Archivio

Archivio Dicembre 2009

Ciuccio e biberon: disturbi del linguaggio

19 Dicembre 2009 Nessun commento

L’uso del ciuccio o del biberon, ovvero l’abitudine prolungata alla suzione, causano disturbi vari del linguaggio. E’ il risultato di una ricerca pubblicata su BioMedCentral Pediatrics (BMC Pediatrics 2009, 9:66) nel mese di ottobre 2009.

Prosegui la lettura…

Mamme obese=figli obesi

17 Dicembre 2009 Nessun commento

L’indice di massa corporea (IMC, BMI in inglese), pari al peso diviso il quadrato della statura in metri, della madre prima della gravidanza è il più potente predittore dell’eccesso ponderale del bambino a 9 anni.

Prosegui la lettura…

Diarrea: costi alti senza linee guida

10 Dicembre 2009 Nessun commento

Le linee guida sono indicazioni rilasciate dalle maggiori società scientifiche per la migliore diagnosi/terapia di numerose malattie, sia dell’adulto che del bambino.

Prosegui la lettura…

Influenza A/H1N1: contagio dagli uomini agli animali!

La natura finalmente ci consente di vendicarci! Dopo avere contratto l’influenza dai suini ci vendichiamo trasmettendola ai cani. Prima che si diffonda il panico è meglio chiarire che la notizia non è nuovissima ma è interessante.

Prosegui la lettura…

Epidemia influenzale “pandemica” al termine?

L’influenza A, pandemica, appare realmente essere avviata al termine della sua attività infettiva. I dati appena diramati dalla rete Influnet mostrano un grafico dei nuovi casi (incidenza) in caduta libera rispetto al periodo precedente, soprattutto per l’età 5-14 anni, in tutta Italia.

Prosegui la lettura…

Medicina difensiva: i costi

1 Dicembre 2009 2 commenti

La "medicina difensiva" è quella branca specialistica della medicina che studia come difendersi dalle richieste di risarcimento del paziente… In realtà la medicina difensiva è una modalità operativa del medico che tende ad eseguire esami ed interventi "inutili" ed a prescrivere terapie ugualmente inutili nella presunzione di tutelarsi qualora le cose vadano male. E’ una faccenda che costa allo Stato/contribuente circa 10 miliardi all’anno (10% del fondo del Sistema Sanitario Nazionale) e che non rende niente. Il Ministero nell’ambito della razionalizzazione delle spese sta pensando di normare il cosiddetto rischio clinico spostando la responsabilità dal medico alle strutture sanitarie.

Prosegui la lettura…