Succo di frutta ai bambini piccoli?

bevande Meglio non proporlo proprio al di sotto dell’anno di età e limitarlo a non più di 120 millilitri (4 once) al giorno nell’età tra 1 e 3 anni; tra 4 e 6 anni la quantità massima accettabile sarebbe di 180 ml (6 once) mentre per i più grandi, fino all’età adulta, sarebbero ammissibili 240 millilitri (8 once).

Prosegui la lettura…

APP per le calorie

jogging Ci sarebbero perplessità sulla precisione dei dispositivi che tutti utilizzano, soprattutto adulti ma anche bambini ed adolescenti con qualche problema di peso, per ottenere informazioni sulle calorie consumate durante l’esercizio fisico.
I dati relativi al consumo calorico non sarebbero affidabili come si pensa.

Prosegui la lettura…

Analgesici/antipiretici e rischio diabete

ricercatore I farmaci analgesici/antipiretici (FAA) sono farmaci largamente utilizzati in pediatri (ma anche in età più avanzate) per favorire la riduzione della temperatura nel caso di febbre, oppure ridurre il dolore, ad esempio nell’otite. In passato ci sono stati dubbi sulla relazione tra assunzione di FAA ed aumentato rischio per asma; un sospetto simile è stato avanzato anche per quanto riguarda il diabete per un possibile effetto sul controllo della glicemia.

Prosegui la lettura…

Vaccinazioni in caduta libera

vaccino 02 Sembra la settimana delle vaccinazioni, come al supermercato.
Vorrei fare solo una semplice segnalazione. E’ stato pubblicato nei giorni scorsi da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità il volume World Health Statistics che riporta una serie di dati con alcune considerazioni sullo stato di salute dei Paesi della terra.

Prosegui la lettura…

Vaccinazioni…

vaccinazione bambina Sono noioso, lo so, ma voglio, tuttavia, parlare di vaccinazioni, come fanno altri, anche se seguendo i miei ragionamenti.
In Italia esistono vaccinazioni obbligatorie – sono 4 – ma nel tempo, considerata la maturità delle persone e la riduzione dei casi fino alla scomparsa, il controllo dell’assolvimento dell’obbligo è diminuito fino a scomparire.
Giustissimo!

Prosegui la lettura…

Farmaci che non scadono…

farmaci 02 ovvero che scadono molto dopo la data di scadenza indicata. La data di scadenza dei farmaci è stabilita in base a diversi parametri che tengono conto della efficacia clinica, della degradazione della molecola in determinate condizioni di conservazione con un margine per garantire l’effettiva azione del prodotto alla data di scadenza (shelf life).

Prosegui la lettura…

Arsenico nei cereali (riso) per bambini?

pappa L’esposizione all’arsenico, soprattutto nei primi anni di vita, può essere dannosa per la salute sia per l’assunzione acuta di elevate quantità sia per esposizione cronica. La presenza di arsenico nei cibi deriva soprattutto dalla sua presenza nell’acqua potabile o per irrigazione ed, in minor misura, da processi industriali. L’assunzione avviene, principalmente, con il cibo.

Prosegui la lettura…

Vaccinazione anti-HPV: linee guida per la prevenzione del tumore

4 Maggio 2017 1 commento

vaccino ragazza ASCO è la sigla dell’American Society of Clinical Oncology e HPV sta per Human PapillomaVirus. Recentemente sulla rivista ufficiale dell’ASCO, il Journal of Global Oncology, sono state pubblicate le linee guida per la prevenzione primaria del tumore della cervice uterina.

Prosegui la lettura…

La nonna che fuma…

autismo espone al rischio di Disturbo dello Spettro Autistico (ASD) il nipote.
Si chiamano disturbi dello spettro autistico e non autismo perché le persone affette hanno caratteristiche individuali che ne fanno un caso quasi unico. Ci sono, tuttavia, sintomi comuni alle persone affette da ASD come la tendenza all’isolamento sociale, da disturbi del linguaggio e da un’immaginazione povera e stereotipata.

Prosegui la lettura…

Dormire regolarmente

bimba obesa previene l’obesità.
Un lavoro pubblicato sull’International Journal of Obesity rimarca l’importanza di una regolarità degli orari di addormentamento nella prevenzione dell’obesità in adulta.
Lo studio ha preso in considerazione 911 bambini appartenenti al UK Millennium Cohort Study valutando le abitudini di addormentamento, gli orari dei pasti e la durata della visione della televisione all’età di 3 anni in relazione alla presenza di obesità all’età di 11 anni. La scoperta più rilevante è stata che i bambini con orari variabili, irregolari, disordinati, erano a maggiore rischio di sviluppare obesità.

Prosegui la lettura…

Steroidi inalatori nell’asma e rischio di polmonite

thorax L’asma è una malattia dell’apparato respiratorio caratterizzata da episodi di difficoltà respiratori espiratoria (difficoltà a fare uscire l’aria dai polmoni) accompagnata a senso dii oppressione toracica e dal tipico fischio espiratorio.
E’ una malattia cronica dell’apparato respiratorio che può comportare poche crisi all’anno oppure più episodi anche  di gravità limitata ma ricorrenti. La frequenza degli episodi e la loro distribuzione nell’arco della giornata consente di definire la gravità della malattia.

Prosegui la lettura…

Animali ed allergia: un legame microbiologico?

batteri viola Le modalità del parto, per via vaginale oppure per taglio cesareo, modificano la colonizzazione inziale del bambino esponendolo a diversi tipi di batteri dell’ambiente vaginale oppure della cute della partoriente. La presenza di animali nella casa espone la gestante ad una varietà di agenti batterici più elevata che si riflette sulla composizione della flora batterica intestinale del bambino.

Prosegui la lettura…

Cortisonici orali nelle manifestazioni dell’asma acuto?

asma La terapia cortisonica orale è un presidio terapeutico imprescindibile per il trattamento delle esacerbazioni della difficoltà respiratoria delle persone affette da asma. La somministrazione di cortisonici in pronto soccorso riduce il rischio di ricovero ospedaliero.

Prosegui la lettura…

Vaccini vecchi?

13 Aprile 2017 3 commenti

vaccino 01 Ci sono alcune, piccole, segnalazioni relative alla possibilità che i vaccini attuali siano certamente efficaci nell’indurre una risposta immunitaria ma vecchi e, probabilmente, migliorabili.
Un vaccino deve, infatti, provocare nel ricevente  una risposta immunitaria efficace ed idonea a contrastare la malattia.

Prosegui la lettura…

Celiachia ed Anoressia Nervosa

depressa 01 Uno studio pubblicato recentemente su Pediatrics, la rivista dell’American Academy of Pediatrics, riporta stretti legami tra Celiachia (C) ed Anoressia Nervosa (AN). Il rapporto tra le due malattie sarebbe bidirezionale ovvero con una diagnosi di C che espone a maggiore rischio per AN oppure con una precedente diagnosi di AN che comporta un maggiore rischio di C. Lo studio è stato effettuato su una popolazione di residenti in Svezia.

Prosegui la lettura…

Bambini figli di fumatori

divieto di fumo I bambini figli di fumatori portano in giro sulle loro mani, oltre che sugli abiti, nicotina o prodotti della combustione del tabacco.
La notizia viene dalla rivista Tobacco Control ed indica che i figli di fumatori, al di la di quanto si pensa normalmente, sono comunque esposti alla nicotina. Nello studio è riportato che i bambini esposti a fumo di seconda mano (quello del genitore che fuma nella stessa stanza) hanno livelli elevati di nicotina sulle mani.

Prosegui la lettura…