Archivio

Archivio Luglio 2009

Influenza A/H1N1: vaccinare i bambini?

Medicina basta sull’evidenza! La Cochrane Collaboration, un organismo indipendente che esegue revisioni sistematiche della letteratura scientifica al fine di un migliore utilizzo della medicina bvasata sull’evidenza (EBM) e non sulle chiacchiere degli esperti o psedo-tali, ha nel numero 2/2009 alcune piccole chicche riguardo l’influenza.

Prosegui la lettura…

Viaggi: istruzioni per l’uso

L’Osservatorio Farmaci e Salute del Movimento Difesa del Cittadino (http://www.mdc.it/) ha diramato un corposo dossier con le migliori istruzioni per viaggiare meglio da un punto di vista sanitario.

Prosegui la lettura…

Influenza umana H1N1: pandemia

21 Luglio 2009 6 commenti

L’influenza umana H1N1 ("influenza suina") ha raggiunto un livello di rischio pandemico livello 6 (il massimo). Ciò significa che tutta la popolazione è a rischio di contrarre l’influenza.

Prosegui la lettura…

Monitoraggio pubblicità televisiva

La Società Italiana di Pediatria (S.I.P.) ha reso noto i risultati del monitoraggio della TV nella fascia oraria 14.30-18.30 (quella dei bambini). I canali sotto la lente della S.I.P. sono stati "Italia 1" e "Canale 5", i due canali più seguiti dagli adolescenti.

Prosegui la lettura…

Antibiotici, antipiretici, psicofarmaci ai bambini: troppi?

Ne abbiamo già parlato: si usano troppi antibiotici. La cosa, finalmente (?), deve avere colpito qualcuno di importante nella commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati che ha deciso di porre 2 interrogazioni al Governo. In particolare l’on. Benedetto Fucci, deputato Pdl, medico, vuole conoscere se anche in Italia, come è avvenuto in altre Nazioni, lo Stato abbia approntato degli studi sugli effetti collaterali nei bambini dei farmaci contro la febbre, contro la tosse (che ormai anche i sassi sanno essere inefficaci) e degli psicofarmaci. Degli antibiotici, da quanto riportato dalle agenzie, non ne ha parlato esplicitamente, ma contro la febbre potrebbe volere dire, e l’esperienza professionale me lo insegna, anche antibiotici.

Prosegui la lettura…

Ftalati pericolosi anche prima della nascita

Gli ftalati sono pericolosi anche prima della nascita.

Prosegui la lettura…

Antibiotici: normalizzare le prescrizioni

In Europa gli antibiotici sono prescritti in modo variabile. I pazienti con tosse, ad esempio, a seconda del medico e della Stato in cui opera hanno dal 20% al 90% di probabilità di vedersi prescritto un antibiotico. Lo dimostra una ricerca finanziata dall’Unione Europea e pubblicata sul British Medical Journal.

Prosegui la lettura…