anni come avviene per i bambini più piccoli, va bene lo stesso. Trattandosi di virus vivi c’è una risposta immune adeguata. L’avere effettuato il vaccino così tardi, probabilmente, ha migliorato un poco la risposta immunitaria con un aumento delle possibilità di febbre ma non c’è necessità di comportamenti diversi dal solito.

  17. chiara
    6 Maggio 2017 a 0:21 | #17

    <blockquote cite="#commentbody-625753">
    <strong><a href="#comment-625753">chiara</a> :</strong>
    <p>Buongiorno Dottore, Mio figlio più piccolo, 5 anni a settembre, ha effettuato esavalente e pneumococco (cominciando le vaccinazioni a 8 mesi), mentre non è ancora vaccinato per morbillo e meningite C. Siamo intenzionati a separare il vaccino MPR da quello meningite, con almeno un mese fra i due vaccini. Avevo letto in uno dei suoi commenti che negli USA non si consiglia meningo C a bimbi sani, se non più grandi? ho letto bene? con quale dei due vaccini cominciare? Saremmo orientati a vaccinarlo prima o dopo con MPR ma mi preoccupa molto il rischio di maggiori reazioni legate all’età (solo per info: aveva avuto una reazione febbrile di alcuni giorni e intestino disturbato al terzo esavalente), e al fatto che sono virus vivi. Reazioni non solo immediate ma anche nel medio periodo. Potrebbe bastare una sola dose di MPR? Ma poi.., vaccinandolo ora rischiamo che poi la copertura vada scemando da giovane adulto (i dati oggi sulle età sembrano suggerire questo?) In generale finora si è ammalato poco e di solito guarisce molto in fretta (lo scorso anno ha avuto varicella in forma leggera guarita nel giro di pochissimi gg e senza febbre). Il mio grande invece, 8 anni e mezzo, aveva seguito le vaccinazioni, obbligatorie e raccomandate da calendario. Soltanto non abbiamo ancora effettuato la seconda dose MPR, che intenderemmo effettuare a fine scuola primaria. Potrebbe essere invece possibile evitarlo e sufficiente se si verifica copertura attraverso esame del sangue? Grazie molte per la sua attenzione<br>
    R.: la vaccinazione antimenigo andrebbe valutata secondo criteri regionalistici come anche ricordato nel Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto del vaccino antimeningococco B. Per quanto riguarda MPR io penso che vada eseguito il prima possibile sia per il figlio piccolo che per il grande: il piccolo è privo totalmente di protezione mentre il grande ha una protezione piuttosto debole. In alcune nazioni molto vaccinate si sta pensando, addirittura, di praticare una terza somministrazione di MPR proprio nel periodo adolescenziale in modo da mantenere molto elevata la risposta anticorpale contro questi virus piuttosto temibili. Glie esami ematici sono poco utili, dolorosi, costosi. Vi conviene vaccinare perché, comunque, il rischio di ammalarsi è elevato e le complicanze delle malattie possono essere gravi. Anche le vaccinazioni possono avere complicanze solo che… molto meno frequentemente e meno gravi delle malattie selvagge.</p>
    </blockquote>
    Gentilissimo Dottore, grazie molte per le Sue indicazioni. Un chiarimento sul fronte vaccino meningite. Le sue specificazioni nella risposta sono rispetto all’antimeningo B. Ci sono criteri specifici da valutare a Suo avviso anche per quanto riguarda l’antimeningo C invece? (noi infatti per il piccolo al momento stiamo considerando il vaccino antimeningo C non B). Grazie ancora per la Sua attenzione.
    R.: l’indicazione è dalla RCP del vaccino contro il meningococco B e credo si possa estendere anche agli altri. La decisione di somministrare un farmaco è sempre relativa al bilancio rischio/giovamento. Se secondo voi il vantaggio supera i rischi allora c’è indicazione alla vaccinazione. Potete approfondire le motivazioni più individuali con il PdF.

  18. Rossella
    4 Maggio 2017 a 10:51 | #18

    Dott la ringrazio per la celere risposta e volevo dirle che da ieri la febbre si è alzata ,questa mattina è già 38,4 ,posso stare tranquilla ? Quanto potrebbe durare questa febbre da vaccino? Mi consiglia di contattare la mia pediatra?<a href="#comment-625779">@Rossella </a>
    R.: la febbre dovrebbe durare 3-4 giorni in tutto. L’indicazione alla visita dal vostro PdF è individuale: se qualcosa vi sembra strano direi proprio di si.

  19. Rossella
    3 Maggio 2017 a 14:45 | #19

    Salve Dott.re,mio figlio ha effettuato giovedì 27 il vaccino mpr +v. Da ieri mattina ha febbre intorno ai 37,5 , massimo 37,7 non raggiungendo comunque mai i 38 .Non ha nessun altro problema se non un po’ di irrequietezza , mi chiedevo se potesse essere la reazione al vaccino.
    R.: si, può trattarsi di un movimento febbrile da correlarsi con la vaccinazione. Se la temperatura dovesse salire oppure se il bambino si sentisse “sbattuto” si piò somministrare paracetamolo come al solito.

  20. chiara
    3 Maggio 2017 a 9:50 | #20

    Buongiorno Dottore, Mio figlio più piccolo, 5 anni a settembre, ha effettuato esavalente e pneumococco (cominciando le vaccinazioni a 8 mesi), mentre non è ancora vaccinato per morbillo e meningite C. Siamo intenzionati a separare il vaccino MPR da quello meningite, con almeno un mese fra i due vaccini. Avevo letto in uno dei suoi commenti che negli USA non si consiglia meningo C a bimbi sani, se non più grandi? ho letto bene? con quale dei due vaccini cominciare? Saremmo orientati a vaccinarlo prima o dopo con MPR ma mi preoccupa molto il rischio di maggiori reazioni legate all’età (solo per info: aveva avuto una reazione febbrile di alcuni giorni e intestino disturbato al terzo esavalente), e al fatto che sono virus vivi. Reazioni non solo immediate ma anche nel medio periodo. Potrebbe bastare una sola dose di MPR? Ma poi.., vaccinandolo ora rischiamo che poi la copertura vada scemando da giovane adulto (i dati oggi sulle età sembrano suggerire questo?) In generale finora si è ammalato poco e di solito guarisce molto in fretta (lo scorso anno ha avuto varicella in forma leggera guarita nel giro di pochissimi gg e senza febbre). Il mio grande invece, 8 anni e mezzo, aveva seguito le vaccinazioni, obbligatorie e raccomandate da calendario. Soltanto non abbiamo ancora effettuato la seconda dose MPR, che intenderemmo effettuare a fine scuola primaria. Potrebbe essere invece possibile evitarlo e sufficiente se si verifica copertura attraverso esame del sangue? Grazie molte per la sua attenzione
    R.: la vaccinazione antimenigo andrebbe valutata secondo criteri regionalistici come anche ricordato nel Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto del vaccino antimeningococco B. Per quanto riguarda MPR io penso che vada eseguito il prima possibile sia per il figlio piccolo che per il grande: il piccolo è privo totalmente di protezione mentre il grande ha una protezione piuttosto debole. In alcune nazioni molto vaccinate si sta pensando, addirittura, di praticare una terza somministrazione di MPR proprio nel periodo adolescenziale in modo da mantenere molto elevata la risposta anticorpale contro questi virus piuttosto temibili. Glie esami ematici sono poco utili, dolorosi, costosi. Vi conviene vaccinare perché, comunque, il rischio di ammalarsi è elevato e le complicanze delle malattie possono essere gravi. Anche le vaccinazioni possono avere complicanze solo che… molto meno frequentemente e meno gravi delle malattie selvagge.

  21. Rosa
    14 Aprile 2017 a 17:38 | #21

    Rosa :
    Buonasera dottore mio figlio ha 3 anni e dovrebbe fare il vaccino mpr …sono un Po preoccupata x le reazioni che potrebbe avere…tipo convulsioni ecc .. lo può fare tranquillamente o ci sono maggiori rischi xche e più grande??
    R.: l’età più avanzata per la vaccinazione aumenta leggermente il rischio di convulsioni febbrili ma il morbillo vero (la malattia selvaggia) lo aumenta ancora di più, oltre naturalmente a costituire un rischio diverso. Il morbillo è una malattia grave che va prevenuta con il vaccino senza pensarci…

    Dottore mi scusi quindi ce rischio maggiore effettuato a questa età…e xche mpr infonde tanta paura??
    R.: un lieve maggiore rischio di febbre e convulsioni esiste ma il vantaggio è superiore ai rischi. Il vaccino MPR infonde paura perché dopo il lavoro pubblicato (ma falso e ritirato dalla rivista che l’ha pubblicato; l’autore è stato radiato dall’Ordine dei Medici britannico) che sosteneva un nesso con l’autismo le persone non riescono a scrollarsi di dosso questa idea. Le cose buone si dimenticano in fretta mentre le stupidaggini sono lente a morire. Tra i rischi connessi alla malattia Morbillo (Rosolia, Parotite) e quelli connessi al vaccino MPR c’è una differenza abissale: meglio praticare il vaccino.

    Si dottore nn ha mai avuto ringrazio il signore nessun episodio del genere i suoi malanni sono di tipo gola trachea laringospasma..ma nient’altro frequenti si… grazie x le sue risposte.. mercoledì faremo mpr e speriamo si risolvi nel migliore dei modi… Buona Pasqua…

  22. Rosa
    14 Aprile 2017 a 15:11 | #22

    Rosa :

    Rosa :
    Buonasera dottore mio figlio ha 3 anni e dovrebbe fare il vaccino mpr …sono un Po preoccupata x le reazioni che potrebbe avere…tipo convulsioni ecc .. lo può fare tranquillamente o ci sono maggiori rischi xche e più grande??
    R.: l’età più avanzata per la vaccinazione aumenta leggermente il rischio di convulsioni febbrili ma il morbillo vero (la malattia selvaggia) lo aumenta ancora di più, oltre naturalmente a costituire un rischio diverso. Il morbillo è una malattia grave che va prevenuta con il vaccino senza pensarci…

    Dottore mi scusi quindi ce rischio maggiore effettuato a questa età…e xche mpr infonde tanta paura??
    R.: un lieve maggiore rischio di febbre e convulsioni esiste ma il vantaggio è superiore ai rischi. Il vaccino MPR infonde paura perché dopo il lavoro pubblicato (ma falso e ritirato dalla rivista che l’ha pubblicato; l’autore è stato radiato dall’Ordine dei Medici britannico) che sosteneva un nesso con l’autismo le persone non riescono a scrollarsi di dosso questa idea. Le cose buone si dimenticano in fretta mentre le stupidaggini sono lente a morire. Tra i rischi connessi alla malattia Morbillo (Rosolia, Parotite) e quelli connessi al vaccino MPR c’è una differenza abissale: meglio praticare il vaccino.

    Dottore mi scusi di nuovo se la assillo ma sono una mamma terrorizzata dal fatto di questo vaccino xche il mio piccolino e sempre malato ma siamo arrivati a 3 anni …un Po x le sue allergie alimentari che ha superato e ora assume (latte uova e grano)un Po xche e ha difese immunitarie basse e cade sempre malato
    R.: proprio perché ha le difese immunitarie basse (ma che cosa vuole dire che cade sempre malato? Sono raffreddori, influenze, oppure 3 episodi di polmonite all’anno?) il bambino è il miglior candidato alla vaccinazione. Se è vero che ha le difese basse, lui più di altri deve essere difeso con la vaccinazione. Le allergie alimentari non hanno nulla a che vedere con le vaccinazioni.

  23. Rosa
    14 Aprile 2017 a 13:47 | #23

    Rosa :
    Buonasera dottore mio figlio ha 3 anni e dovrebbe fare il vaccino mpr …sono un Po preoccupata x le reazioni che potrebbe avere…tipo convulsioni ecc .. lo può fare tranquillamente o ci sono maggiori rischi xche e più grande??
    R.: l’età più avanzata per la vaccinazione aumenta leggermente il rischio di convulsioni febbrili ma il morbillo vero (la malattia selvaggia) lo aumenta ancora di più, oltre naturalmente a costituire un rischio diverso. Il morbillo è una malattia grave che va prevenuta con il vaccino senza pensarci…

    Dottore mi scusi quindi ce rischio maggiore effettuato a questa età…e xche mpr infonde tanta paura??
    R.: un lieve maggiore rischio di febbre e convulsioni esiste ma il vantaggio è superiore ai rischi. Il vaccino MPR infonde paura perché dopo il lavoro pubblicato (ma falso e ritirato dalla rivista che l’ha pubblicato; l’autore è stato radiato dall’Ordine dei Medici britannico) che sosteneva un nesso con l’autismo le persone non riescono a scrollarsi di dosso questa idea. Le cose buone si dimenticano in fretta mentre le stupidaggini sono lente a morire. Tra i rischi connessi alla malattia Morbillo (Rosolia, Parotite) e quelli connessi al vaccino MPR c’è una differenza abissale: meglio praticare il vaccino.

  24. Rosa
    14 Aprile 2017 a 13:35 | #24

    <a href="#comment-618271">@Rosa </a>
    Ciao buongiorno ho letto che il tuo bambino deve fare mpr e siccome anche il mio di 3 anni lo deve fare e sono un Po preoccupata x le convulsioni vorrei chiederti se nn ti da fastidio come andata e se lo hai fatto..grazie

  25. Laura Bisacci
    10 Aprile 2017 a 9:03 | #25

    Buongiorno dottore, mi permetto di disturbarla per questo: mio figlio di un anno e 8 mesi ha fatto venerdì 31 Marzo il vaccino MPRV + pneumococco. Mercoledì 5 ha cominciato ad avere un po’ di febbre, la quale si è alzata il giorno dopo fino ad arrivare a 39.2. Il pediatra ASL ci ha detto che era reazione da vaccino e che sarebbe passata nel giro di due giorni, invece ieri (domenica 9) ha avuto ancora una punta a 39.3. Possibile che la reazione ad un vaccino duri così tanto e per così tanto tempo? Premetto che non altri sintomi, ma che sta mettendo i canini. La ringrazio per il consiglio che vorrà darmi. Saluti.
    R.: i denti non hanno nulla a che vedere con una temperatura febbrile così elevata. Non avrei praticato la vaccinazione MPRV ma MPR+V (separati) Non direi che si tratti di reazione al vaccino ma, più probabilmente, del vaccino che ha dato una malattia febbrile (forse morbillo). In ogni caso l’elemento interessante sarebbe la defervescenza della febbre dopo antipiretico. E’ opportuno un controllo dal vostro PdF nella giornata di domani.

  26. Samantha
    6 Aprile 2017 a 13:47 | #26

    Buongiorno Dottore,
    vorrei vaccinare mia figlia di due anni e mezzo per MPR. Quante dosi deve fare e con quale intervallo tra l’una e l’altra? Ci sono effetti collaterali particolari legati all’età?
    Grazie mille e buona giornata.
    R.: le dosi sono due, come per gli altri bambini. Farei la prima somministrazione il prima possibile e la seconda dopo il compleanno di 6 anni (nel corso del settimo anno di vita). L’effetto collaterale legato all’età è un maggiore rischio di febbre.

  27. Valentina
    5 Aprile 2017 a 23:44 | #27

    Buonasera dottore,
    La mia bimba ha 15 mesi ed ha effettuato le tre dosi di esavalente (l’ultima a 13 mesi) ed il meningo B (prima dose a 10 mesi). La seconda dose è prevista per i suoi 17 mesi. Vorrei fare MPR a 16 mesi, per cui non so se aspettare poi per Meningo B. Può creare problemi ritardare i richiami? Inoltre, il Meningo C a che età possiamo farglielo? È consigliato anche il vaccino per la varicella? Se si, volendo farglielo singolarmente, come potrei inserirlo nel piano vaccinale? Grazie mille per l’attenzione.
    R.: l’intervallo consigliato tra 2 somministrazioni è il minimo per ottenere una risposta soddisfacente. L’intervallo tra le due dosi di meningo B con la prima somministrata a 10 mesi è di 2 mesi quindi potete somministrarla quando volete (anche oggi). E’ meglio vaccinare immediatamente per MPR + V (separati): si può fare lo stesso giorno oppure con V somministrato dopo un mese. I vaccini vivi per MPR oppure per V possono essere somministrati insieme a Meningo B. Potete praticare anche Meningo C quando volete (insieme ad altri vaccini oppure a distanza di un mese da vaccino vivo). Come vedete il calendario proponibile, con le diverse possibilità di somministrazione associata, è estremamente flessibile. Considerati i vostri desideri, io farei subito MPR+V (separati, come da indicazioni AIFA) e dopo un mese Meningo B + C.

  28. Rosa
    28 Marzo 2017 a 0:05 | #28

    Buonasera dottore mio figlio ha 3 anni e dovrebbe fare il vaccino mpr …sono un Po preoccupata x le reazioni che potrebbe avere…tipo convulsioni ecc .. lo può fare tranquillamente o ci sono maggiori rischi xche e più grande??
    R.: l’età più avanzata per la vaccinazione aumenta leggermente il rischio di convulsioni febbrili ma il morbillo vero (la malattia selvaggia) lo aumenta ancora di più, oltre naturalmente a costituire un rischio diverso. Il morbillo è una malattia grave che va prevenuta con il vaccino senza pensarci… :)

  29. Sabrina
    18 Marzo 2017 a 18:27 | #29

    Buona sera dottore, mio figlio,5 anni, martedì deve fare il vaccino meningococco B ma sono molto preoccupata perché all’asilo ci sono tanti casi di varicella (+ di 25) ed io vorrei fargli fare anche quello. Lei cosa mi consiglia? E se si è possibile farli insieme?
    La ringrazio
    R.: si possono praticare lo stesso giorno. Dal Pink Book leggiamo, infatti: “Simultaneous administration (that is, administration on the same day) of the most widely used live and inactivated vaccines does not result in decreased antibody responses or increased rates of adverse reaction.” Potete, quindi, stare tranquilli e vaccinare sia per varicella che per meningo B nella stessa seduta vaccinale.

  30. Anna
    1 Marzo 2017 a 19:11 | #30

    Grazie l’ambiente protetto era appunto per anafilassi. Abbiamo fatto nonostante la reticenza iniziale nonostante la febbre lieve il giorno prima. Ora a distanza di 5 giorni è comparsa febbre sempre intorno ai 38, siamo al terzo giorno. Immagino sia dovuto al vaccino. È corretto? Quanto può durare? Grazie mille dottore. <a href="#comment-608686">@Anna </a>
    R.: dovrebbe durare poco… qualche giorno in tutto e con temperatura febbrile limitata.

Pagine dei commenti
1 2 3 ... 6 587
Codice di sicurezza: