Home > Società > Vaccino associato: morbillo, rosolia, parotite, varicella

Vaccino associato: morbillo, rosolia, parotite, varicella

immagini [24]E’ disponibile per la vaccinazione dei bambini di 13 mesi o più il vaccino associato per morbillo, rosolia, parotite, varicella (MMRV). E’ un’idea interessante  per proteggere dalle 4 malattie indicate. Il vaccino si somministra a partire dall’età di 13 mesi come il vaccino triplo per morbillo, rosolia, parotite (MMR). E’ richiesta una seconda somministrazione ma a questo punto le cose diventano un pò curiose: i foglietti illustrativi del prodotto cambiano a seconda di dove lo si acquista. 

In Europa l’EMEA (ente regolatore del farmaco) dice: ”Per proteggere dalla varicella sono necessarie due dosi del virus indebolito della varicella; a tale scopo si possono somministrare due dosi di XXXX oppure una dose singola seguita da una dose di un altro vaccino che protegge solamente dalla varicella. La seconda dose in entrambi i casi viene somministrata a distanza di 1-3 mesi dalla prima dose. Nel “bugiardino” del farmaco si dice “entro 3 mesi”.

Negli Stati Uniti l’FDA (ente regolatore del farmaco) dice: ”If a second dose of measles, mumps, rubella, and varicella vaccine is needed, XXXX may be used. This dose is usually administered at 4 to 6 years of age” e “At least 3 months should elapse between a dose of varicella-containing vaccine and XXXX.” (Traduzione: Se è necessaria una seconda dose del vaccino contro il morbillo, parotite, rosolia e varicella si può utilizzare XXXX . Questa dose è in genere somministrata tra 4 e 6 anni di età” e “Devono trascorrere almeno 3 mesi tra una dose di vaccino contenente la varicella e XXXX “.

Perchè queste differenze? In Europa la seconda dose si pratica entro (1-)3 mesi dalla prima mentre negli Stati Uniti l’intervallo è di almeno 3 mesi ma vengono suggeriti 3 anni.

E per quanto riguarda gli effetti collaterali? Bè, quì siamo un pochino più coerenti perchè in Europa il foglietto del farmaco dice, correttamente, che i casi di febbre superiore a 38.9°C dopo MMRV sono stati significativamente superiori a quelli segnalati con la somministrazione di MMR+V in un’altra sede e lo stesso discorso vale per il foglietto U.S.A.

Ma chi non ha praticato, per motivi diversi una vaccinazione MMR e V prima dei due anni? Il foglietto italiano dice “Nessuno studio specifico è stato condotto in soggetti a partire dai 2 anni di età che non avevano precedentemente ricevuto i vaccini del morbillo, della parotite, della rosolia e della varicella.” e quindi niente da fare, a meno di non rischiare di propria iniziativa.

Sono contrario alle vaccinazioni? Non direi proprio, ci hanno salvato dalla Poliomielite e dal Vaiolo, ma mi chiedo perchè basti attraversare l’oceano perchè un farmaco, lo stesso farmaco, cambi così le proprie indicazioni. O sono i bambini ad essere diversi?

  1. agnese
    7 Agosto 2016 a 12:50 | #1

    Buongiorno grazie per la sua risposta. Le spiego che ha fatto il meningococco ora poiche’ ha saltato le dosi consigliate entro l anno per motivi di saluti. Poi giunti a dover fare mpr la dott ha preferito iniziare il vaccino per meningococco e nn mpr. Dunque oltra alla febbre piu elevata il fatto di aver spostato di 4 mesi mpr puo avere altre conseguenze e sara allo stesso modo efficace. Riguardo all intervallo fra ultima dose di men.b e mpr la faremo dopo 2 mesi poiche ci hanno detto che mpr nn va fatto se il mese prima e gia stato fatto un vaccino:-quindi attendere al 2 mese-. La ringrazio gia per la sua risposta, buonagiornata

  2. agnese
    6 Agosto 2016 a 12:07 | #2

    Buongiorno mio figlio 15 mesi ha fatto la prima dose di meningococco b fra due mesi la seconda e poi per ultimo dopo altri 2 mesi il vaccino mpr(ossia 19 mesi):per questo volevo sapere se fare mpr a 19 mesi puo essere piu pericoloso e quali effetti collaterali come febbre potra essere piu elevata ?
    R.: si, la febbre può essere più elevata. Non capisco, tuttavia, la tempistica perché sarebbe opportuno vaccinare prima per la malattia più diffusa e contagiosa come il morbillo. Non vedo motivi, inoltre per intervallo di 2 mesi tra 2° meningo e MPR.

  3. Ilaria
    16 Giugno 2016 a 17:57 | #3

    Ho una bambina di 15 mesi. Il 10 giugno è stata vaccinata con il nuovo vaccino mpr +v . Il 12 giygno mattina ha iniziato ad avere febbre molto alta che scendeva per poche ore con la tachipirina per risalire subito dopo. La pediatra l’ha visitata il giorno 14 riscontrando placche sulle tonsille ha prescritto antibiotico (panacef). Ora mi chiedo che rischi corra quando e se il vaccino darà la febbre. Sono molto preoccupata.
    R.: i rischi sono noti. La febbre elevata con la possibile comparsa di convulsioni (brutte da vedere ma non pericolose). Mi auguro che abbia eseguito effettivamente il vaccino MPR+V e non l’MPRV (vedi http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf ) perché il rischio di convulsioni sarebbe più elevato.

  4. Tiziana
    13 Giugno 2016 a 7:30 | #4

    Buongiorno dottore,
    ho un bimbo di quasi 4 anni che non ho ancora sottoposto al vaccino trivalente (morbillo,rosolia,parotite) volevo sapere se era possibile sottoporlo alla vaccinazione o se ormai non è più possibile e se alla sua età ci sono degli effetti collaterali diversi etc..
    La ringrazio per l’attenzione.
    Cordialmente
    Tiziana
    R.: potete certamente praticare la vaccinazione MPR anche a questa età. La risposta immunitaria è ottima anche se la possibilità di febbre in relazione alla vaccinazione è lievemente più elevata rispetto alla vaccinazione praticata a 15 mesi.

  5. Clara
    6 Giugno 2016 a 19:45 | #5

    Salve, mia figlia di 30 mesi( 2 anni e mezzo) non ha il vaccino per la varicella. Dato che nel suo
    Asilo sta girando, mi chiedevo se fosse possibile farglielo fare adesso. A 15 mesi fece mmr. Grazie mille
    R.: la bambina può certamente praticare la vaccinazione antivaricella quando lo ritenete più opportuno.

  6. Sara
    31 Maggio 2016 a 23:04 | #6

    @Gianfranco Parrotta
    Buongiorno, vorrei chiederle un parere: tra una settimana dovrei fare mpr alla mia bimba di 15 mesi: meglio farlo da solo o insieme a meningococco c? Non riesco a capire quale sia la soluzione migliore e trovo pareri contrastanti anche tra pediatri. Grazie mille
    R.: può praticare le due vaccinazioni associate oppure in due tempi diversi, come preferisce. Non ci sono segnalazioni di effetti avversi ne prevedibili differenze di risposta immunitaria.

  7. Gianfranco Parrotta
    29 Maggio 2016 a 23:03 | #7

    Salve dott Minelli sono il papà di un bimbo di 18 mesi sottoposto a vaccinazione settimana scorsa mp +meningi cocco da ieri a febbre con punte fino a 39.5 che si abbassa con tachipirina per 3 ore e risale sono anche comparsi diversi puntini rossi addosso e in faccia vorrei chiedere se devo preoccuparmi o rientra tutto nel normale decorso degli effetti del vaccino grazie
    R.: sembrerebbe un morbillo da vaccino. Somministrate paracetamolo al bisogno e consultate in vostro PdF entro oggi.

  8. Katia
    28 Maggio 2016 a 12:12 | #8

    Buongiorno,mia figlia di 2 anni e mezzo ha fatto mercoledì il vaccino per meningococco b,venerdì le sono uscite delle bollicine che sembrano da Varicella,potrebbe avere delle complicanze data la varicella in incubazione? Grazie
    R.: no. Il vaccino contro il meningococco contiene solo antigeni e non c’è possibilità di interazione.

  9. Elisa
    27 Maggio 2016 a 20:18 | #9

    Buonasera ho 1 bimbo di 6 anni che deve fare richiamo Mpr .alla prima dise a 15 mesi ha avuto febbre 39.5 il giorno dopo al vaccino devo aspettarmi febbre alta anche con la seconda dose?
    R.: si, è possibile. La vicinanza alla somministrazione del vaccino rende realistica la reazione a farmaco (la febbre da morbillo vaccinico sarebbe stata più lontana, circa una settimana).

  10. aurora ameduri
    27 Maggio 2016 a 10:47 | #10

    volevo chiedere a mia figlia è venuta la varicella,e al 3 giorno visto che io non sono sicura che l’ho fatto , ho fatto il primo richiamo della varicella secondo lei può bloccare la malattia se per caso l’avrei contratto
    R.: si, è una pratica utilizzata proprio per la prevenzione. La somministrazione del vaccino accorcia i tempi ella risposta immunitaria e dovrebbe proteggerla dalla malattia oppure limitarne l’espressione clinica.

  11. marianna
    13 Maggio 2016 a 10:06 | #11

    buon giorno dottore. nel mese di gennaio la mia bimba di 13 mesi è stata soggetta ad un episodio di convulsioni x febbre. abbiamo aspettato con i vaccini e visto che toccava al mpre+ v lo abbiamo diviso in 3 parti. nel mese di aprile ha fatto l’epatite cn nessuna reazione se nn un po di nervosismo. 3 gg fa abbiamo fatto il vaccino mpr senza varicella. cosi facendo le reazioni potranno essere più leggere…???
    R.: si, dovrebbero essere di entità inferiore. Tenete presente che le convulsioni febbrili semplici sono una cosa abbastanza frequente e non si può evitare che si ripetano. Ci sono informazioni molto utili a cura dell’Associazione Culturale Pediatri http://www.acp.it/wp-content/uploads/Quaderni-acp-2011_185_229.pdf

  12. Serena fiore
    9 Maggio 2016 a 8:54 | #12

    Gent.mo dottore ho una figlia di 16 mesi dopo una settimana dalla vaccinazione MPRV ha avuto la febbre è una forte inappetenza. Dopo 4 giorni ha ancora 39.5 e non sta mangiando niente solo ogni tanto biberon di latte.
    Volevo sapere se questo è normale e quanto durerà ancora la febbre? E se l’inappetenza è collegata al vaccino e se le posso fare qualcosa per farle venire appetito . Inoltre volevo informarla che al momento del vaccino avevo richiesto di fare quella contro la varicella in un secondo momento ma la risposta è stata " non capisco perché voi mamme volete cambiare le disposizoni regionali non c’è nessuna contro indicazione nel fare la varicella insieme" . Sinceramente la seconda dose non la vorrei fare lei cosa consiglia?
    R.: la situazione è compatibile con la vaccinazione ma è meglio parlarne con il Pdf. Non si tratta di disposizioni regionali che si vogliono cambiare ma di indicazioni importanti fornite dall’AIFA e liberamente reperibili su http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf . Non capisco perché una semplice applicazione del buon senso e delle regole sia così complessa.

  13. Michela
    27 Aprile 2016 a 21:57 | #13

    Buonasera dottore. Martedì 19 aprile ho fatto fare al mio bambino di 14 mesi il vaccino MPRV e il 24 ha cominciato ad avere febbre alta da 38 in su, fino ad un picco oggi di 40,5. Siamo preoccupati, possibile che dopo 4 giorni ancora non passi? La pediatra lo ha controllato, ha la gola leggermente arrossata ma in questi giorni ha mangiato tranquillo (solo oggi qualche piccolissimo capriccio). Mi ha prescritto l’antibiotico Amoxina da dargli se domani la febbre persisterà. Io spero non accada perché lo stesso antibiotico lo ha preso già ad inizio febbraio e a Pasqua perchè influenzato (febbre non così alta ma raffreddato e mal di gola da non voler toccare cibo).
    Avevamo pensato anche alla sesta malattia, ma questo questo punto non sappiamo più cosa pensare… lo abbiamo immerso più volte per dargli sollievo e usato tanta, troppa tachipirina
    R.: l’influenza non trae nessun giovamento dalla terapia antibiotica. Il paracetamolo è il farmaco sintomatico ideale per il controllo della temperatura febbrile. Probabilmente si tratta di un evento correlato al vaccino e si potrebbe attendere. Io non avrei praticato la vaccinazione MPPRV ma la vaccinazione MPR+V come da indicazioni AIFA ( http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf ).

  14. maria
    23 Aprile 2016 a 20:33 | #14

    La ringrazio per la risposta rassicurante,aspetterò pazientemente. Purtroppo la guardia medica della mia città non è pediatrica e al pronto soccorso hanno la mania del ricovero,volevano ricoverarla per la scarlattina. Ancora grazie e buon fine settimana.
    R.: la guardia medica pediatrica è un’eccezione. In alcune città, in alcuni ospedali, c’è l’ambulatorio codici bianchi che non è tenuto da medici ospedalieri ma ambulatoriali veri e propri (la mentalità è un poco diversa) ed è ottimo. La decisione del ricovero è individuale di ogni singolo medico: ci sono alcuni che ricoverano di più ed altri che non ricoverano neppure se stai male ma intravedono la possibilità di una terapia a domicilio (il ricovero deve essere un atto estremo perché, comunque, devastante per il bambino).

  15. maria
    23 Aprile 2016 a 17:07 | #15

    Buona serata ,chiedo scusa se mi intrometto con un argomento non inerente ai vaccini,ho mia figlia,3 anni e mezzo,che dopo un episodio di scarlattina curata con 10 giorni di antibiotico ha di nuovo febbre,per 4 giorno 39.5 molto resistente,da due giorni 38 ma ancora non le passa. Non so cosa fare,il pediatra mi ha deciso che è solo una questione di difese immunitarie basse .Ma visto che sono 6 giorni di febbre,cosa mai successa,io un po’ mi preoccupo. La ringrazio in anticipo per la disponibilità. Distinti saluti.
    R.: passare da acme a 39.5°C a 38°C sembra un miglioramento. Probabilmente si tratta di un processo infettivo virale che sta volgendo a guarigione (1-2 giorni ancora). Naturalmente, se c’è qualcosa che vi preoccupa in questi giorni festivi c’è sempre la continuità territoriale (Guardia Medica) oppure i diversi Pronto Soccorso dove la bambina può essere visitata a qualsiasi ora.

  16. Luisa
    8 Aprile 2016 a 23:11 | #16

    Gentile dottore.mio figlio,18 mesi ha fatto il vaccino mprv.dopo 4 giorni ha iniziato ad avere un leggero raffreddore con febbricola.il giorno dopo 38.8.i seguenti 2 giorni febbricola poi al terzo giorno 39.con la tachipirina faceva 3 ore e di nuovo 39 fino al giorno seguente.poi più niente.niente puntini,solo tanto tanto nervoso e inappetente.il mio pediatra diceva che non era dovuto al vaccino e mi ha fatto fare emocromo pcr e ves.sono usciti fuori linfociti attivi.mi ha detto che non doveva prendere niente e si sarebbe risolta da sola.secondo lei è stata una reazione al vaccino?grazie per l’attenzione
    R.: no, non è una reazione al vaccino, ma, probabilmente, un morbillo vaccinico (il virus del morbillo contenuto nel vaccino è un virus vivo attenuato e, come tale, può causare la malattia). Non avrei praticato, tuttavia, la vaccinazione MPRV ma MPR + V come suggerito, raccomandato, dal Working Group Pediatrico dell’AIFA ( http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf ).

  17. angela
    4 Marzo 2016 a 9:47 | #17

    Buongiorno Dottore,
    mio figlio all’ età dì 15 mesi è stato sottoposto alla vaccinazione MPR+V ed ha avuto nela settimana successiva febbre intorno ai 39- 39.5 per 2 giorni e comparsa dì punti rossi sul tronco. Ora dovrebbe essere sottoposto alla seconda dose ma io sono preoccupata. ho letto che per precedenti reazioni si può evitare la seconda dose. Sarebbe questo il caso? La sorellina è stata sottoposta alla vaccinazione MR ed ha avuto febbre a 40 per 24 ore. Non siamo riusciti a controllare la temperatura nemmeno con le gocce di cortisone. Lei cosa mi consiglia? al centro vaccinazioni mi dicono che tali reazioni al vaccino sono strane e rare…..Un grazie anticipato.
    R.: stiamo parlando, presumo, di un bambino di 5 anni di età. La reazione descritta non è un evento averso ma una situazione normale dopo la vaccinazione contro il morbillo quindi non vedo problemi o controindicazioni. Per quanto riguarda la sorellina la situazione è diversa e potrebbe essere effettivamente un evento avverso (che mi auguro sia stato segnalato all’autorità sanitaria di controllo) e forse si potrebbe omettere la seconda somministrazione. Non si utilizza il cortisone ai fini del controllo della temperatura febbrile.

  18. 3 Marzo 2016 a 0:13 | #18

    Gent.mo dottore,a mia figlia di 17 mesi è stato praticato il vaccino MPR+varicella ma tutto nello stesso giorno e soprattutto sullo stesso arto.
    Leggendo,se nn ho compreso male,lei consiglia ed indica di praticarli su arti diversi.
    Crede che questo sia stato un errore da parte degli addetti sanitari e che potrebbe comportare delle conseguenze sulla bimba.Ad oggi dopo 8gg in cui è stata molto irrequieta e nervosa e dopo 2gg di nausea e vomito a qualunque cosa mangiasse e dissenteria è comparsa la febbre 38.5 ed il corpo ha l’aspetto di una fragola tutto un po’ puntinato rosso ma senza vescicole.
    Nell’attesa di una sua cortese risposta la ringrazio anticipatamente.
    R.: potrebbe trattarsi di una malattia legata al vaccino (morbillo/varicella da vaccino). La somministrazione indipendente (MPR + V) è prevista da una nota AIFA del 2011 http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf

  19. Maria
    6 Febbraio 2016 a 7:47 | #19

    Grazie infinite per la risposta,sono consapevole della necessità dei vaccini ma con tutto quello che si sente anche molto preoccupata. E al centro vaccini Dell mia città non tutti gli infermieri sanno esattamente quello che fanno. Ieri ho fatto HIB e antipolio,3* richiamo e l’infermiera mi ha detto che potevo uscire tranquillamente,cosa che non ho fatto, perché non portava febbre. Ieri sera 39 di temperatura e arto dolorante tanto da farlo zoppicare e cadere continuamente.

  20. Maria
    5 Febbraio 2016 a 22:54 | #20

    Buona serata dottore,mio figlio deve fare il vaccino trivalente a 16 mesi e mi hanno messo lo stesso giorno quello per la varicella,ma sono molto preoccupata e vorrei farlo fare separatamente,lei cosa mi consiglia? La ringrazio in anticipo per la risposta.
    R.: può decidere lei quello che desidera fare. Poiché non è obbligata a praticare le vaccinazioni indicate (che, tuttavia, sono assolutamente raccomandate) può praticare lo stesso giorno sia MPR che V (in due arti diversi) oppure il V a distanza di tempo (sempre a suo giudizio) dal vaccino MPR. Somministrare il vaccino in due sedute è, semplicemente, più scomodo sia per i genitori, che perdono una giornata di lavoro in più, che per gli operatori sanitari, che devono reperire fiale ed aggiornare i dati personali 2 volte. Tutto il resto è simile. Vi ricordo che la vaccinazione MPRV (tutti e 4 i vaccini nella stessa fiala) come prima somministrazione è sconsigliata dell’AIFA per un aumento del rischio di convulsioni con febbre (non presente praticando, nella stessa seduta, MPR in un arto + V in un altro arto). La vaccinazione non obbligatoria, inoltre, richiederebbe la raccolta di un consenso informato anche per il genitore non presente e non può essere praticata se il bambino non viene accompagnato da un esercente la patria potestà (ad esempio nonni, baby sitter, ecc.).

  21. Francesca Donzelli
    4 Febbraio 2016 a 9:17 | #21

    Egr. dott. mInelli, mia figlia di 3 anni ha avuto 2 settimane fa la varicella con febbre alta (39-40), quanto devo attendere per farle fare il vaccino per il meningococco c? Grazie
    R.: attenderei almeno un mese dalla guarigione.

  22. 4 Dicembre 2015 a 7:07 | #22

    Salve dottore! Ho un bambino di sette anni e mezzo a cui non ho somministrato la seconda dose del vaccino mpr prevista per i cinque anni . Sono ancora in tempo o devo rifargli anche la vaccinazione del primo anno di vita?
    R.: deve semplicemente praticare la dose “dei 5 anni”.

  23. alessia
    4 Novembre 2015 a 9:57 | #23

    Gentile Dottore,
    ho una bambina di quasi 13 mesi che ha eseguito tutti e 3 i richiami di esavalente e antipneumococco e il prossimo 2 Dicembre a quasi 14 mesi dovrà fare il vaccino MPR, la pediatra e la asl noi siamo di Roma, ci hanno detto che attualmente conviene lasciare fuori quello della varicella e fare solo il vaccino MPR normale. Inoltre ci hanno consigliato di fare anche il meningococco ACW135Y insieme al MPR lo stesso giorno. La mia pediatra quando mi indicò il calendario delle vaccinazioni mi disse di fare tutti i vaccini per il meningococco ovvero MenACW135Y e successivamente e separato il meningococco B. Alla ASL però mi hanno parlato di un altro vaccino solo per il meningococco C…è corretto o sto facendo confusione?
    Tra l’altro sono un pò titubante nel fare lo stesso giorno MPR+MenACW135Y. Non ho ancora avuto modo di confrontarmi con la pediatra, ma alla asl mi hanno detto che non ci sono controindicazioni nel farli insieme. Premetto che la bambina non ha ancora fratellini e non va al nido, volevo sapere secondo lei è consigliabile farli assieme oppure meglio separarli? E inoltre ho letto qualcosa su questo nuovo vaccino MenACW135Y e ho visto che non è da tantissimo in circolazione è il caso di rimandarlo e fare momentaneamente solo il meningococco C? La bambina nei vaccini precedenti non ha avuto alcun sintomo se non un pò di irritabilità, quali sintomi possono causare MPR e meningococco?
    Io tra l’altro non ho avuto la rosolia, e il mio ginecologo, per un eventuale seconda gravidanza mi ha consigliato di vaccinarmi, attualmente però sto ancora allattando e la pediatra mi ha detto di rimandare mentre alla als mi consigliano di farlo…sinceramente non so come comportarmi e soprattutto è vero che negli adulti i sintomi del vaccino possono essere più forti? io ho avuto un’epatosi gravidica…può incidere?
    La ringrazio anticipatamente per la risposta.
    R.: meglio vaccinare per MPR a 15 mesi. La vaccinazione per varicella si può fare lo stesso giorno nell’altro braccio oppure in seguito. Mi stupisce la proposta della ASL di non vaccinare per Varicella (frequente) ed altrettanto mi stupisce la proposta di vaccinare per meningococco ACWY135 (estremamente rara). La meningite da meningococco è una malattia grave ma molto rara con 163 casi, pari a 2.7 casi per milione di abitanti, denunciati nel 2014 per tutte le età (40 casi per milione per l’età 0-4 anni)(http://www.epicentro.iss.it/problemi/meningiti/EpidItalia.asp ); il ceppo più rappresentato è il B. Non ci sono controindicazioni specifiche a somministrare insieme i vaccini ma è altrettanto vero che si può attendere proprio per non fare confusione tra eventuali effetti collaterali. Lei può tranquillamente vaccinarsi insieme a sua figlia e stupisce che non le sia stato proposto il vaccino antirubeolico immediatamente dopo il parto…
    Le segnalo un’interessante pagina di Epicentro (http://www.epicentro.iss.it/problemi/meningiti/meningite.asp ) al termine della quale può trovare qualcosa d’interessante sulla reale efficacia/utilità/indicazione alla vaccinazione antimeningococco. Nessun problema per il suo fegato.

  24. Valeria
    9 Luglio 2015 a 23:44 | #24

    Grazie!

  25. Valeria
    8 Luglio 2015 a 22:50 | #25

    Buongiorno, vorrei avere un consiglio circa l’opportunità di vaccinare la mia bimba di 20 mesi contro la varicella. Lei ha seguito il piano vaccinale della mia asl che non prevede la varicella, ma avendola io avuta in forma molto forte e portandone addosso ancora qualche cicatrice, sono tentata di farle fare anche questo. Cosa mi consiglia? Aggiungi che purtroppo dopo le somministrazioni dei vaccini ha sempre avuto rialzo febbrile, anche importante. Grazie e cordiali saluti
    R.: la faccenda è controversa più a livello di intervento di popolazione che individuale. Se la cosa vi sembra importante, come appare dalle vostre parole, allora vaccinatela tranquillamente.

  26. Laura
    20 Maggio 2015 a 12:23 | #26

    Gentilissimo dottore…la disturbo ancora una volta visto l’avvicinarsi del 22 maggio (data prevista per la vaccinazione mpr). In caso di reazioni di tipo anafilattico (la mia primogenita è soggetta ad orticaria) cosa posso tenermi pronto in casa? Avendo un week end davanti vorrei essere pronta a fronteggiare ogni evenienza…sono molto in ansia.
    Grata per l’attenzione, saluto cordialmente.
    Laura
    R.: l’anafilassi è un evento acuto che verrà affrontato dai medici dell’ambulatorio di vaccinazione (si verifica nel periodo di osservazione che si è “costretti” a rispettare dopo la somministrazione del vaccino). Senza un adeguato addestramento a casa non si potrebbe, comunque, intervenire.

  27. Laura
    8 Maggio 2015 a 13:34 | #27

    Grazie mille per la risposta. Siamo venuti a conoscenza ieri che una sorellina di una compagna di classe ha da 12 giorni la varicella…posto che non sono vaccinate le mie figlie per la varicella (l’intenzione era di aspettare intorno ai 12 anni) e dato che il vaccino mpr è prenotato per il 22 maggio prossimo…occorre spostare la vaccinazione? Che rischi corrono le mie figlie?
    E davvero devo aspettarmi, data l’età, reazioni al vaccino mpr più pesanti? Avrei dedotto invece che dato un sistema immunitario più “adulto” lo superassero senza particolari problemi…sa…la paura di reazioni anafilattiche o addiriuttura avverse mi spaventano molto.
    Cordialmente, Laura
    R.: non sapevo che per le vaccinazioni occorresse prenotare. In ogni caso non c’è bisogno di spostare la vaccinazione (semmai sarebbe bene anticiparla). Le reazioni anafilattiche sono indipendenti dall’età e nei centri di vaccinazione sono perfettamente attrezzati ed addestrati per fronteggiarle efficacemente. La reazione febbrile più evidente all’aumentare dell’età è scientificamente dimostrata (dati di letteratura). La prima vaccinazione contro morbillo, rosolia, parotite varicella non dovrebbe essere effettuata con il vaccino quadruplo (MPRV) ma con il triplo (MPR) + V (in data diversa oppure lo stesso giorno ma in arto diverso. Vedi: http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/raccomandazione_vaccino_mprv_14_novembre_2011.pdf ).

  28. Roberta
    8 Maggio 2015 a 12:52 | #28

    Salve dottore,
    Mio figlio di 15mesi e mezzo il sette maggio dovrà fare il vaccino morbillo parotite rosolia.dopo aver letto i vari commenti ho deciso di spostare quello della varicella. all’ufficio sanitario mi hanno chiesto se il bimbo tollera l uovo in caso contrario nn possono fare il vaccino. Proprio questo volevo chiedere mio figlio sin da piccolo è sempre stato un po stitico ma quando mangia l’uovo (sodo) si libera con più facilità e cambia anche consistenza (diventa cremosa). Può essere questo un motivo per nn sottoporlo al vaccino? Questo significa che il bimbo nn tollera bene l’uovo? Grazie in anticipo per il tempo che mi dedicherà.
    R.: l’allergia all’uovo non controindica assolutamente la pratica della vaccinazione anti-MPR. La motivazione addotta dall’ufficio di Igiene Pubblica è pretestuosa e lascia trasparire una scarsa convinzione nella pratica vaccinale che si cerca di evitare invocando motivazioni non previste dal Ministero della Salute (vedi pagina 13 di http://www.iss.it/binary/publ/cont/09_13_web.pdf “False controindicazioni per vaccino del morbillo-parotite-rosolia”). Il bambino può e deve mangiare di tutto e quello che riferite non è attribuibile ad allergia.

    Buongiorno dottore,
    Grazie per la risposta..mi ha davvero tranquillizzata.
    Mi sono recata all ufficio per il vaccino mpr ma è stato rinviato al 14/05.
    Ora mi sorge un dubbio il 06.06 ho un matrimonio importante…volevo chiederle ce la faccio considerando i tem pi di reazione al vaccino ? L infermiera che vaccina mi ha consigliato di spostarlo a dopo l evento.la verità è che temo molto il morbillo (mia zia è deceduta a causa del morbillo) e nn voglio spostare il vaccino inutilmente. cortesemente come devo comportarmi? Puo darmi un suo parere? Grazie infinite
    R.: 14 maggio + 10-15 giorni (incubazione “corta” + eventuale malattia vaccinale) fa fine maggio. Non mi porrei problemi di sorta.

    Grazie dottore,
    Appena ho letto la vostra risposta ho chiamato per prenotare il vaccino ma ….sorpresa! Non possono più vaccinare il 14 bensì il 19!. Sono scoraggiata!a questo punto mi viene piu semplice convincere mio fratello a spostare il matrimonio che prenotare il vaccino per il bambino.
    Dottore come sempre è stato gentilissimo e di grande aiuto…
    R. vaccinate dopo il matrimonio… :)

  29. Roberta
    7 Maggio 2015 a 9:59 | #29

    Salve dottore,
    Mio figlio di 15mesi e mezzo il sette maggio dovrà fare il vaccino morbillo parotite rosolia.dopo aver letto i vari commenti ho deciso di spostare quello della varicella. all’ufficio sanitario mi hanno chiesto se il bimbo tollera l uovo in caso contrario nn possono fare il vaccino. Proprio questo volevo chiedere mio figlio sin da piccolo è sempre stato un po stitico ma quando mangia l’uovo (sodo) si libera con più facilità e cambia anche consistenza (diventa cremosa). Può essere questo un motivo per nn sottoporlo al vaccino? Questo significa che il bimbo nn tollera bene l’uovo? Grazie in anticipo per il tempo che mi dedicherà.
    R.: l’allergia all’uovo non controindica assolutamente la pratica della vaccinazione anti-MPR. La motivazione addotta dall’ufficio di Igiene Pubblica è pretestuosa e lascia trasparire una scarsa convinzione nella pratica vaccinale che si cerca di evitare invocando motivazioni non previste dal Ministero della Salute (vedi pagina 13 di http://www.iss.it/binary/publ/cont/09_13_web.pdf “False controindicazioni per vaccino del morbillo-parotite-rosolia”). Il bambino può e deve mangiare di tutto e quello che riferite non è attribuibile ad allergia.

    Buongiorno dottore,
    Grazie per la risposta..mi ha davvero tranquillizzata.
    Mi sono recata all ufficio per il vaccino mpr ma è stato rinviato al 14/05.
    Ora mi sorge un dubbio il 06.06 ho un matrimonio importante…volevo chiederle ce la faccio considerando i tem pi di reazione al vaccino ? L infermiera che vaccina mi ha consigliato di spostarlo a dopo l evento.la verità è che temo molto il morbillo (mia zia è deceduta a causa del morbillo) e nn voglio spostare il vaccino inutilmente.cortesemente come devo comportarmi? Puo darmi un suo parere? Grazie infinite
    </blockquote>
    R.: 14 maggio + 10-15 giorni (incubazione “corta” + eventuale malattia vaccinale) fa fine maggio. Non mi porrei problemi di sorta.

  30. Francesca Donzelli
    6 Maggio 2015 a 8:41 | #30

    Buongiorno dottore, grazie per le sue risposte sempre esaustive e tranquillizzanti. Io domani dovrei portare mia figlia a fare il vaccino per il meningococco C ma appena 40 giorni fa ha fatto mpr con un post vaccino abbastanza importante, non come la malattia vera e propria, ma presentando a distanza di 3/4 giorni tosse, naso gocciolante, febbre per 4 giorni e infine eruzione cutanea tipica del morbillo. La mia domanda è: è raccomandabile aspettare solo un mese per fare un altro vaccino o è meglio attendere? Cordiali saluti
    R.: non ci dovrebbero essere problemi. Il mese è canonico anche per altri tipi di vaccino…

Pagine dei commenti
1 2 3 ... 5 587
Codice di sicurezza:

echo '';